Della Valle-Firenze: scontro totale

Giornata surreale, tra la lettera di DDV e la contestazione davanti alla sede Tod’s

di Redazione VN

“Taniche di benzina sul fuoco e Firenze brucia. Un incendio che nessuno può prevedere quanta città possa incenerire. Anche perché di pompieri neppure l’ombra”. Così Alessandro Rialti scrive sul Corriere dello Sport – Stadio, perché dopo giorni di contestazioni annunciate, promesse e realizzate, i Della Valle si sono fatti vivi. Righe di piombo autentico da Diego Della Valle in persona, come un belva ferita. Un attacco senza incertezze, senza voglia di smussare. Dopo poche ore arrivava anche la replica di Nardella: botte contro botte, fiamme alte sulla città. Nel mezzo anche il flash mob dei tifosi davanti ai negozi dei patron marchigiani. In centinaia e centinaia sono arrivati con un cartello: «Meglio scalzi che con le Hogan…». Dieci minuti di slogan e poi al Franchi. Per contestare ancora con la scritta «vergogna» composta dalle scritte sulle magliette.

vnconsiglia1-e1510555251366

Le pagelle dei quotidiani: sfilza di insufficienze. Edimilson, Dabo e Biraghi i peggiori

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. max688 - 2 anni fa

    avrete (purtroppo avremo) quel che meritate, nessuno sano di mente verrebbe a firenze per fare calcio con un ambientino del genere …d’altronde da chi contestava i quarti posti, le semifinali di EL, ecc. non ci può aspettare altro..
    negli ultimi anni la società non ne ha azzeccata una ma è stato fatto di di tutto e di più per mandare tutto in caciara e annacquarne le responsabilità

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Claudio50 - 2 anni fa

    Purtroppo il male vero della Fiorentina sono proprio questi tifosi qua. sono una minoranza molto rumorosa irritante e distruttiva. credo che loro non riusciranno mai a capire e purtroppo non diventeranno mai costruttivi per la loro indole distruttiva. E NON E’ LA PRIMA VOLTA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Barsinee - 2 anni fa

    caro antonio da papiano, vediamo se finalmente le posso rispondere alle domande che lei continua a porre: Perchè i Della Valle non vogliono più investire nel calcio? Perchè sono entrati nel calcio e hanno provato a cambiare la spartizione dei diritti sportivi. Risultato? Sono stati invischiati in calciopoli. Qualcosa poi alla fine è stata fatta ma nonostante ttute le presunte leggi la differenza tra laprima e l’ultima squadra è la più elevata di qualsiasi campionato di calcio occidentale. Lo scudetto se ne parlava anni fa, in un calcio diverso. Oggi lo scudetto è di proprietà della juventus. Prima gli scudetti si giocavano all’ultima giornata, anche all’ultimo minuto. Oggi la distanza tra la prima e la seconda aumenta ogni anno, tra la seconda e la sesta idem … ogni anno la distanza tra le squadre è sempre più netta. Parliamo di stadio. Nonostante tutte le chiacchiere che si leggono qua, la questione stadio è molto semplice. Ad oggi, 12 maggio 2019 non c’è una certezza che il terreno indicato per costruire sia effettivamente libero nei tempi e nei modi in cui dice il Comune. Il Sindaco ha detto un sacco di cose ma si è dimenticato di dire che la delibera non è esecutiva. E’ solo approvata. Non esiste una delibera che indichi dove andrà la Mercafir, non esiste una delibera che indichi chi si dovrà sobbarcare i costi dello spostamento della Mercafir, non è chiara la posizione delle denunce pendenti su quei terreni. Insomma il terreno non è libero da vincoli e forse non lo sarà per decenni. Non sono interessati più al calcio. L’hanno detto più e più volte. Hanno ovviamente dato mandato a vendere agli advisor ma le ricordo che ad oggi Napoli, Roma, Fiorentina, Sampdoria, Milan e forse anche Udineese sono in vendita (per non parlare della Serie B, dove tutte sono in vendita). Come mai nessuno non compra? Semplice perché il calcio italiano non è interessante. Vince sempre la stessa squadra. Il livello del nostro calcio si è abbassato a tal punto che non vinciamo più nulla in europa da tempi immemori. Siamo un campionato MINORE, di qualità forse inferiore a tanti campionati emergenti. Russia, Portogallo, Olanda, Ucraina, Scozia, Francia (per non parlare ovviamente di Inghilterra, Germania e Spagna) … hanno portato squadre in finali europee. La nostra ultima finalista? EL Inter Lazio nel 1997. In Champions a parte la Juve, Inter di Mourinho e Milan nel 2006. Il fatturato delle squadre di calcio? Dovrebbe diventare 5 volte tanto (questo è il trend dei principali campionati europei, tra il 2x e 5x) mentre in Italia il fatturato è rimasto poco più che invariato (se si esclude ovviamente il player trading). Ed ecco alla fine il motivo per cui sono qua i signori Della Valle. Da anni vediamo direttori sportivi che fanno parte del mondo dei grandi procuratori. Freitas, Macia. Tutti vice del grande capo che però guarda caso piazzano sempre quai 5/6 giocatori fondamentali. Il player trading è formalmente VIETATO dalla FIFA. Non è possibile dire “io ti tengo in caldo un tuo giocatore e poi se va bene te lo rivendo a due volte e tu me ne mandi altri tre o quattro”. Ma cosa pensate siano i Mirallas, i Dabo, i Fernandes, i Lafont, i Dragowski, gli Hugo, i Noorgard, i Graciar. Ma vi siete chiesti cosa sono Gerson e Pjaca? Due giocatori che dovevano secondo gli accordi con Roma e Juventus giocare il più possibile per farli tornare a degli standard accettabili. Sapete come nella formula uno quando la scuderia minore usa i motori ferrari per testarli? Ecco la Fiorentina oggi è questo. Ci danno i pezzi di ricambio e noi li dobbiamo far sviluppare. VOI SIETE VERAMENTE PRONTI A SENTIRVI DIRE VERAMENTE QUESTO? Guardate che questa è la morte del calcio. Come è successo a Sassuolo (dove giocavano 8 giocatori di proprietà della Juventus). VOLETE SENTIRVI DIRE COSA SERVE LA FIORENTINA? A fare numero per occupare il calendario di Junventus, Milan e Inter. Ecco cosa serviamo nel calcio di oggi. Poi se nel player trading compri 5 portieri e nessun centravanti … ma chissene … si pesca quello che si pesca. Ah … se lo stadio rimane vuoto. Ai Della Valle non frega assolutamente nulla. La biglietteria incide in maniera assolutamente risibile sul fatturato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianni69 - 2 anni fa

      ecco oggi mi sei piaciuto.bravo ben scritto .spumantino???

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. I'Piani - 2 anni fa

    Centinaia e centinaia… semplicemente due.

    Lo scontro totale lo vogliono solo gli stipendiati dalla destra e dalla borghesia Fiorentina, ovvero il male di Firenze.

    Sono loro che dovrebbero andarsene da Firenze!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Claudio50 - 2 anni fa

    Come si fa a contestare in questo modo dei signori imprenditori che danno lavoro a migliaia di persone….non vorrei che li in mezzo ci siano personaggi loschi….mi ritorna in mente Cecchi Gori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Marco Chianti - 2 anni fa

    No ma c’ha di molto da ragionare il foulardato…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13728111 - 2 anni fa

    Ma fra tutti i tifosi che io conosco, posizioni così nette contro i Della Valle sono una piccola minoranza.
    molti si critica, ci si lamenta della squadra, dirigenza, ma secondo questo sito è i suoi giornalisti e tifosi che ci scrivano sembra che tutti siamo per la cacciata dei D. V.
    IO non credo sia cosi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. giac - 2 anni fa

    questo signor ddv non solo è stato cacciato dall’ambiente calcio (era arrivato volendo cambiare il calcio, fra l’altro volendo imporre le sue idee)è riuscito a rimanere rimanere sulle balle anche ai suoi tifosi, ma non verrà in mente al signor diego che può sbagliare in quanto non essere infallibile’ una bella doccia di umiltà ogni tanto fa diventare grandi le persone……
    della valle vattene ohehoh

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. l1969d_981 - 2 anni fa

    solo a noi ci poteva capitare un miliardario, falso come una moneta da 3 euro e permaloso come una zitella di sessant’anni…
    DELLA VALLE VATTENE OEO!!!
    FORZA VIOLA FOREVER!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. emilio - 2 anni fa

      … PAROLE SANTE …SOTTOSCRIVO ….E AGGIUNGO …CON I CIABATTINI NO ABBONAMENTI!!! MAI…SOLO COSI’ CAPISCONO !!!TANTO FARANNO COMUNQUE ULTERIORI DANNI !!!!!PER QUANTO RIGUARDA IL FATTO CHE CI TRINCEREREMMO DIETRO L’ANONIMATO GLI COMUNICO CHE IL SOTTOSCRITTO ABITA AL 31 DI VIALE MAZZINI…!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Antonio da Papiano - 2 anni fa

    Scontro totale ? Non c’è nessuno scontro. Semplicemente una proprietà che NON vuole investire nel club e i tifosi che chiedono una partecipazione dignitosa al campionato di serie A. Tradotto vicini almeno alla 4° in classifica anche se sono 50 anni che non si vince più uno scudetto a Firenze. Forse hanno ragione i Della Valle a non investire ma dovrebbero spiegare quali sono le motivazioni visto che alcuni anni fa parlavano di scudetti, di costruzione dello stadio per non vivacchiare, etc. Se non sono più interessati al calcio dovrebbero spiegarlo e mettere il club nelle condizioni di essere venduto. Non mi sembra cosi difficile ma forse ci sono altre questioni, come ad esempio, continuare a guadagnare sul Player Trading come insegna Barsinee che sono più importanti di tutto il resto. Anche questo andrebbe spiegato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. cla - 2 anni fa

    Della Valle Vattene

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cosimo de' Medici - 2 anni fa

      Oeo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. giac - 2 anni fa

      ohehoh

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy