Emergenza attacco, si ferma Ribery. Le condizioni del francese

Il punto della situazione in casa Viola dopo la sconfitta di ieri

di Redazione VN
Ribery-Immobile-Bonaventura

Oltre alla sconfitta la beffa, la Fiorentina ha fatto rientro alla base senza punti e con un problema in più. Franck Ribery, il leader della squadra, ha accusato una distorsione al ginocchio. Secondo quanto riportato da il Corriere dello Sport-Stadio, le sue condizioni saranno valutate nel corso dei prossimi giorni. Immaginare di vederlo in campo col Cagliari è quasi impossibile, c’è attesa per il responso degli esami che verranno effettuati nelle prossime ore. Franck comincerà subito le terapie e sarà monitorato costantemente dal comparto sanitario viola. Resta qualche dubbio sulle scelte che dovrà adottare Prandelli per sostituirlo. Un compito non semplice poichè nessuno in rosa, al momento, sembra rispondere alla caratteristiche richieste. Cambio tattico all’orizzonte?

Ancora Vlahovic: “I dettagli fanno la differenza, dobbiamo stare attenti. Gol? Vado a casa triste”

GERMOGLI PH: 3 GENNAIO 2021 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS BOLOGNA NELLA FOTO VLAHOVIC
8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio50 - 2 settimane fa

    Abbiamo tanti problemi con questa squadra ma piangerci addosso proprio no. Ieri hanno giocato meglio quando e’ uscito Ribery e poi entrato kouame. si sono viste giocate di Castrovilli, il quale e’ forse l’unico che ha dinamismo e inventiva che con Ribery fa fatica ad esprimersi perche’ costretto a servirlo sempre e i risultati li abbiamo visti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. gerrone - 2 settimane fa

    ribery come gomez bagni di sangue …..callejon borja e bonaventura idem caceres unico svincolato che ha fatto più bene che male ….,ribery tutti a osannarlo per due dribbling di caxxo , ma assist è goal quanti in due anni pochi infortuni tanto palle perse ancora di più ….9 lordi l anno un lusso che la fiorentina non poteva e non può permettersi ….,prade incapace patentato si vergogni d si dimetta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Larry_Smith - 2 settimane fa

    Il rebus è semplice da risolvere. Metterà Kouamé sperando che confermi i progressi visti ieri. Io farei giocare anche Callejon impostando la squadra sul 3-4-3, ma non ho speranze che Prandelli intenda cambiare modulo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Albe_Lucca - 2 settimane fa

    Potrebbe essere la nostra salvezza questa! Lui e Castro fuori, via con un bel 4231:
    Lirola Mile Pezz Biraghi
    Quarta (Borja) Ambrabat
    Callejon Buonaventura Kouame
    Vlahovic

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Larry_Smith - 2 settimane fa

      Borja non Quarta a centrocampo. Per il resto sottoscrivo ma forse con Castro al posto di Bonaventura

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Niko74 - 2 settimane fa

    Mi dispiace per lui, è stato un gran giocatore, ma ora basta. Per farlo giocare si crea un grande equivoco tattico e tranne qualche partita ci causa più problemi che soluzioni. Giocate a parte soffia lo spazio a Castrovilli. Purtroppo è un giocatore da ultimi 20 minuti, ormai, e Prandelli lo sa. Purtroppo, è dico purtroppo per l’uomo e il calciatore Ribery, questo infortunio con l’acquisto di una seconda punta vera potrebbe anche favorire il progetto di Prandelli, e speriamo che così sia. Da acquistare una seconda punta (Man), e almeno un’ala sinistra (El Sharawi). Un regista che gioca davanti alla difesa (Torreira), oppure un regista avanzato (De Paul). Come diceva mia nonna… sogni di susannetta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ghibellino viola - 2 settimane fa

    Ma anche basta!!!! Ex fuoriclasse. Ora è un bel giocatore ma i fuoriclasse sono altro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. claudio.viola - 2 settimane fa

    Gli acquisti poi arriveranno l’ultimo giorno di mercato e di tratterà di giocatori fuori forma che avranno bisogno di due mesi prima di entrare in condizione… È la solita strategia vincente del fallito di Roma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy