Fiorentina non inferiore, ma mancano i gol: Prandelli riassaggia la sconfitta

Il commento

di Redazione VN
Prandelli

Lazio-Fiorentina, il commento de La Gazzetta dello Sport: “Come a scuola, una voleva evitare il 5. L’altra, invece, lo inseguiva, per completare quell’evoluzione che il numero simbolicamente rappresenta. Alla fine ha goduto la Lazio. Cesare Prandelli invece, dopo 4 risultati utili di fila, riassaggia il gusto amaro della sconfitta, reso più indigesto per come è arrivata. A livello di gioco la Viola non è stata inferiore ai rivali, in più ha perso presto Ribery per infortunio quando sarebbe servito eccome per cercare la rimonta. Alla fine, si torna sempre lì: per vincere devi segnare. Immobile non perdona, ha avuto un’occasione e l’ha sfruttata (per tacere del gol annullato). Vlahovic invece perdona parecchio. In questa sfida ha avuto almeno tre chance per far gol, ha dovuto aspettare un rigore per riuscirci. E’ vero, è un talento puro ed è comunque uno dei quattro classe 2000 che in Europa hanno segnato almeno 5 gol (gli altri sono un certo Haaland, Kean e Gouiri del Nizza) ma non ha ancora maturato il killer instinct e si capisce perché la Fiorentina insegua Caicedo. Le servirebbe eccome, ma fossimo nella Lazio ci penseremmo un bel po’ prima di cederlo”.

LEGGI ANCHE – L’illusione natalizia e la cruda realtà: senza un cambio di passo la Serie B è un rischio concreto

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ottone - 1 settimana fa

    “Grande prestazione” certo, peccato che si scivoli verso la B ogni settimana che passa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pino.guastell_9534945 - 1 settimana fa

    Meglio di Vlahovic la Fiorentina si permette il lusso di tenere in tribuna un talento che si chiama Montiel. Solo un allenatore mediocre può lasciare in tribuna un giocatore dotato di tecnica e fantasia. Prandelli appartiene a un mondo del calcio che non si gioca più. Dopo avere affidato la squadra a Iachini che aveva distrutto Sottil il signor Commisso ha scelto un vecchio allenatore tale e quale a Iachini quale è Prandelli. I risultati parlano da soli: Prandelli sta facendo peggio di Iachini perché non vuol convincersi che nel calcio moderno ci vuole coraggio. Bastano poche mosse per cambiare il trend negativo che va avanti da quattro anni a questa parte: togli Pezzella, Biraghi e Venuti cosi eviti di incassare sistematicamente dei goal ogni partita e affianchi a Vlahovic altri due attaccanti. Le partite si vincono segnando goal e mandando allo sbaraglio la squadra. Starsene chiusi in difesa è sconfitta certa nel novantanove per cento dei casi. Cacciare Prandelli e chiamare Paulo Sousa. Solo così la Viola potrà evitare la retrocessione. E liberatevi del dannoso Prade’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. antonio capo d'orlando - 1 settimana fa

      Sei l’incompetenza e la sobillazione elevata all’ennesima potenza unita alla cattiveria preterintenzionale! FV

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pino.guastell_9534945 - 1 settimana fa

    Meglio di Vlahovic la Fiorentina si permette il lusso di tenere in tribuna un talento che si chiama Montiel. Solo un allenatore mediocre può lasciare in tribuna un giocatore dotato di tecnica e fantasia. Prandelli appartiene a un mondo del calcio che non si gioca più. Dopo avere affidato la squadra a Iachini che aveva distrutto Sottil il signor Commisso ha scelto un vecchio allenatore tale e quale a Iachini quale è Prandelli. I risultati parlano da soli: Prandelli sta facendo peggio di Iachini perché non vuol convincersi che nel calcio moderno ci vuole coraggio. Bastano poche mosse per cambiare il trend negativo che avanti da quattro anni a questa parte: togli Pezzella, Biraghi e Venuti cosi eviti di incassare sistematicamente dei goal ogni partita e affianchi a Vlahovic altri due attaccanti. Le partite si vincono segnando goal e mandando allo sbaraglio la squadra. Starsene chiusi in difesa è sconfitta nel novantanove per cento dei casi. Cacciare Prandelli e chiamate Paulo Sousa. Solo così la Viola potrà evitare la retrocessione. E liberatevi del dannoso Prade’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy