Due Mister in attesa: Commisso si gioca l’arRocco dall’America

L’analisi

di Redazione VN
Commisso

Il Corriere Fiorentino in edicola stamani si chiede se l’attesa dell’esonero di Iachini non sia essa stessa l’esonero di Iachini. La città lo vuole, i dirigenti sono pronti al cambio, Commisso aspetta e rinvia la sua decisione. Iachini ha atteso con il telefono in mano e con un po’ di timore una chiamata dall’America, mentre Prandelli ha raggiunto, senza troppa fatica, un accordo di massima con la sua cara vecchia Fiorentina, pronto anche ad una breve avventura fino a giugno. Manca solo il sì del presidente.

La sensazione era che Parma fosse l’ultima occasione per il tecnico col cappellino, nessuno aveva smentito tale voce e questo sembrava un segnale. Non sono arrivate poi parole di conferma nell’immediato postpartita, altro campanello d’allarme. E invece attendiamo ancora, con Commisso diviso tra la volontà di difendere una scelta tutta sua e l’evidenza di una squadra che ha bisogno di un intervento o per lo meno di un cambio di registro. A Parma non ci sono stati segnali positivi, a parte la rete inviolata, né segnali catastrofici, per cui siamo in un limbo. Domani riprenderanno gli allenamenti: chi sarà a guidarli?

CASTROVILLI, BIRAGHI E I NAZIONALI IN BOLLA FINO A DOMENICA

FLORENCE, ITALY – MAY 26: Cesare Prandelli head coach of CFC Genoa during the Serie A match between ACF Fiorentina and Genoa CFC at Stadio Artemio Franchi on May 26, 2019 in Florence, Italy. (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

 

17 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. marco1610 - 3 settimane fa

    io penso che , sia con i dovuti distinguo, rocco commisso sia veramente come trump e non ammette di aver sbagliato neppure davanti all’evidenza e mi spiace molto xche credo sia un presidente come poki dovrebbe pero smussare un po certi angoli del carattere, nella sua biografia scrisse che aveva giocato a calcio ma se analizza le partite anche uno x niente esperto si accorge che la viola non ha gioco e non sfrutta il potenziale dei giocatori che ha. avanti con coraggio con prandelli che porti la squadra in una posizione di classifica piu appetibile sia a grandi calciatori che a un tecnico di prima scelta se veramente commisso vuole fare del vero calcio e portare la viola tra le prime 10 in europa come disse tempo fa. forza viola sempre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pino.guastell_9534945 - 3 settimane fa

    …e confermando Prade’ direttore sportivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pino.guastell_9534945 - 3 settimane fa

    Il signor Commisso è come Trump che non vuole riconoscere la sconfitta elettorale. Il signor Commisso non vuole riconoscere di avere preso delle cantonate scegliendo gli allenatori Montella e Iachini e confermando Prade’ direttore sportivo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. pino.guastell_9534945 - 3 settimane fa

    Il signor Commisso è come Trump che non vuole riconoscere la sconfitta elettorale. Il signor Commisso non vuole riconoscere di avere preso delle cantonate scegliendo gli allenatori Montella e Iachini e confrrma

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bottegaio - 3 settimane fa

    Vado fuori dall’argomento, ma neppure tanto.
    Quando di ragiona di Sarri o Spalletti bisogna tenere presente che se collaborano attivamente con ecc ecc o cose simili i due sopracitati rischiano il licenziamento per giusta causa e possono dire addio al lauto stipendio che le rispettive società gli danno se no addirittura una causa per danni.
    La butto li…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. andrea333 - 3 settimane fa

    Non mi sembra che la Fiorentina possa/ voglia spendere molti soldi per mettere sotto contratto Sarri , poi ci sarebbe da fargli una squadra importante. Spese che da quello che disse Commisso “Senza stadio si vivacchia” non mi sembrano alla nostra portata e questo lo ha dimostrato il mercato che abbiamo fatto . Poi se Commisso ha cambiato idea e deciso di investire pesantemente meglio per noi. Ad oggi non c’è niente che fa presumere un suo o cambio di atteggiamento.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Calabriaviola - 3 settimane fa

    La Fiorentina sta aspettando perché ha avuto in linea di massima la disponibilità di Sarri a subentrare subito ma ha chiesto dei giorni per risolvere la risoluzione contrattuale con la Juventus che a sua volta avendo capito che Sarri potrebbe accasarsi presto, non vuole riconoscere quanto chiede l’allenatore… Sarri di contro non vuole riconoscere particolari sconti ai bianconeri. La Fiorentina sta valutando anche l’ipotesi Prandelli in caso dovesse saltare definitivamente la trattativa Sarri-Juventus. Ma Commisso, Pradè e Barone ritengono l’opzione Prandelli debole e non sufficientemente autorevole nei confronti dei giocatori che continuerebbero a considerare l’allenatore sempre a tempo e, quindi, non in grado di imprimere un considerevole cambio di passo. Quindi al momento la situazione (comunque in evoluzione ora per ora) prevede due soluzioni finali (da prendere nell’arco di due/tre giorni): Sarri subito o Iachini sino a fine stagione (con accordo con Sarri per giugno e sperando di non dovere intervenire per ragioni di classifica a rischio). Questa è la mia lettura della situazione.
    Forza Viola sempre e comunque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. simo911 - 3 settimane fa

      finalmente un’analisi equilibrata e intelligente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. ristori.andre_25 - 3 settimane fa

        l’analisi è equilibrata ma non vi illudete tutti i trac trac di attesa sono per non spendere e sarri non arriverà mai state tranquilli

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Nicco - 3 settimane fa

      Posso essere day con te, ma scusa riproporre ad uno spogliatoio un allenatore esonerato 3 volte e ripreso per i capelli invece è autorevole??? Ci vuole una scossa, per il resto concordo su tutto ma dubito che Sarri accetti di venire a stagione in corso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. paolohendri_11578369 - 3 settimane fa

        si ma cerca di essere day solo con lui 🙂 si scherza eh

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Calabriaviola - 3 settimane fa

        Anche la tua osservazione è validissima, Iachini ha perso senz’altro autorevolezza ma se si deve cambiare, lo si deve fare con l’obiettivo di risolvere il problema, senza soluzioni che rappresentino palliativi… Su Sarri confido nel suo affetto per i viola e poi mi sembra una persona che ami le sfide impossibili e oggi la Fiorentina, purtroppo, lo è. Certo, se Sarri decidesse di venire a Firenze lo farà con tutta una serie di garanzie…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. ilRegistrato - 3 settimane fa

          Ma sei un parente stretto di Sarri visto che sei cosi’ bene informato?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Calabriaviola - 3 settimane fa

            Ecco, mi hai smascherato 🙂 🙂 🙂

            Mi piace Non mi piace
        2. LupoAlberto - 3 settimane fa

          Ma magari: le garanzie per Sarri sarebbero garanzie anche per noi di vedere presto una squadra competitiva…
          Sempre che Sarri venga a Firenze ora o a giugno.
          SFV

          Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. tozzino7_13650933 - 3 settimane fa

      Direi che il ragionamento non fa una piega…
      Speriamo solo che tu abbia ragione, almeno avremmo la soddisfazione di veder programmare il futuro nell’ennesima stagione persa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Marco 2 - 3 settimane fa

      Finiamola di sognare e di raccontar balle. Da dove escono queste notizie, dalò barista o dal fioraio? A prescindere che Sarri è andato via con le parolacce da quasi tutte le squadre che ha allenato, le attuali finanze della Fiorentina, che non mi stanco di ripetere sono cosa diversa e dikstinta da quelle personali di Commisso, non permettono un investimento di questo tipo, cioè dieci milioni lordi a stagione. E Sarri non ha proprio la faccia di quello che si vuole lo stipendio per fare un favore a noi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy