Eysseric ritrova Pioli, che non riuscì ad esaltarlo come Prandelli

Troppe aspettative sul francese nell’anno del suo arrivo

di Redazione VN
Eysseric

Valentin Eysseric, ovvero come la vita può cambiare con attorno fiducia e comprensione. La Repubblica nell’edizione fiorentina si concentra sul francese, il giocatore dopo Vlahovic che più ha beneficiato dell’arrivo in panchina di Cesare Prandelli. E anche Venuti ha trovato una continuità d’impiego niente male. Ma tornando ad Eysseric, leggiamo che le aspettative al suo arrivo nel 2017 dal Nizza erano troppo elevate, con anche il fardello della maglia numero 10. Corvino lo volle fortemente, Pioli provò più volte a puntare su di lui, senza molta fortuna. E domenica i due si ritroveranno contro al Franchi. Un jolly affidabile per Prandelli, che lo impiega fra centrocampo e trequarti, con Ribery ma anche al posto del connazionale. Gol, sacrificio e dedizione ne hanno fatto una certezza per il Mister. E il futuro? La sensazione è che Eysseric possa partire, ma che a questo punto lo farà con un attestato di gratitudine e serenità.

Eysseric
Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images
2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Matt - 3 settimane fa

    Pioli non ha esaltato un granchè a Firenze

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. purplerain - 3 settimane fa

    Ora esaltarlo.. sembra che stia facendo assist e goal a profusione.
    Diciamo che Cesare ha dovuto fare di necessità virtù e lo ha trovato in momento in cui la forma fisica regge e la testa pure, ma sta giocando benino da 1 mese.
    Non mi sento di fare una colpa a Pioli per non aver “compreso” il giocatore, penso sia stata colpa di Esseryc che non ha mai mantenuto le promesse che si erano create attorno a lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy