Gravina: “Riforma campionati? Qualitativa, magari con due gironi di Serie B”

Il numero uno federale uscente: «Tuteliamo le radici territoriali. La nuova Champions? L’Uefa non mortificherà i campionati nazionali»

di Redazione VN

Gabriele Gravina, presidente uscente della FIGC nonché ricandidato per la conferma, ha parlato a La Gazzetta dello Sport. Alcuni passaggi dell’intervista: “Superlega? Sono assolutamente contrario. Il radicamento e la territorialità del nostro mondo devono essere salvaguardati. Riforma campionati? Penso a una riforma da un punto di vista qualitativo, non quantitativo. Bisogna ritracciare il profilo dell’area professionistica e di quella dilettantistica. Si deve agire sulla redistribuzione delle risorse e della flessibilità degli emolumenti. La soluzione potrebbe essere quella di due gironi di B, in verticale, non orizzontale”.

LEGGI ANCHE – Torna Amrabat, Prandelli può scegliere il centrocampo migliore per ricevere lo Spezia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy