L’illusione natalizia e la cruda realtà: senza un cambio di passo la Serie B è un rischio concreto

La partita con la Lazio è la riprova che quest’anno la salvezza sarà un obiettivo difficile da raggiungere

di Stefano Fantoni, @stefanto91

Che anche questo campionato fosse da lacrime e sangue lo si era capito in estate. La scelta di confermare Iachini e di non rinforzare una squadra già traballante erano chiari segnali di un progetto tecnico con un orizzonte ridotto. A poco serve raccontare una realtà diversa da quella che puntualmente si ripropone: la Fiorentina di Commisso risiede con troppa frequenza nei bassifondi della classifica.

L’anno scorso si è salvata un po’ per meriti propri e un po’ per demeriti altrui. Quest’anno rischia di fare altrettanto, ammesso che arrivi un cambio di marcia simile a quello dell’anno passato. D’accordo con i progetti in esecuzione o ancora su carta delle infrastrutture di proprietà, ma prima di tutto conta il campo. E sul rettangolo verde questa gestione tecnica ha azzeccato poche scelte, in termini sia di allenatori che di giocatori.

La partita con la Juventus aveva illuso. Si era parlato di svolta, di nuovo inizio. Celebrazioni fin troppo esaltate e sogni frantumati dalla realtà nuda e cruda. Questa Fiorentina, perennemente arroccata con almeno sei elementi difensivi in campo, è poca roba. Idee rarefatte e confuse, personalità solida come burro fuso, una perenne ricerca di giocate ovvie che puntualmente si traducono in un caos fine a se stesso.

E anche la partita contro la Lazio, lontana parente della squadra che cullava sogni tricolori, ne è la riprova. Uno schiaffo, anzi due, rischiare di prendere il terzo. Poi svegliarsi, provare a reagire con i nervi e poco altro. Non basta, non può bastare. Senza un cambio di marcia concreto e di una mano dal mercato, magari con una prospettiva temporale superiore ai sei mesi, questa Fiorentina farà una fatica tremenda a salvarsi. Perché quando si lotta per non cadere nel baratro servono idee, mezzi tecnici e personalità. E i viola difettano in almeno due di queste.

PAGELLE VN – La Fiorentina non incide mai, Biraghi che disastro. Vlahovic ancora freddo dal dischetto

Classifica Serie A – Diminuisce il distacco dei viola dalla zona retrocessione

63 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. I' Mastica - 1 settimana fa

    Sottoscrivo tutto! #l’eroidiTorino… ah ah ah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Niko74 - 1 settimana fa

    Io credo che ci stiamo sbagliando un po’ tutti. Questa squadra ha mille difetti, principalmente è stata costruita male per tutti i motivi che sappiamo. Questi giocatori singolarmente giocherebbero meglio in qualsiasi squadra, tanto è vero che almeno 13-15 giocatori sono richiesti anche da squadre più blasonate. L’errore più grave è stato quello di non dargli qualcosa per cui giocare, o dargli come unico obiettivo la salvezza. Principalmente scazzati, e ovvio che vogliano andare tutti via, tranne qualche brocco e qualche reciclato. Guardate Chiesa, ha fatto bene a pretendere di andarsene. Credete che nel suo entourage non avevano capito in che situazione si era cacciata la squadra? Stava per essere risucchiato pure lui nella mediocrità. Commisso è solo una vacca grassa da cui mungere il latte, perché purtroppo si è affidato nelle mani sbagliate. Nessuno gli dice che in società c’è gente incapace, compresi quelli che dovrebbero tenerci di più alla fiorentina anche per ragioni storiche. Barone è molto inesperto e Pradè ne ha facile ragione. Commisso figlio mi sembra una bravissima persona, eccellente tifoso, ma anche lui inesperto. Commisso troppo lontano per valutare di persona. Il resto sarebbe da azzerare,tutti. Avanti su… non è possibile che questa squadra sia così scarsa… e anche gli allenatori siano così scarsi… Basta prendersela con la squadra… e gli allenatori… Soni i dirigenti ad essere incapaci, ad iniziare dal DS, che secondo me visto il vuoto assoluto intorno a lui, sta facendo il bello e il cattivo tempo. L’unico modo per valutare le persone da lontano è guardare ai risultati. Quindi 0 risultati = tabula rasa immediata. Altrimenti Commisso sarà sempre una vacca grassa da mungere (vedasi dichiarazioni i soldi non sono un problema). Si è messo da solo sotto scacco. È stato troppo ingenuo purtroppo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 1 settimana fa

      Hai centrato il punto, Pradè può permettersi di continuare a sperperare i soldi tanto Commisso non saprebbe con chi rimpiazzarlo. Sarebbe bello vedere Barone che ingaggia un DG che fa tabula rasa e chiede conto a tutti del loro lavoro ma non mi sembra lo stile della casa…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ema - 1 settimana fa

      Occhio a “i soldi non sono un problema”. Ad oggi il bilancio tra entrate e uscite della Fiorentina, spese nel settore sportivo, non nelle infrastrutture, recita -19 milioni (considerando la vendita di Chiesa come 10 milioni, ovvero quelli guadagnati a fine anno). Altrimenti il futuro bilancio ad oggi reciterebbe un +31 milioni. Spero di sbagliarmi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Atarax - 1 settimana fa

    prendere atto che questa è una squadra da bassifondi è triste e desolante. come sognare un mercato di riparazione salvifico. chi lo farà è lo stesso che ha fatto la squadra. fine. farei valutazioni invece sul nuovo presidente, arrivato sull’emotività di un cambio di direzione … invece, purtroppo, scopriamo che il suo vero obiettivo sono gli affari – che in Italia non sono mai facili. della squadra gli importa poco. si affida a cialtroni e dà in pasto “perle” ai giornalisti: “i soldi non sono un problema” (beato a lui), ma li spende come gli pare. fare una squadra degna di questo nome non gli è mai passato per la testa. Anche quelli di prima erano una potenza e si è visto come è andata a finire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. folder - 1 settimana fa

    In altra parte del Blog ho letto che Commisso è raggiante per la vittoria delle donne sul Milan!Ecco:quello che conta è che qualcuno tenga alto il labaro viola poi,se la squadra che conta davvero va in serie B:CHI SE NE FREGA?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MessaggeroViola - 1 settimana fa

      Commisso ha senz’altro delle responsabilità,anzitutto per non aver strutturato a dovere l’organigramma societario con un DG competente ed un DS più efficiente.Detto ciò non son d’accordo sul fatto che sia indifferente alla situazione della squadra,anzi.A nessuno piace perdere ed il fatto che si sia complimentato con le ragazze è più che giusto,nonché normale.Urgono rinforzi mirati e funzionali sul mercato,speriamo si riesca a migliorare una squadra costruita male,vittima dei suoi difetti.Un saluto,buona giornata.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vecchio briga - 1 settimana fa

    Servono rinforzi subito. Centravanti, seconda punta, esterni, regista. Basta prendersi in giro, il periodo di prova è finito. La società stessa non può essere solo Barone e qualche bella figliola da mostrare ai tifosi sui social. Serve strutturarsi. Benissimo centro sportivo e progetto stadio, ma il resto è dilettantismo allo stato puro. E meno male che c’è Prandelli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. nacchero - 2 settimane fa

    a me non preoccupa che si faccia pena. . a me preoccupa che all’ennesima sessione di mercato siamo ancora con mani in mano e 0 idee. In una situazione come la nostra pronti via una società seria avrebbe già in mano i giocatori da prendere da mesi, invece qua si brancola nel buio più completo. Ma soprattutto se la punta è inglese che fa panca in una squadra che segna meno di noi siamo alla frutta. ho paura che faremo la fine dei vari bologna ecc ecc abituaiamoci a questa mediocrità assoluta
    Okkey e fa dimorte chiacchiere e basta mi pare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Iperviola - 2 settimane fa

    Il rischio è di assestarci nella mediocrità calcistica …circolano nomi che non alzerebbero il livello…se la campagna acquisti la fa un ds che non è all’altezza dove vogliamo andare ..se i suggerimenti sui giocatori da acquistare li da un allenatore che non sarà il prossimo allenatore dove vogliamo andare …dove sta la programmazione?
    Ci vorrebbe che commisso capisse qualcosa di calcio e cercasse immediatamente un ds per la prossima stagione, e a questo mercato a mio parere, mi libererei degli esuberi cercando solo uno che segna affiancandolo a vlahovic che è scarso e gioca come unica punta visto che ribery non è una punta Poi vorrei che prandelli metta un po’ di coraggio e giochi più spesso con due punte
    Una squadra che sa organizzare il proprio futuro sa valorizzare e vendere investendo il ricavato in buoni giocatori che aumentino il valore tecnico della squadra
    In condizioni di capacità programmatica e organizzativa (non è il caso ahimè della viola) la vendita di chiesa sarebbe l’occasione per acquistare 2 o 3 giovani di livello che aiutino la squadra nei risultati e nel bilancio …un’operazione come l’acquisto di ribery dovrebbe essere la ciliegina sulla torta…ma siamo qui a sperare che ci tolga le castagne dal fuoco un giocatore a fine carriera che segna due gol all’anno…
    Forza viola sempre nonostante tutta la mediocrità in cui l’incapacità dirigenziale l’ha fatta piombare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ViolaScuro - 2 settimane fa

      Ci vuole soprattutto una società forte e seria, perché nel bene e nel male tutto dipende dal manico…Finché non ci sarà voglia di investire (si, perché per adesso siamo in autofinanziamento, e gli acquisti fatti lo dimostrano) e un progetto tecnico importante, non né verremo fuori…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. rumbaviola - 2 settimane fa

    La vittoria contro i gobbi andava presa per quello che era, cosi’ come questa sconfitta con la Lazio. Cavalcare le emozioni serve a vendere giornali, click e basta. Vanno date risposte serie a partire dal mercato che non andra’ sbagliato di una virgola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Claudio50 - 2 settimane fa

    Inutile menarla con Chiesa. Non voleva rimanere e se fosse stato obbligato come fatto l’anno prima lo avremmo comunque perso come giocatore. Non sono d’accordo che la colpa sia di aver confermato Iachini. Iachini l’ha girata e rigirata per trovare la quadra, come sta facendo Prandelli e anche lui non ci riesce perche’ la squadra e costruita male sia in difesa con due titolari che non vogliono rimanere, sia a centrocampo con giocatori che si pestano i piedi, con un attacco di giovani ancora da far maturare, il tutto gira attorno ad un giocatore di 37 anni, gran campione ma gioca da solo senza incidere mai. senza di lui la squadra ha giocato meglio assieme alla seconda punta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Luca-Pisa - 2 settimane fa

    Stasera si è visto cosa abbiamo perso cedendo Chiesa l’ultimo giorno di mercato. Il giocatore più forte non sostituito. Pradè dovrebbe essere cacciato stasera stessa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Viola-Purple - 2 settimane fa

    Ci vuole un DS bravo è una società forte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ViolaScuro - 2 settimane fa

      Ci vuole soprattutto una società forte e seria, perché nel bene e nel male tutto dipende dal manico…Finché non ci sarà voglia di investire (si, perché per adesso siamo in autofinanziamento, e gli acquisti fatti lo dimostrano) e un progetto tecnico importante, non né verremo fuori…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Marco Chianti - 2 settimane fa

    Prima cosiderazione: Commisso invece di editti bulgari contro i giornalisti lavori di più nello strutturare la società ed investa su una struttura di scouting all’avanguardia. Seconda considerazione: Commisso chieda conto a Pradé di come ha speso i suoi soldi. La strategia di investire su giocatori anziani dai ricchi stipendi non ha funzionato. Dall’altra parte poi ci sono giovanissimi virgulti non esperenziati dai contratti non così lontani dalla scadenza. E i giocatori dai 26 ai 30 anni, quelli che dovrebbero formare il nucleo di ogni squadra con un minimo di ambizione? Dove sono? Terza considerazione: serve dal mercato un attaccante che sappia fare entrambi i ruoli e un regista oltre a sfoltire la rosa. Deve essere fatto. Quarta considerazione: Ribery è l’unico giocatore insieme a Castrovilli a cui ogni tanto si accende la lampadina e inventa qualcosa. Ma è anarchia pura, è ingestibile tatticamente. Appena è entrato Kouamé e si è mosso da seconda punta la Fiorentina qualcosa sotto il profilo della coralità ha espresso. Quinta considerazione: a fine anno ci vole un bel ripulisti ma non di giocatori. Di dirigenza. Poi la nuova dirigenza insieme a quello che sarà l’allenatore della Fiorentina 2021/2022 deciderà chi è degno della maglia viola o chi non lo è.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Barsineee - 2 settimane fa

    Purtroppo una piccolissima percentuale di tifosi ha sempre sostenuto che ci fosse un comportamento non adeguato allo standing di Firenze. Quando si vince a Torino escono subito i commenti trionfanti addirittura live dallo spogliatoio. Quando si perde invece c’è un silenzio di tomba. Un vero leader di vede nel momento del bisogno. Chi si nasconde quando si perde non riuscirà mai a vincere!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Ritornodifiamna - 2 settimane fa

    Andate a lavorare! Capre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. perorin - 2 settimane fa

    “La partita con la Juventus aveva illuso. Si era parlato di svolta la partita aveva illuso solo quelli che non rendono conto che dopo 5 min eravamo sull 1-0 ed espulsione e che borja valero ha giocato mezz’ora (non 90 min) senza marcatura.
    la partita dopo lo abbiamo visto e sono tornati fuori tutti i limiti.
    invece di fare voli pindarici bisogna andare da pradè e da j.barone a chiedere come puo’ essere possibile cambiare un allentore e dargli una squadra identica a quella di Iachini con un chiesa in meno. Prandelli deve avere coraggio a cambiare tutto invece di fare lo Iachini dei poveri… quando era “spettatore esterno” e gli chiedevano commenti alle interviste rispondeva che Amrabat non avrebbe mai potuto giocare davanti alla difesa… dove ha giocato oggi Amrabat?? facile parlare da fuori ??!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Ghibellino viola - 2 settimane fa

    Provate a levare i tre punti di Torino dalla classifica. Se commisso non si sveglia ci porta in B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Chianti - 2 settimane fa

      Perché si dovrebbero levare? Poi che si rischi è chiaro a tutti ormai.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. rapacibi_14176715 - 2 settimane fa

        Prova a levare il punto sgraffignato contro il Genoa all’ottavo di sei minuti di recupero e a darne due in più a loro….

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Antonio da Papiano - 2 settimane fa

    Che bel regalo abbiamo fatto ai gobbi : Chiesa per 60 milioni pagabili a rate in tre anni. Non siamo capaci nemmeno a fare affari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Eziogòl - 2 settimane fa

      Come i dellavalle1; non c’è settore nel quale non l’abbiano preso nel didietro. Questo mezz’ometto (tifoso gobbo) mi pare che li abbia superati. A fine stagione Chiesa varrà 110 mln. Prossimo anno 150

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marco Chianti - 2 settimane fa

      Se lo tenevi andava via o deprezzato o a gratis: che dovevi fare? Tutti questi giocatori sono pagati a rate adesso. Semmai chiediamoci perché non si riesce a comprare giocatori degni di scendere in campo e stiamo attenti a chi, come Vlahovic, stiamo valorizzando senza però avere in mano un contratto a lunga scadenza.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Eziogòl - 2 settimane fa

    “Quelli grassi, tarchiàti, brutti, bècchi e coll’òcchi tòrti”. È da mesi che lo scrivo, mi assento 15 giorni, dopo avere giustamente goduto per una sera e poi gozzovigliato a dovere, e puntualmente ad ogni occasione ritrovo appropriate queste mie parole ad ogni occasione, in ogni dove, non appena il tifoso viola scrive/parla, agisce. Chiesa era criticato da tutti mentre sono stati osannati i dv che col loro comportamento hanno fatto sì che chiesa (ma anche cuadrado e bernardeschi) si allontanassero dai colori nostri. I dv prima hanno distrutto il.tifo viola, tutto ciò che c’era di caratteristico e di tipico e di irruento nella nostra oiazza, poi hanno cominciato a distruggere il resto: squadra, media, ambiente. E voi “coll’òcchi tòrti” giù ad appecoronarvi ai dellavalle1 e, dal 2019, a dellavalle2

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alesquart_3563070 - 2 settimane fa

      Ti do ragione al 100% sul fatto che la politica dei DV abbia allontanato via via i grandi giocatori (per primo Cuadrado che fu sostituito con Salah rendendo più forte quella Fiorentina, ma con l’esito finale che conosciamo), e ti do anche ragione che gran parte della stampa e della tifoseria , forse sperando in un ritorno di fiamma della proprietà, non si sia ribellata a questo trend sempre più negativo. Ma su questa, che comunque sta facendo una marea di errori di gestione tecnica, non la penso così. Non gliene verrebbe nulla; se non hai risultati tecnici positicvi, il calcio ora come ora è un business in perdita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. LoZioCane - 2 settimane fa

    Con tre rigori a partita forse ci salviamo e Vlahovic magari diventa il fenomeno che tutti invocano. Magari avessimo Haaland, ha la stessa età ma è gia buono subito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BVLGARO - 2 settimane fa

      senza i gol di vlahovic saresti ultimo in classifica fenomeno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marco Chianti - 2 settimane fa

      Guarda io sono stato anche critico a volte con Vlahovic ma ancora di più lo sono stato con chi ha deciso di affidargli il ruolo di prima punta senza prevedere una alternativa di esperienza. Detto questo di Haaland ce n’è uno e non possiamo pretendere da vlahovic quello che non è e cioé un fenomeno come l’attaccante del Borussia.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Lio - 2 settimane fa

    Basterebbero 2 punte e Ribery rifinitore.
    Non ci vuole un genio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. alesquart_3563070 - 2 settimane fa

    A proposito, c’era qualcuno che si stava chiedendo, commentando un altro articolo, quali campioni o potenziali campioni abbia avuto negli ultimi tempi la Fiorentina. Ce ne sta giusto uno di 23 anni che da solo sta facendo a pezzi Theo Hernandez. Il nome non ve lo dico sennò a noi va di traverso la cena

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. alesquart_3563070 - 2 settimane fa

    Ciao Eziogol, deve aver piovuto parecchio dalle tue parti in queste ore, perché tu sei come i lombrichi, per curiosità, dove sei stato negli ultimi 15 gg. Ti è andato di traverso il panforte?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Gasgas - 2 settimane fa

    Siamo tornati alla stessa squadra di Iachini. Dobbiamo essere ottimisti?
    Una squadra che peggio non poteva essere costruita. I cartellini rossi sono solo per i giornalisti?
    È una vergogna assoluta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. bati - 2 settimane fa

    Se penso a quanti ne ho incontrati in giro per Firenze di tifosi felici e contenti dopo la partita con la Juve. E quanti mi hanno guardato con compassione quando gli facevo notare che la realtà era quella che ci aveva accompagnato nelle 52 partite precedenti e che un colpo di culo non cambiava la situazione ed il rischio di retrocessione. Abbiamo una rosa ridicola dall’estate 2019 e nel frattempo sono riusciti solo a peggiorarla con soldi buttati via a capocchia. Amrabat è stato l’ultimo capolavoro di una lunga serie che da sempre staziona in panchina. L’unico giocatore che comunque faceva da solo la differenza lo abbiamo dato via senza rimpiazzarlo adeguatamente. Tanta incapacità concentrata in due anni e in più di cento milioni buttati al vento ha pochi precedenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. violaspento - 2 settimane fa

    Violaspento. La cosa preoccupante è che Prandelli ha fatto meno punti di Iachini nonostante tutte le aspettative. E con Prade’ a dirigere il mercato la preoccupazione aumenta. Questo gruppo di giocatori, mediocri, non riescono a fare gioco non c’è un proposito, arrivano vicino all’area avversaria e non sanno più che fare. Vlahovic non può fare il solo attaccante, già oggi poteva chiedere a Inzaghi come si fa l’attaccante perché da solo non va da nessuna parte e forse un po’ più di umiltà gli farebbe comodo. Mancano due ali di vecchio stampo e un regista vero per poter guardare alla fine del campionato con meno angoscia. Purtroppo il mercato già aperto non servirà perché quello che Prade’ aspetta e quello delle pulci dove è vero si possono trovare occasioni ma anche bidonate cosa che è capitato a lui abbastanza spesso. A seguire così ci mancherà anche l’energia per gridare FORZA VIOLA.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Valdemaro - 2 settimane fa

    Abbiamo dato via giustamente via Chiesa (che stasera sta massacrando la difesa del Milan) per prendere Callejon….
    Che tristezza….
    Ci vole un bomber santoiddio!!! Vlahovic doveva essere la terza o quarta punta santoiddio!!!
    Se non si trova chi la butta dentro sono caxxi!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Zosima - 2 settimane fa

    Condivido l’articolo e non è questione di essere pessimisti ma piuttosto di essere realisti. Oggi c’era la concreta possibilità di fare punti contro una Lazio che in questo momento è l’ombra dello scorso anno e abbiamo provato a fare gol con determinazione solo gli ultimi minuti, spinti solo dalla dalla foga di non perdere, per il resto il solito giro palla sterile ai due all’ora senza un minimo di cattiveria nel voler entrare in area e concludere in porta.
    La vittoria dello Spezia non ci voleva proprio e ci mette ancora più pressione. Salvo miracoli o l’acquisto di un paio di giocatori finalmente validi, temo che dovremo soffrire come animali fino all’ultima giornata di campionato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. augustosandol_5670139 - 2 settimane fa

    Io vedo qualche miglioramento ma ci vogliono in più 3 giocatori discreti ( punta regista ed esterno) ci potremmo togliere anche qualche soddisfazione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Eziogòl - 2 settimane fa

    Non si vince mai in casa, mai. Da un secolo. Peggio ancora contro le squadre ritenute (a torto) alla nostra portata. Perderemo sia col cagliari che col crotone..ringraziate commisso, detto dellavalle2, leccategli bene bene … … Una piazza di scemi come è doventata la nostra, comunque, si merita questo ed altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. user-15194401 - 2 settimane fa

    Purtroppo negli ultimi anni a questa situazione ci stiamo abituando. Non si può certo accusare Prandelli di questo. Lui fa con quello che ha.le colpe sono di chi ha assembrato questa squadra.spero che i capi prendano provvedimenti. Un DS peggio del altro ultimamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Violax - 2 settimane fa

    Le neopromosse in serie A giocano tutte meglio di noi. Siamo una squadra senza schemi e idee di gioco, abbiamo giocatori super pagati che non si impegnano per la maglia, infine allenatori uno peggio dell’ altro. Pradë ha sbagliato quasi tutto, e Rocco Benito Commosso litiga con tutti. Ci meritiamo la serie B e spero ci si vada davvero !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Valdemaro - 2 settimane fa

      Vaia gobbo! Torna a scrivere nei tuoi siti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bati - 2 settimane fa

      lascia perdere gli schemi Violax, sono i giocatori che fanno le grandi squadre, gli schemi con le capre contano poco. Gli potrai dare un certo ordine tattico ma sempre capre rimangono.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. dallapadella - 2 settimane fa

    “Che anche questo campionato fosse da lacrime e sangue lo si era capito in estate.” Davvero? Non mi ricordo articoli in tal senso…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Eziogòl - 2 settimane fa

    Se poi lo Spezia vince a Napoli, il Toro si riprende, il Genoa lotta ed ha dato segni positivi, il Crotone stesso non è morto.. Oh: vi do una notizia (mi rendo conto di ferirvi,poverine,ma anche ai cuccioli, la nuda realtà va detta dato che non dice nulla e niente nessuno), dicevo..vi do la notizia: ANCHE QUESTO ANNO LE ULTIME TRE – 3 – RETROCEDERANNO IN SERIE B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. Lopong - 2 settimane fa

    La squadra è figlia di una società assente e purtroppo incapace ed incompetente. I valori tecnici non sono inferiori ad altre squadre sopra di noi, ma quello che trapela è l’inedia e la mancanza di programmazione di una dirigenza oggettivamente scarsa in tutte le sue componenti. Dilettanti un po’ presuntuosi che non hanno capito che in Italia il calcio non è come negli States. Il guaio è che stanno rendendo poco appetibile Firenze e la Fiorentina, quindi difficile far venire giocatori forti. Preferirei una proprietà meno facoltosa ma più passionale e professionale. La Lazio ha Immobile noi immobili come giocatori e beni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. Calabriaviola - 2 settimane fa

    E vaiiii con il disfattismo finalizzato a creare paura e insicurezza in tutto l’ambiente viola… se è la vecchia tecnica per spingere la Società a fare acquisti a gennaio, credo che non ce ne sia bisogno, gli acquisti, nonostante il momento di crisi economica generale senza precedenti, arriveranno… ovviamente, arriveranno una volta definite le uscite che potrebbero riguardare anche giocatori con valutazioni importanti (Kouamè e Pulgar, ad esempio)… attendiamo ma senza gli isterismi mostrati in questo articolo… tanto la Fiorentina in serie B non ci va… alla faccia dei tanti gufi che gironzolano qua e la!
    FORZA VIOLA Sempre e comunque!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Up The Violets - 2 settimane fa

    Premessa: parlare di retrocessione (come di qualsiasi altro obiettivo) adesso, a neanche metà campionato e con il mercato di gennaio appena cominciato, fa piuttosto sorridere.

    Detto ciò, tutto il resto è condivisibile e di fatto conferma ciò che sto dicendo da mesi se non da anni (uno e mezzo per l’esattezza, da quando cioè si sono insediati questi americani): nessun progetto di squadra serio, nessun interesse per la parte sportiva, grandi dosi solo d’incompetenza e di mancanza di autocritica.

    Più che in campo, il cambio di passo deve avvenire sul mercato, e contrariamente all’inaccettabile modus operandi di Pradè deve avere luogo A D E S S O, non tra un mese. Se non arrivano ALMENO un attaccante e un regista esperti e di qualità, giocatori pronti subito E NON INUTILI RISERVE, Prandelli con questa squadra può fare poco più di quello che ha fatto finora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Eziogòl - 2 settimane fa

      premessa: parlare di reteocessione dopo 21 mesi che una squadra è pietosamente, penosamente, si-ste-ma-ti-ca-men-te in zona retrocessione e perde, in casa, sempre e comunque da squadre che vanno in B o lottano per salvarsi, è appropriato, doveroso, giusto. Se poi metti che retrocedere è, a quanto pare, un obiettivo voluto, cercato, perseguito con forza, da due diverse società/proprietà, entrambe interessate solo agli affari immobiliari, è ancora più sacrosanto e giusto. Alla fine del girone di andata 15 punti, 16, se qualche arbitro ci regala qualche rigore inesistente come oggi. Siamo penosi, meno che penosi. Scarsi, deboli, tristi, inetti come commissodellavalle2

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Up The Violets - 2 settimane fa

        Ah, sul fatto che Commisso sia forse il peggior presidente nella storia della Fiorentina e che tutto il resto venga di conseguenza (dirigenti, allenatori, giocatori, risultati) con me sfondi una porta aperta, lo dico da molto tempo prima che tu t’appalesassi su questo sito.

        Però ancora manca più di metà campionato e tutto il mercato di gennaio, al di là del fatto che questo verrà condotto ancora da Pradè nei confronti del quale nutro poca o punta fiducia. Questo è un fatto, incontrovertibile, e quindi chi parla già adesso di salvezza o retrocessione, esattamente come quelli che parlano di scudetto o coppe europee (e chi si esalta per una vittoria casuale come quella di Torino) fa sorridere.

        In questi casi ci vuole realismo. Pessimismo e ottimismo sono due modi altrettanto sbagliati di affrontare la realtà.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Antonio da Papiano - 2 settimane fa

    Facciamo schifo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. botero - 2 settimane fa

    mah…allora ho visto un’altra partita….!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. Marco pennaviola - 2 settimane fa

    Quello che il gioco – che stanno ritrovando assieme al coraggio – dimostra è che manchi come il pane un attaccante diverso da Vlahovic che possa fargli da complice, partner, spalla, chiamiamolo come vogliamo e che non si può – purtroppo – fare sempre affidamento su Ribery. L’età c’è purtroppo e in fondo diventa prevedibile nel suo gioco, ahimoi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. UKLZ - 2 settimane fa

    Premessa: credo in Commisso e che nel lungo termine ci porterà in alto.

    MA: una gestione tecnica seria, oggi aveva pronti da annunciare due cessioni e un acquisto da 20 milioni, anche solo per pararsi il didietro dopo una possibile sconfitta. E invece siamo al 6 gennaio con una sola mossa in uscita e niente in entrata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. Marco pennaviola - 2 settimane fa

    Egregio Fantoni mi permetto di dissentire. Prima di tutto adesso ci sono 6 squadre 6 dietro la Fiorentina mentre fino a quattro partite fa erano solo tre. Queste sei a parte qualche sprint improvviso come lo Spezia oggi, fanno peggio dei Viola che, mi pare tanto evidente che il volerlo negare mi sembra doloso o foriero di necessità oculistiche, sta cambiando metodo e atteggiamento partita dopo partita. Qualcuno ha il coraggio di dire che la Fiorentina gioca come ha giocato quando c’era Iachini? Che tanti tifosi guardino il televisore ma non la partita e poi si spaccino per intenditori di calcio ci può anche stare, ma gli addetti e i giornalisti no. A meno che non giochino per altre cose…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MASO72 - 2 settimane fa

      Spero che Prandelli migliori la squadra con l’aiuto del mercato, sul quale mi auguro possa incidere. Tuttavia la matematica non è un’opinione (il gioco bello o meno è invece opinabile): Iachini 9 punti in 7 partite, Prandelli 7 punti in 9 partite

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Violapersempre - 2 settimane fa

        Come disse il mago di Orsi Novi appena arrivato, a fine campionato mi pregheranno di restare. Io direi VAI VIA ADESSOOOOO!!!!!!!!!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. giusetex7_9905901 - 2 settimane fa

      Io concordo sul fatto che ci siano squadre messe anche peggio di noi anche se bisogna vedere dopo il mercato invernale come verranno rimescolate le carte, però dire che giochiamo diversamente da iachini mi sembra azzardato. Si continua con un 352 che sa molto di 3511 con l’aggravante di mettere spesso laterali difensivi piuttosto che di spinta, si continua a fare pochi gol se non su rigore e ad avere giocatori su giocatori fuori dalle rotazioni. Te lo dico da non estimatore di iachini. Sconfitte nette con Atalanta e Milan, inaspettate come col Benevento e pareggi miseri con Sassuolo, Verona e Genoa tra l’altro raggiunto al 96esimo. Unica vittoria con la juve frutto di superiorità numerica per tutta la partita. Sinceramente non capisco perché additate i giornalisti come responsabili di distorsioni nelle notizie piuttosto che evidenziare un progetto tecnico che anche quest’anno sta facendo acqua da tutte le parti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. Commisso Vattene - 2 settimane fa

    Commisso Vattene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violapersempre - 2 settimane fa

      E se Commisso se be va chi viene?? Non che ci sia la fila degli acquirenti!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Nicco - 2 settimane fa

      Siete una banda di ridicoli , ma andate a commentare su bianconeri.com banda di cialtroni

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy