Ferrara scrive: “Fiorentina, l’autunno più lungo. Gli errori della falsa partenza”

Ferrara scrive: “Fiorentina, l’autunno più lungo. Gli errori della falsa partenza”

Sette partite, sette punti, poche luci e molte ombre: la squadra non convince. Gli abbagli sul mercato e i dubbi sul sistema di gioco. Pioli pensa alle soluzioni

di Redazione VN
Pioli-Corvini-Freitas

Sette partite, sette punti. No, non è ancora tempo per tirare le somme e dare giudizi monolitici su una Fiorentina che comunque difficilmente resterà nella storia. Ma se per i commenti duri e puri bisognerà aspettare, qualche riflessione è obbligata, visto che anche Pioli non ha voluto nascondere la sua delusione ipotizzando revisioni profonde di un progettino low cost a cui non ha saputo infondere magicamente idee per trasformarlo in qualcosa di esaltante.

La squadra voluta e costruita dal quartetto Cognigni, Ramadani, Freitas, Corvino, per il momento galleggia in una mediocre normalità. I soldi incassati e spesi solo in parte dimostrano che le plusvalenze possono far comodo a chi si eccita coi bilanci, ma ci sta anche che allontanino la gente. Se una volta c’era Alonso sulla fascia sinistra, facendo l’affarone col Chelsea tu non hai cercato di crescere un giovane di talento che avrebbe potuto diventare un nuovo Alonso, tanto per dire. Lo hai sostituito spendendo soldi (tanti) per Maxi Olivera e per prendere a due lire Milic, prima di farti dire dal nuovo allenatore che forse a quel punto andava bene anche Biraghi, pagato zero, tra l’altro. Il che dice tanto. Questo solo per ricordare che il famoso progetto giovani ha le sue falle, visto che quelli teoricamente i davvero giovani (Chiesa a parte) il campo non lo vedono mai.

(…) E così ora di discute del sistema di gioco. Di quel 4-2-3-1 a cui Pioli si è tanto affezionato senza però trovare il bandolo della matassa. A parte che è bene chiedersi come mai la società è andata a spendere 10 milioni per un giocatore che voleva lasciare Torino perché in crisi col cambio tattico di Mihajlovic, deciso a puntare proprio sul 4-2-3-1. Si potrà sempre dire che i sistemi di gioco non sono tutto. Vero, però sono tanto, se questi tagliano fuori un investimento pesante della società. Uno dei pochi, tra l’altro, ricordando i 20 milioni spesi per Simeone, ragazzo che ha molti margini di miglioramento e che comunque a Verona ha ritrovato il gol. L’allenatore potrebbe immaginare un 4-3-3, tagliando fuori un trequartista ma riportando Benassi nel suo ruolo di interno, dove a Torino ha giocato la sua stagione migliore. Questa appare la soluzione più probabile, perché la doppia punta al massimo lascia immaginare un 4-4-1-1 con Thereau dietro a Simeone. (…)

L’articolo completo di Benedetto Ferrara su La Repubblica oggi in edicola

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Il Drisa - 3 anni fa

    Io ormai i pezzi di Ferrara non li leggo più da tempo: troppo di parte contro la società e troppo banderuola a seconda dei risultati. Insomma mai davvero obiettivo. Largo a giovani e bravi giornalisti. E a Firenze ce ne sono…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Violanellevene - 3 anni fa

    L’ho sempre detto: Ferrara ha sbagliato mestiere. In un’altra vita se non farà il guitto potrebbe essere un ottimo allenatore. Sicuramente gli riuscirebbe meglio che fare il giornalaio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. lor29 - 3 anni fa

    Io spero vivamente che queste considerazioni saranno valide anche fra un mese, quando avremo molti punti in più. Abbiamo ora 4 partite facili (anche se capisco che di facile con questa squadra ci sia poco), che ci faranno fare 10-12 punti. Ma ciò non toglierà niente alla situazione di fondo, e cioè che questa squadra è mediocre/modesta. Non parliamo di giovani che devono crescere, perché la formazione titolare di giovani ha pochi, con Chiesa e Simeone, che sono già “affermati”. Sportiello, Laurini, Pezzella, Astori, Badelj, Veretout, Thereau non sono certo giovani. Poi, secondo me, il modulo scelto lascia il tempo che trova. Benassi per me in questo momento è scarso, e il suo posto è solo in panchina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. OresteViola - 3 anni fa

    Non serve dire adesso che noi contestatori espliciti (ma civilissimi) avevamo ragione: Davanti ai nostri occhi quest’estate si è consumata una delle più grandi offese mai fatte ad una tifoseria sportiva. La proprietà ha letteralmente smantellato la struttura tecnica della prima squadra allestendo una rosa assolutamente I-M-P-R-E-S-E-N-T-A-B-I-L-E al solo scopo di drenare capitali dalla Fiorentina ACF Spa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. TriozziViola - 3 anni fa

    ancora 2 o 3 partite poi tutti i “veri tifosi” pro società smetteranno di andare allo stadio.
    già ne è spariti mezzi….

    mi spiace per il mister, che ha le sue colpe, e per la squadra.
    non sono un gruppo di ragazzi che han deciso di giocare nella fiorentina.
    sono stati pagati e messi insieme; la qualità è quella che è.
    la squadra non ha colpe

    grazie ancora alla società piu presente e attaccata alla maglia che abbiamo mai avuto e grazie anche ai tifosi veri, quelli che i lenzuoli li lavano e li rimettono nell’armadio perchè “è sempre meglio così che tornare a Gubbio”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ricky - 3 anni fa

    Il problema è che a Firenze voi giornalisti (radiofonici e carta stampata ) state supportando una proprietà difendendo le sue scelte… un comportamento che vi si ritorgera’ contro quando radiocronache,giornali e TV si accorgeranno del calo del seguito dei tifosi…allora forse inizieremo a contestare i Ddv come avete fatto con i Pontello e Cecchi Gori… per adesso godetevi lo spettacolo insieme ai 17.000 abbonati…lo “spettacolo è appena iniziato! Ma come stampa dovevate denunciare un anno fa dove si andava a cascare e non dire che la società si rinnovava invece che smobilitava , lo stadio eccv

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Marco Chianti - 3 anni fa

    Squadra da metà classifica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-2073653 - 3 anni fa

    Povero Benedetto…appena Barsine, 1gennaio1950 e accoliti leggeranno…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Sentenza - 3 anni fa

    Purtroppo Pioli ha moltissimi trequartisti, centrocampisti centrali non lenti ma fermi ed allora è difficile trovare la quadratura.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy