Demme c’è: la Fiorentina e Montella trovano il loro mastino a centrocampo

Demme c’è: la Fiorentina e Montella trovano il loro mastino a centrocampo

C’è da convincere il Lipsia e perchè no, limare qualche milione se possibile. Il regista per la prossima stagione adesso ha un nome

di Redazione VN
DIEGO-DEMME

Il centrocampista del Lipsia Diego Demme è l’indiziato numero uno per quanto riguarda il mercato della Fiorentina (CLICCA QUI PER LA SCHEDA DI DEMME). E’ lui il sostituto di Veretout che la società viola vorrebbe regalare a Montella. Come si legge sulle pagine de La Repubblica, il giocatore di origini italiane non vedrebbe l’ora di raggiungere la Serie A e il calcio italiano. C’è da superare e accontentare le volontà del club tedesco, disponibile alla cessione del giocatore stesso ma con un’offerta congrua. C’è da correre visto che le altre non restano certo a guardare. Demme ma non solo quindi, la Fiorentina adesso dovrà entrare nel vivo del calciomercato.

Calciomercato – Le operazioni effettuate dalle 20 squadre di Serie A (aggiornato)

 

Pedullà: “Chiesa-Fiorentina, vicina la fumata bianca. Occhio a Demme”

Cifre discordanti per la cessione di Hugo. Intanto i viola sono vicini ad un centrocampista

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. folder - 7 mesi fa

    Se ti spara 40 mil. li tiri fuori e gli dici “e ora?”.Se vuoi fare una squadra per centrare certi obbiettivi devi comprare giocatori forti e non scommesse.Mi dite chi conosceva Demme fino a tre giorni fa?E chi conosceva Tonali alla stessa data?E inoltre: uno,Demme,ha 28 anni;uno,Tonali,19.Dove sta l’investimento?Certo se noi SEMPRE UN SI PUO’ FARE perche costano troppo……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alesquart_3563070 - 7 mesi fa

    Tonali ce lo scordiamo. Cellino è un personaggio particolare (bisognerebbe usare un altro termine ma si rischierebbe la denuncia per diffamazione) e non te lo dà. Ha fatto firmare il rinnovo di contratto può chiedere quanto vuole. Se ti spara 40 milioni che fai? Bisogna avere un po’ di pazienza e anche fortuna, però vedere la squadra incompleta è comunque un problema, come fanno ad integrarsi negli schemi di gioco se arrivano all’ultimo momento?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 7 mesi fa

      Se ti spara 40 mil. li tiri fuori e gli dici “e ora?”.Se vuoi fare una squadra per centrare certi obbiettivi devi comprare giocatori forti e non scommesse.Mi dite chi conosceva Demme fino a tre giorni fa?E chi conosceva Tonali alla stessa data?E inoltre: uno,Demme,ha 28 anni;uno,Tonali,19.Dove sta l’investimento?Certo se noi SEMPRE UN SI PUO’ FARE perche costano troppo……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. CIRANO - 7 mesi fa

    Insomma, in pratica c’è da fare ancora tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Nicco - 7 mesi fa

    Demme nn è un regista ma una mezz’ala molto simile a veretout come stile di gioco, nn c’entra niente con il regista dai piedi buoni. Ma un minimo di informazioni prima di scrivere un articolo sarebbe opportuna

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 7 mesi fa

      Demme può giocare in entrambi i ruoli come da scheda https://www.tuttitalenti.com/talenti/la-scheda-di-diego-demme/.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. alesquart_3563070 - 7 mesi fa

    Io spero che sia chiaro un concetto, ci vorrà tempo per tornare in alto. L’anno scorso è stato disastroso dal punto di vista del prestigio. Io spero che Montella possa dare un gioco efficace, perché sennò sono guai grossi. 6 anni fa avevamo giocatori forti (a parte la difesa). Quest’anno bisogna sperare che il rendimento dei giocatori che rimangono cresca, non penso che ci siano grandi nomi con la voglia di venire a Firenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. folder - 7 mesi fa

      Io credo che se vai da Tonali e gli prospetti di venire a Firenze quello ci viene di corsa.Il problema è la volontà di provare a fare certi colpi e di investire certe cifre.Certo:se cerchi giocatori come Demme che fino a tre giorni fa un si sapeva chi fosse e anche oggi un si sa nemmeno che tipo di giocatore sia(ieri sera Pedullà disse che era una specie di Gattuso e quindi non un regista)puoi anche dire che Praet ha rifiutato la Fiorentina: poi bisogna vedere se è vero.Comunque sia a me pare che traccheggino parecchio e poi si vedano sfilare gli obbiettivi dichiarati di sotto il naso.Siamo l’unica società che prima di comprare un calciatore ci mette 1 mese e poi si inserisce qualcun altro che arriva soldi in bocca e te lo “fuffa”!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Barsineee - 7 mesi fa

      Ma scusate ma l’Atalanta che appeal aveva? Non avete sempre detto che basta saper fare calcio? Basta trovare i Papu Gomez o gli Ilicic a due euro e fare una squadra che vince. Questa storia dell’anno di transizione mi sembra una grossa stronzata. Se come dice Folder compri Tonali poi prendi Dzeko e Cuadrado (Tutti profili accessibili per una squadra che deve puntare alla Champions) allora è una cosa. Se compri gli scarti perché saremo competitivi in 4 anni allora … L’avete detto voi che se parti per l’ottavo posto alla fine lotti per non retrocedere!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. claudio.viola - 7 mesi fa

    Regista? Ma non è un recuperatore di palloni incontrista? Purtroppo le indicazioni dei vari giornali sono discordanti. Peccato che non ci sia neanche un video in cui si possa vedere in che zona del campo giochi e come giochi. Comunque vediamo. Speriamo di prenderlo qualora sia forte. Su Praet invece mi dispiace che ci abbia rifiutati. Poteva essere un ottimo giocatore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. folder - 7 mesi fa

    Mah………………..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy