Due emendamenti diventano un assist per Commisso e danno uno schiaffo alla Soprintendenza

Due emendamenti diventano un assist per Commisso e danno uno schiaffo alla Soprintendenza

L’emendamento al Decreto Semplificazione potrebbe diventare legge il 15 settembre

di Redazione VN
Commisso

L’emendamento sugli stadi al Decreto Semplificazione potrebbe offrire un assist al proprietario della Fiorentina Rocco Commisso, e portargli un po’ di serenità, dopo la sfuriata di venerdì.  Questo quello che troviamo scritto nell’edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio: Nella versione definitiva del testo presentato dal Pd sono state inserite due frasi, che rendono più facile la costruzione del nuovo Franchi e danno uno schiaffo alla Soprintendenza. La prima prevede «forme di conservazione, anche distaccata dal nuovo impianto sportivo». Questo passaggio permette di salvare solo singole porzioni, lasciandole esterne allo stadio. Le scale elicoidali e porzioni delle curve potrebbero diventare parti espositive museali, ma non legate all’impianto. Nella seconda, si evidenzia che la «sostenibilità economico-finanziaria» e l’«adeguamento agli standard internazionali» diventano decisivi anche «ai fini delle valutazioni di compatibilità paesaggistiche dell’intervento».  Nel caso di Firenze verrebbe quindi depotenziato il potere di veto, legato anche ai vincoli paesaggistici, da parte della Soprintendenza. L’emendamento verrà presentato il 10 agosto e resterà in discussione per 14 giorni e se dovesse ottenere la maggioranza, il 15 settembre diventerà legge. Quel giorno potrebbe rappresentare un giorno storico, primo passo alla presentazione del progetto del Franchi, redatto dall’architetto Marco Casamonti. Il nuovo stadio, rispondendo alle esigenze Uefa, che prevede la vicinanza delle curve al campo, potrebbe passare da una media di 15 metri di altezza a una di 30.

Senatrice Biti – “Vincoli non possono essere toli. Emendamento tutela ogni tipo d’impianto”

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ForzaViolaSempre - 2 mesi fa

    si un’occasione unica per il COMUNE PROPRIETARIO DELLO STADIO e la Fiorentina concessionaria che dal Franchi guadagna 6 milioni lordi (dal lordo vanno tolte le spese) l’anno che non bastano nemmeno per pagare l’affitto dello stadio al comune ….ma per piacere….6 milioni lordi dal franchi contro 75 milioni l’anno di ricavo dallo stadio a Campi…….non serve aggiungere altro, finchè staremo al franchi non andremo da nessuna parte perchè con 6 milioni l’anno non si compra neanche un giocatore bono e non si paga lo stipendio di certo ai top player che sogniamo. Avere per fare mercato i 6 milioni del franchi o i 75 dello stadio proprio della fiorentina?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. il tromba - 2 mesi fa

    imbarazzanti………ma una volta …dico una volta sola possiamo remare tutti insieme?????’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Barsineee - 2 mesi fa

    io trovo imbarazzante che su un sito di Fiorentina dove l’unico colore di cui si parla dovrebbe essere quello viola, si continui a creare occasioni per parlare di rosso, verde, azzurro, nero, giallo … ma di viola non se ne parla quasi mai. Voi mi direte che lo stadio è una questione anche politica. Boh si forse ma i commenti in un sito di fiorentina dovrebbero essere solo attinenti allo sport e alla fiorentina. Leggere commenti di unico stampo politico e tipicamente per fare proselitismo elettorale. Sinceramente rimango sempre più perplesso di come ormai questa politica becera fatta direttamente dagli elettori riesca ad entrare ovunque! Basterebbe cancellare i post che parlano di politica e sicuramente sarebbe un gran bel leggere. Peccato redazione!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Etrusco - 2 mesi fa

    PD o no, noi vogliamo andare a Campi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Freddy - 2 mesi fa

    Testo di legge incomprensibile e ammesso che venga votato apparentemente buono per complicare le cose.
    Stadio a Campi ma vi prego non con Casamonti, ma con un’architetto di fama mondiale che faccia un capolavoro.
    O forse la scelta è che venga così brutto che lo schiferà persino la soprintendenza in futuro?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Marco pennaviola - 2 mesi fa

    Tutte fantasie con i soldi di Rocco.
    #maipiùFranchi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Xela - 2 mesi fa

    Cioè “forme di conservazione, anche distaccata dal nuovo impianto sportivo” lo traducete in “Le scale elicoidali e porzioni delle curve potrebbero diventare parti espositive museali, ma non legate all’impianto.”

    Ma che caspita vuol dire? Quindi si possono abbattere o no le curve? Le spostiamo qualche metro più in là? Le mettiamo su viale paoli? burocratese assurdo che non porterà a nulla…

    Ma che si può fare una legge che cerca di indirizzare un’idea di progetto basata su un singolo impianto italiano sulla base di una richiesta di un investitore straniero?
    Ora, qui tutti contenti perchè si pensa che così si possa a breve evitare di prendere acqua e vedere finalmente i gol dall’altra parte del campo ma quello che è stato scritto è legislativamente vergognoso se non del tutto senza senso.

    Quello che serve, se davvero questo è l’indirizzo che si sta scegliendo (aspetto comunque i commenti di chi mi diceva che campi bisenzio sarà pronta tra meno di 2 anni ormai…), l’unica cosa che serve è un confronto TECNICO tra commisso, pessina e casamonti che cerchi di trovare una soluzione che incontri il benestare di tutti. Perchè come è inconcepibile che commisso pretenda di buttare giù mezzo stadio nello stesso tempo la sovrintendenza deve cercare di far conciliare gli standard di uno stadio contemporaneo con quelli della storia. Ed affinchè queste esigenze si incontrino lo studio Casamonti deve metterci il massimo della fantasia e tecnica.

    Questo serve, non leggi idiote che non garantiscono nè l’uno nè l’altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Tato - 2 mesi fa

    Speriamo che sia così. Perché se persistono tali vincoli, nessun Presidente, credo Spenderebbe di tasca per restaurare un impianto non suo e che non avrà ritorno economico. Molti si preoccupano per il degrado del Franchi, ma, se i vincoli non cambiano, sarà destinato a tale fine. Nel 2020 andare a, prendere la, pioggia, o il sole a Maggio, non invoglia a frequentarlo. Considerando il fatto che senza ricavi maggiori da infrastrutture varie, saremo destinati a viva chiare, e di questo i Fiorentini, credo abbiano le p… piene. Il Granchi è una struttura per manifestazioni sportive, ma se gli spettatori non ci andassero più, a cosa servirebbe?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. vecchio briga - 2 mesi fa

    Il fatto che due partiti della stessa coalizione, tra l’altro al governo, presentino due emendamenti diversi sul medesimo argomento la dice lunga sulla politica italiana. Potevano mettersi d’accordo e rendere il tutto più rapido, invece no, si fanno concorrenza, ovviamente l’uno non voterà l’altro, e in questo modo ci sarà il rischio che non ne venga approvato nemmeno uno. Tutto per questa maledetta competizione al consenso che distrugge l’Italia da decenni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy