Drago non fa il drago sotto gli occhi di Paulo Sousa, la Fiorentina scivola di nuovo

Il portiere tradisce la Fiorentina, adesso c’è lo Spezia

di Redazione VN

Dopo aver immaginato di vincere la partita, la Fiorentina scivola a Marassi e incassa la decima sconfitta stagionale, una delle più brutte. Come scrive il Corriere Fiorentino, il k.o. è tanto immeritato quanto sconfortante. Prandelli anche ieri ha dovuto fare a meno di uomini chiave come Amrabat e Ribery, ma dopo aver più volte dichiarato che questa squadra non può reggere le due punte, stavolta la formula ha funzionato. I viola si approcciano bene, creano qualche occasione un po’ confusionaria e va sotto sull’incertezza tra Vlahovic e Dragowski. Poi la reazione è immediata, e nella ripresa addirittura la Fiorentina aumenta i giri del motore. Tutto bene fin quando Ranieri non spariglia le carte, e i due nuovi entrati Candreva e Quagliarella confezionano la beffa. I “vecchietti” blucerchiati evidenziano l’incertezza di Dragowski, osservato speciale in tribuna dal nuovo ct polacco Paulo Sousa, poi l’assedio si chiude con la ghiotta occasione di Milenkovic che finisce sul fondo. Fiorentina sedicesima, e venerdì arriva lo Spezia: la salita viola è ripida.

Pistole e fucili, la Gazzetta cita “Un pugno di dollari”. Ma Prandelli si trova dalla parte sbagliata

GENOA, ITALY FEBRUARY 14: Keita Balde of UC Sampdoria celebrate with teammates after scoring the first goal during the Serie A match between UC Sampdoria and ACF Fiorentina- Serie A at Stadio Luigi Ferraris on February 14, 2021 in Genoa, Italy. (Photo by Paolo Rattini/Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy