Commisso: “Sarri-ACF? Una patacca totale. Prandelli massacrato come Iachini”

Le parole del presidente dall’America

di Redazione VN

La Nazione propone oggi un’intervista al patron della Fiorentina Rocco Commisso, che esordisce tornando sulle proprie spese a causa del Covid: “Mantenere la Fiorentina mi è costato più di quanto è costato a Platek rilevare lo Spezia. I fiorentini se ne rendono conto?” si chiede il presidente. Nel 2002, quando bastavano pochi soldi, nessuno si fece avanti. E la famosa, ormai famigerata programmazione, assicura Rocco, è stata fatta per mezzo di investimenti reali.

Commisso
GERMOGLI PH 13 GENNAIO 2021 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI COPPA ITALIA OTTAVI DI FINALE FIORENTINA VS INTER NELLA FOTO ROCCO COMMISSO

Una notizia mal digerita

Sarri? Sono saltato sulla sedia. Ma non per la gioia, per la furia di una notizia falsa, una patacca totale”. La news uscita ieri viene definita destabilizzatrice per lo stato d’animo di Prandelli, vessato dalle “ingiuste” critiche come lo è stato ai tempi Iachini. “Non è normale, dopo una vittoria 3-0, sentire più critiche che complimenti”. Ma la riconferma di Prandelli non passerà solo dalla posizione in classifica, avverte Commisso. Che afferma sicuro: “Posso dire che con me la Fiorentina non rischierà mai il fallimento. Non so se altri, sia nelle passate gestioni, sia qualcuno oggi in lotta per lo scudetto, possano dire lo stesso…”

CAGLIARI, ITALY – JULY 29: Head coach of Juventus Maurizio Sarri looks on during the Serie A match between Cagliari Calcio and Juventus at Sardegna Arena on July 29, 2020 in Cagliari, Italy. (Photo by Filippo Alfero – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

 

56 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Massy73 - 1 mese fa

    Sì, ma… al netto dei suoi soldi, degli investimenti, di quelli che c’erano prima, di quegli altri in serie A con i debiti, ecc., ecc…
    Io vorrei vedere la mia squadra giocare un calcio decente e che costantemente (magari a volte senza riuscirci, per carità) possa lottare per un posto in Europa.
    Tutto il resto, perdonatemi, mi ha stufato. Sono cinque anni che si maltratta la palla, non si gioca a calcio. E i risultati sono sempre gli stessi, mediocri

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Barsineee - 2 mesi fa

    questo signore racconta dei suoi soldi, dei suoi investimenti, della sua bravura ma ad oggi risultati sportivi = ZERO. Ha litigato con tutti da quando è arrivato e si è messo praticamente tutti contro. Il Don Chisiotte della Mancia e i suoi mulini a vento. Ah ma in Italia … ahhh ma a Firenze … No. Ha litigato con tutti anche a New York, mettendosi contro la MLS (non per nulla il NY City non è la sua squadra!), ha litigato con la Municipalità di NY (ci sarà un Pessina pure lì?) e infine ha diviso e distrutto la base tifosi, spostando lo stadio a giro per tutto il New Jersey fino a quando ha disfatto la società. Questi sono i fatti di quello che è successo in UNITED STATES OF AMERICA. New York City. Cosmos. BRAVO! Sinceramente se te ne vai prima di fare la stessa cosa anche alla Fiorentina … ne saremmo tutti decisamente grati!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. france - 2 mesi fa

      Può essere che invece ne sarai grato solo te?
      Non parlare per altri.O almeno facci vedere la delega!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. perorin - 1 mese fa

      Il mondo è bello perché è vario… ma non capirci proprio nulla come te è difficile.
      Ai tempi che scrivevi come Minkielli eri tutto pappa e ciccia con i Dv ed era sempre colpa dell’allenatore di turno….
      Ora hai cambiato obiettivo visto che nn ci sono più i Dv allora la colpa diventa del presidente.
      Sei una macchietta, giullare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 1 mese fa

        caro Perorin, ai tempi de i’Minkielli scrivevo contro la tifoseria viola che non era soddisfatta di una semifinale di UEFA League e che voleva un allenatore migliore di Paulo Sousa e giocatori migliori di Kalinic. Effettivamente a quei tempi c’era qualcosa di sportivo di cui parlare. Invece giullari come te all’epoca dicevano che ci prendevano in giro per tutta l’italia per via della nostra società. Adesso invece macchiettina bella che pensi che dicano gli altri tifosi del nostro simpaticissimo e cordiale presidente?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dellone68 - 2 mesi fa

    Io continuo a ringraziare Rocco per averci presi. Quanto al resto, ho già espresso le mie opinioni. Rocco ha ragione. Qua si critica tutto e tutti, soprattutto si è perso il senso delle cose o delle proporzioni. Criticare Prandelli perchè tutta la stampa vuole Sarri è la solita cosa tipicamente fiorentina. Io sono fiorentino da generazioni (almeno da quando si hanno tracce negli archivi) e posso dire con sicurezza che sono stufo dei fiorentini. Figuriamoci uno che viene dall’altra parte dell’Oceano e butta quattrini nella Fiorentina che cosa può pensare con una città ed i gruppi di potere di questa città che ragionano in un certo modo. Buona notte.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Up The Violets - 2 mesi fa

      Su Prandelli e gli allenatori hai ragione. Quanto alle critiche a Commisso, ho una notizia: altrove è peggio. Non credere che a Roma, Napoli, Milano o Torino (in ordine di entità della pressione) le cose siano migliori, perché rischi di rimanere piuttosto delusetto. Né è meglio in altri Paesi: funziona così ovunque, perfino in quegli Stati Uniti nei quali sostanzialmente il calcio è ritenuto sport femminile e/o da italo- e latinoamericani. Fatti un giro sulle pagine social dei Cosmos, vedrai che parere hanno del nostro, specie dopo la mancata iscrizione alla lega dilettantistica nella quale la squadra che fu di Pelé, Beckenbauer, Neeskens, Chinaglia e Carlos Alberto era finita a giocare.

      È così ovunque: se fai le cose in modo sbagliato, ti becchi le critiche. Stop. E il “buttare quattrini” non depone certo a tuo favore, ma anzi è un’ulteriore conferma della cattiva gestione. Poi certo, c’è chi vive nel mondo dei sogni e pensava che l’arrivo di Commisso equivalesse a scudetto e Champions matematici, e per di più istantanei. Ma anche quelli ci sono ovunque, non solo qua. Se però, senza dirgli nulla per paura di beccarsi il cartellino rosso e non poter entrare nel centro sportivo a raccattare le olive, dobbiamo ringraziare e osannare Commisso perché tiene la Fiorentina (ripeto: LA FIORENTINA) tra il decimo e il sedicesimo posto, allora mi sa che quello che deve un attimo rivedere il risultato delle proporzioni sei te…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dellone68 - 2 mesi fa

        Up the Violets, non voglio dire che non va criticato beninteso, ci mancherebbe, dico solo che io, personalmente, sono un pò stanco. Rocco è arrivato qua solamente da due stagioni (una e mezzo per la precisione) e si è beccato una società da ricostruire e poi il COVID. Personalmente credo che lo si possa abbondantemente giustificare. Non è la critica in se e per se, ma in dei momenti si è rasentato veramente l’assurdo. Troppe critiche fanno allontanare le persone. Comunque concordo almeno sul fatto che dal prossimo anno ci aspettiamo un campionato diverso. Quando sono arrivati i Della Valle, le cose non sono andate subito bene. Un paio di anni di assestamento sono nella norma, anche con risultati altalenanti come questi. Tutto qua.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. SOLOROGER - 1 mese fa

      Ringraziare Rocco di tenerci in serie A spalla a spalla con Benevento e Spezia! Grazie di regalarci Venuti titolare inamovibile e grazie di averci regalato tecnici di livello internazionale ! Grazie di averci portato anche il campioncino Malcuit e finalmente la grande Punta che attendevamo da anni Kokorin!! Grazie di aver regalato Muriel e ceduto Veretout e Chiesa e di averli sostituiti con Kouame Pulgar e Callejon!! Grazie per aver fatto tutto questo fast fast fast!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. damci - 2 mesi fa

    Per 29 agosto 1926.Non credo di essermi contraddetto,mi sono solo spiegato male.Io spero che Commisso faccia ora le scelte,anzi spero che le abbia già fatte.Mi sembra giusto,poi,che si smentisca tutto quello,anche quello che fosse vero,che viene fuori su giornali,siti,tv etc..Soprattutto,almeno fino a quando la squadra non sia uscita definitivamente dal pelago della retrocessione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

      Guarda, siccome ritengo che Prandelli non crei problemi (tra l’altro se Rocco fosse una persona che mastica calcio gli avrebbe già proposto di fare il suo consulente personale affidandogli le scelte tecniche insieme al prossimo DS) credo che sia giusto buttare adesso le basi per il futuro. Le squadre si fanno a Marzo, magari in barba ai regolamenti, ma è in quel periodo che si cominciano a trattare giocatori, rinnovare contratti e quant’altro, quindi…….. bisogna darsi da fare e spero ma non ci credo, che Rocco nella sua prossima venuta a Firenze abbia le idee chiare sul da farsi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. purplerain - 2 mesi fa

    Rocco ok la stabilità economica, essere sereni piace a tutti, però ci piacerebbe anche tornare a lottare per l’europa, non ti dico lo scudetto, ma l’europa League almeno..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Kewell - 2 mesi fa

    tutto un pavoneggiarsi per niente poi visti i risultati… ok hai speso tanto, ok tutto… ma alla fine nel calcio contano i risultati che finora sono stati piuttosto deludenti.

    Su Sarri figuriamoci… farà la fine dei vari Milik, Tonali, Belotti, Suso, De Paul,… un bello specchietto per le allodole ma finiremo come al solito nella mediocrità con la conferma di Pradè e magari pure di Prandelli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ema - 2 mesi fa

    Se continua su questi passi, la vedo buia. Sono tra quelli che gioirono al suo arrivo, ma è evidente che la sua mentalità è totalmente estranea al calcio europeo e allineata al sistema delle franchigie americane. Incapace, dopo due anni, di calarsi in questa mentalità e rigidamente contrario a qualsiasi tipo di consiglio sulla conduzione di un’azienda calcio. Pessimismo totale sulla rivoluzione invocata a giugno e sul futuro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. alex9000 - 2 mesi fa

    Finirà che Rocco si romperà le scatole.

    Molto più semplice per la stampa sportiva locale guardare dal buco della serratura per strabiliarci con fake-news o tutt’al più con delle non-notizie (lo sanno anche i gatti randagi che la Fiorentina sta valutando la scelta dell’allenatore per la prossima stagione).

    Molto più complicato schierarsi dalla sua parte (di Rocco) nella vicenda dello stadio. Non c’è un giornale, una radio, una tv (che dalla Fiorentina trova le risorse per dare lavoro a molte persone) che ha appoggiato né la volontà di rifare lo stadio nuovo a Firenze, né per l’alternativa a Campi !

    Nel conto ci metterei anche tanti pseudotifosi da tastiera che in vita loro non hanno mai frequentato lo stadio Franchi, ex-Comunale, ex-Berta !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 2 mesi fa

      speriamo se le rompa e si levi dalle scatole… se questi devono essere i risultati. non ha fatto nulla di buono in 2 anni e i presupposti sono dei peggiori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. 29agosto1926 - 2 mesi fa

    Il miglior commento su tutta questa vicenda è stato fatto ieri da un amico tifoso. “contattare Sarri era una mossa logica e intelligente, quindi non può essere stata fatta da questa società”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. 29agosto1926 - 2 mesi fa

    Dovrebbe anche imparare o a stare zitto o a dire cose logiche. Apre bocca sempre e solo per fare polemica. Nel mondo del calcio questi personaggi o ci vivono poco o ci stanno male.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. damci - 2 mesi fa

    Trovo giusto evitare di discutere di Prandelli e di nuovi allenatori in questo momento.E’ evidente,oltretutto che i giornali ed i siti non abbiano altri argomenti per sollecitare i lettori,se non inventano di campagne acquisti e di allenatori nuovi.Concordo con quanto dice Commisso anche sugli investimenti fatti.Tuttavia mi sento di puntualizzare che i soldi vanno,soprattutto, spesi bene,affidandoli a gente seria e competente,con una programmazione adeguata,per avere risultati nel tempo.Purtroppo,a quanto pare la gestione sportiva della Fiorentina in questi due anni non ha dato che risultati negativi.Urgono da subito scelte di programmazione e scelte giuste e voglio sperare che Commisso le stia facendo.Inutile ,forse,ribadire che abbiamo il settimo monte ingaggi,e che squadre, come Atalanta,Verona,Sassuolo,ma anche Empoli,Benevento,Cittadella,Chievo e Crotone,possono insegnarci che si può fare molto,ma molto, di più in termini di risultati, di quello che la potenzialità economica ed il seguito di tifosi possono assicurare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

      A me sembra che tu ti contraddica. Prima dici che è giusto evitare di discutere sull’allenatore in questo momento e poi che urge subito una programmazione e scelte giuste. Ma se la programmazione e le scelte non le fai adesso le fai quando? Quindi se le fai adesso devi, per forza, ragionare su DS e Allenatore e quindi non vedo come si possa eviater di discuterne.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Valdemaro - 2 mesi fa

    La vera patacca, caro Rocco, ce l hai già in società! Ed è la premiata ditta Barone-Pradè che ti ha fatto buttare nel cesso diversi milioni.
    Se non ti guardi in casa prima di gridare alle feicsnius non andremo mai lontano ma sempre li li per non andare in B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Up The Violets - 2 mesi fa

    Mah, al solito, nessuna novità. Ha ragione quando afferma che Prandelli e prima di lui Iachini sono stati sommersi di critiche, spesso ingiuste, da ungulati da tastiera che pensano che nel calcio moderno basti ancora far saltare la testa del capro espiatorio in panchina per cambiare le cose. Gli esempi dei vari Zamparini, Cellino o Preziosi (adesso ne ha trovato uno buono, vediamo quanto ci mette a silurato) dovrebbero far loro capire che così non è, ma sono ragazzi un po’ “speciali”, ci arrivano con debito ritardo, vanno compresi e, se proprio si vuole, aspettati.

    Quello che il nostro amico Rocco omette di ricordare è che se Prandelli e prima di lui Iachini sono stati massacrati LA COLPA È SUA E SOLTANTO SUA, che ha piantato olivi con la paletta dorata invece di fare loro la squadra. O quantomeno, invece di mettere a guida della società dirigenti che fossero capaci di scegliere le persone giuste al posto giusto, lasciando loro libertà di manovra anziché fare tutto lui nelle sue mediaticissime discese fiorentine, dall’alto (per così dire) dei suoi ben tre anni d’esperienza come calciatore dilettante dei Columbia Lions, a cavallo tra anni Sessanta e Settanta.

    Ah, post scriptum per gli amici speciali di cui sopra: se la società è al settimo posto per entità del monte ingaggi ma da anni si attesta tra il decimo e lo -esimo posto in classifica, la colpa non è degli allenatori o dei giocatori, ma semplicemente della società stessa che ha sbagliato tutto, strapagando gente inadeguata alle proprie ambizioni.

    E questo mi porta all’ultimo punto: quando si ha a che fare con uno che (sempre dall’alto della sua “grande” esperienza calcistica di cui sopra) crede che la programmazione, anziché con la scelta oculata dei dirigenti prima, degli allenatori poi e infine dei giocatori, si faccia “con i soldi veri”, è evidente che di ribaltoni estivi non ne avverranno. Resterà Pradè, forse resterà anche Prandelli o tutt’al più verrà un allenatore giovane, e il mercato verrà sempre fatto tirando su i numeri della tombola a due giorni dalla fine delle trattative.

    Ma noi ci s’ha gli olivi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Axel - 2 mesi fa

    Avrà anche speso qualcosa nel mercato ma non dimentichiamoci che dal suo arrivo sono stati ceduti Veretout (19 milioni), Simeone (16), Chiesa (60 tra prestiti, riscatto e bonus), Vitor Hugo (5,5), Pedro (14 milioni) oltre a cedere, molto probabilmente, Lafont a fine anno.

    Parliamo di 130 milioni di cessioni contro 50 circa di acquisti. Senza contare che a fine anno saranno sicuramente ceduti Milenkovic e Pezzella. Ovviamente non ho contato nelle cessioni Lirola e Duncan perché potrebbero anche non essere riscattati. Nel caso contrario si dovrebbeo sommare ai soldi sopra citati. Al momento non direi che per Commisso sia un affare a perdere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 2 mesi fa

      Pedro però devi metterci la spesa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Ghibellino viola - 2 mesi fa

    Scrivo ancora perché qui sotto si ragiona più si Commisso e delle strategie societarie che di Sarri. Io credo che un Presidente che ogni anno mette 25 milioni nella Fiorentina sia un sogno. Mi sembra un obbrobrio criticare Rocco. Da tifoso però dico che conta la posizione in classifica non i soldi spesi. Questo è il terzo anno di fila che guardiamo con preoccupazione la zona retrocessione e non la zona Europa. Non mi pare che nella nostra storia sia successo tante altre volte. Quindi Rocco, che continuò a ringraziare e ad apprezzare, si deve dare una svegliata. Ha ragione kug76 (bellissima), cognigni ti sei travestito confessa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Hap Collins - 2 mesi fa

    Che la cena famosa ci sia stata è una certezza. Che poi abbiano parlato di altro non si può sapere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Zosima - 2 mesi fa

    Approfitto delle dichiarazioni di Commisso sui soldi spesi finora anche a causa del Covid, per fare una riflessione sulle reali prospettive della Fiorentina da qui in avanti. Il tifoso medio e i cosiddetti “addetti ai lavori” (giornalisti e opinionisti vari) che cercano il consenso dei tifosi piuttosto che analizzare i fatti, teorizzano che poiché Rocco è ricchissimo allora se non è gobbo e vuol il bene alla Fiorentina, non deve badare a spese e prendere i migliori dirigenti, allenatori e giocatori. Nei sogni piacerebbe a tutti, purtroppo poi c’è la realtà, quella dei numeri e i numeri dicono che al giorno d’oggi le società di calcio sono delle vere e proprie aziende con fatturati da capogiro. Per quelli che hanno voglia di andare più in profondità e non si accontentano di guardare il proprio ombelico invito a leggere il report 2021 dei top club calcistici redatto da Deloitte, una delle migliori società di analisi finanziaria:
    https://www2.deloitte.com/content/dam/Deloitte/it/Documents/consumer-business/DeloitteFootballMoneyLeague2021.pdf
    Se ne deduce che l’impatto del virus è stato davvero devastante per tutti e in generale che per portare la Fiorentina nell’Olimpo del calcio occorre moltiplicare per dieci i ricavi attuali e questo lo puoi fare SOLO seguendo le indicazioni di Commisso: stadio nuovo, aumento spazi commerciali, incremento bacino dei tifosi ecc.
    Ovviamente mi rendo conto che queste potranno essere tutte parole al vento, perché è molto più facile criticare e sbraitare che ragionare, tuttavia spero che qualcuno incominci a capire che l’arrivo di Commisso è stata davvero una fortuna per noi, perché non è affatto scontato il discorso che non falliremo con lui e se vogliamo che la Fiorentina torni ad essere vincente, dobbiamo sostenerlo in tutti i modi nelle sue battaglie e difenderlo dagli attacchi che in modo più o meno diretto subisce quasi quotidianamente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Superviola - 2 mesi fa

      Le cose che dici sono sacrosante, poi c’è il tifoso ignorante nel senso che non sa o non conosce cosa è il calcio professionistico oggi, rispetto a 20 anni fa, che ragiona in modo rozzo dicendo…a me non interessa lo stadio o il nuovo centro sportivo che tra l’altro durerà per i prossimi 100 anni, a me interessano solo i punti in classifica di ora…e poi c’è anche il tifoso politico che qualunque cosa faccia o dica Commisso è sbagliata perche’ lui è il simbolo dell’imperialismo americano che vuole soggiogare Firenze con i soldi, perché vuole fare la famosa specuoazione immobiliare, la colata di cemento, tagliare gli alberi ecc,ecc…
      Contro questi 2 tipi di tifosi non puoi farci niente, non cambieranno mai la loro opinione.
      Ma, per fortuna, la stragrande maggioranza dei tifosi viola sa bene quale sia la giusta opinione nei confronti del Presidente della Fiorentina e la fortuna che abbiamo avuto ad averlo con noi, e inoltre sa riconoscere quando alcuni giornali fanno delle vere e proprie campagne di recensioni ostili su di lui, preconcette e preventive, che a me fanno anche sorgere più di un dubbio sulla regia esterna che ci potrebbe essere.
      Vi ricordare quando i DV dissero la famosa frase che a Firenze ci sono i…rosiconi…che remano sempre e comunque contro la crescita della Fiorentina, soprattutto se gestita da persone non di Firenze? Della Valle se l’ha detto lo sapeva bene, non è certo uno stupidino che dice le cose tanto per fare.
      Non poteva fare nomi e cognomi perché naturalmente non aveva delle prove legali, senno li avrebbe portati in tribunale,ma lo sapeva !
      Ecco quei rosiconi ci sono ancora…ricordiamocelo.
      Sono nella politica, nei giornali, nelle televisioni, nel mondo accademico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

        Quindi a tuo modo di vedere le cose starebbero in questa maniera:

        Firenze ha dei tifosi che non capiscono che il calcio professionistico è cambiato da 20 anni a questa parte oppure che per partito preso danno sempre conto a Rocco.

        Poi ci sono i giornalisti che (tra l’altro già ammoniti da Commisso stesso con la “scomunica”) gli fanno la guerra su ogni argomento.

        Allora, secondo te, noi tifosi “ignoranti” delle esigenze del magnate americano dobbiamo ringraziare per avere il miglior centro Sportino d’ Europa (e lo facciamo volentieri) ma non dobbiamo dimostrare la nostra insoddisfazione per avere una squadra in queste condizioni?
        Dobbiamo essere contenti e dire che Commisso non ha sbagliato nulla?

        Mi dispiace io mi schiero con quelli che ringraziano per il CS (investimento che ritornerà allo stesso Commisso nei dovuti tempi e modi, inutile spiegarlo di nuovo) ma che gli dicono anche che LUI nel calcio non ci capisce niente e che ha sbagliato tutto e che quando mi parla di programmazione e di rose di giocatori mi sembra uno che si è fermato alla Columbia.

        La stragrande maggioranza dei tifosi che tu pensi abbia la giusta opinione nei confronti del Presidente credo proprio che voglia una squadra che li faccia divertire e on solo gli ulivi a Bagno a Ripoli.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Zosima - 2 mesi fa

          A qualcuno farebbe bene rileggersi Pinocchio, straordinario libro di formazione che tra le altre cose insegna che per ottenere dei risultati occorre tempo, lavoro e impegno e che bisogna diffidare da chi promette facili ricchezze…

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. 29agosto1926 - 2 mesi fa

            Sono 50 anni che aspettiamo Caro Geppetto!

            Mi piace Non mi piace
    2. dallapadella - 2 mesi fa

      Commisso dieci volte meglio di un qualsiasi avventuriero nostrano, ci sono tanti esempi di società vicine al fallimento nelle serie minori.
      Ma sostenere Commisso significa anche fargli capire che i suoi investimenti lato tecnico sono stati usati male e occorre cambiare registro, avere DS e allenatori cazzuti e sincronizzatissimi.
      Se non lo capisce continuerà a perdere entusiasmo e farsi venire il mal di pancia, inventando complotti o confronti non sempre azzeccati.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Barsineee - 2 mesi fa

      “occorre moltiplicare per dieci i ricavi attuali e questo lo puoi fare SOLO seguendo le indicazioni di Commisso: stadio nuovo, aumento spazi commerciali, incremento bacino dei tifosi ecc.”

      Mi spiace contraddirti ma l’esperienza di squadre della nostra dimensione non passa assolutamente da questo paradigma (che forse potrebbe essere per squadre di grandi, grandissime città, ma non per Firenze). Come già scritto settimane fa, il paragone più classico può essere quello con il Leicester. Se vai a vedere i ricavi da matchday prima e dopo l’arrivo del suo defunto patron sono più o meno gli stessi. Leicester ha quella base tifosi e più di quella non riesci ad attrarre almeno in pochi anni (forse tra 30 anni ma non è un’orizzonte temporale pensabile). I veri soldi li hanno fatto nei ricavi commerciali e la spinta del marketing in tutto il mondo. Questo è successo solo dopo la vittoria della Premier League e tutti gli investimenti fatti a seguito di quella vittoria. Il centro sportivo e lo stadio nuovo non ti portano cash flow immediato. La fiorentina incassa 20 milioni di matchday nel 2019 e ne incasserebbe 25/30 con uno stadio nuovo. Per fare il salto ci vuole altro … ma Commisso è interessato solamente ad un modo vecchio di fare sport. Infatti l’hanno cacciato anche per il suo carattere litigioso fuori dalla MLS!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. kug76 - 2 mesi fa

    Cognigni, esca da quel corpo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. dallapadella - 2 mesi fa

    Mi preoccupano queste risposte perchè sembrano funzionali alla riconferma del Pra-Pra e all’obiettivo del “basta migliorare la classifica”.

    Avere la Mediacom dietro dà più sicurezza rispetto alle scatole cinesi ok per quello sono grato a Commisso.

    Ma perchè continuare a fare confronti bovini sui soldi spesi? Platek a 25 milioni si è comprato una squadra senza storia, il cui parco giocatori vale sui 26-28 mln perchè molti sono in prestito e alcuni (Ricci e Galabinov) prossimi allo svincolo. Con un CS di proprietà ma uno stadio inadatto alla massima serie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Il_Mediatore - 2 mesi fa

    Che intervista da para…. nel 2002 la società aveva debiti che solo un folle se li sarebbe accollati. Lui ha comprato una squadra con un bilancio sano ( se non mi sbaglio pure con utili negli ultimi anni) ad un prezzo molto inferiore rispetto quello reale.
    Ogni volta faccio il paragone con le case: Se ne compro una pagando per esempio 200.000 tutta arredata, e dentro c’e un quadro che ne vale 300.000 probabilmente ho fatto un affare.
    Quindi inutile che blateri ai venti che ha speso ogni volta, fallimenti bla bla bla. Per quanto riguarda il mercato, transfermakt da la triste verità che quello che dice sono cavolate.

    E alla fine caro Commisso conta solo una cosa ( quella più importante) che dovrebbe farti zittire e che nessuno in conferenza stampa ti ha mai detto, dato che ti piace paragonarti ad altre società o presidenze…peggior fiorentina post- fallimento.
    Quindi meno aria alla bocca e più programmazione e progetti ben definiti…se riconfermi prandelli finirà l’appoggio di tutta la tifoseria che già sta vacillando.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ilRegistrato - 2 mesi fa

      Mediatore, hai finito di dire sciocchezze? Commisso ha pagato la Fiorentina il giusto, i Della Valle non hanno mai svenduto alcunche’. La casa era cadente (salvezza all’ultima giornata con un biscotto col Genoa tanto per rinfrescare la memoria), la Fiorentina come societa’ non ha “asset” materiali, il centro sportivo sara’ il primo, e fattura assai poco relativamente a squadre tipo la Roma o il Napoli (lasciamo stare le strisciate). Infine stai tranquillo che nessuno che vende un immobile si dimentica di lasciarci dentro un Van Gogh, se per caso ti riferisci al valore di Chiesa questo sara’ stato tenuto in debito conto in sede di trattativa, i Della Valle non sono scemi. Critichiamo Commisso per gli errori veri, per esempio non avere ancora silurato Prade’ e l’errore nella conferma di Iachini. Ora Commisso e’ al passaggio che non puo’ sbagliare, serve una direzione tecnica di livello, un allenatore capace, e una campagna acquisti seria ed efficace. A settembre Commisso sara’ giudicato dal campo e dalla tifoseria in base al tipo di squadra che avra’ allestito.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Il_Mediatore - 2 mesi fa

        Cadente a livello tecnico ma in perfetta salute economica – finanziaria. Non aveva asset materiali giusto ma i giocatori c’erano. Vai a vedere il valore di quell’ anno e ti accorgerai che valeva già più dei 160 pagati da Commisso. A questi poi vanno aggiunti altri valori come quelli del brand, fatturato, utili e prospettive di crescita ecc. I DV hanno di fatto venduto probabilmente al prezzo di costo di tutti gli anni che ci sono stati.
        Quindi ripeto che è inutile che Commisso sbandieri ai 4 venti queste spese folli e che nessuno ha fatto meglio di lui perché si copre di ridicolo. Sopratutto dato che come sottolineo ogni volta è la peggior fiorentina post fallimento. Però qui tutti zitti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. dallapadella - 2 mesi fa

        Le cifre sono oggettive: la Fiorentina acquistata da Commisso aveva un parco giocatori di proprietà del valore di 250 milioni.
        La “giustezza” di quanto ha pagato è invece soggettivo ed è comunque regolato dalla legge di domanda e offerta.
        L’ultimo campionato ha inciso sul valore ma a favore del compratore che ne ha approfittato perchè i DV volevano chiudere da tempo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. SoloViola - 2 mesi fa

      22 milioni di euro di debito… un debito folle? ahahahahahahah ahahahahahahah ahahahahahahah ahahahahahahah… cosa non si dice per difendere i Della Valle…meglio la C2 che la B, vero?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. dallapadella - 2 mesi fa

      Severo ma giusto. Commisso spese ne ha fatte ma lato tecnico si sono tutte deprezzate, chieda conto a Pradè. Sull’acquisto della viola invece d’accordo con te, Commisso racconta le cose a metà a uso propagandistico.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. folder - 2 mesi fa

      Più che altro se confermasse Pradé!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. simuan - 2 mesi fa

    …notevole il cambiamento di rotta verbale che qualcuno qui’ sotto ha giustamente evidenziato…cosi’ come e’ stato fatto presente che i soldi invece di rinfacciarli bisognerebbe spenderli bene…un buon punto di partenza per assicurare un ritorno dai soldi spesi e’ certamente cacciare Prade’ e inetrdire Barone dagli affari di mercato. Fatto questo siamo un pezzo avanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. genny - 2 mesi fa

    Egr Sig Presidente contentissimi che Lei ha speso e continui a spendere per la Fiorentina,ma penso che a tutti dispiaccia che la notizia su Sarri sia una patacca colossale perche sarebbe stato il segno di un rilancio in grande stile sulle possibilita’ future della squadra,finora e’ arcichiaro che tutti i profili fra dirigenti e giocatori da Lei ingaggiati sono stati tutti di basso profilo al contrario delle sue prime promesse.Saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. federic_3552710 - 2 mesi fa

    La patacca faccia in modo di non esserlo lei! Siamo felici per il cosiddetto “Viola Park” (nome orrendo), ma sono sicuro ne troverete uno decente.
    Ma tenere la squadra a questi livelli è delittuoso, avete il 7° monte ingaggi e siete 15esimi, evidentemente non possiamo esprimere gioia da tutti i pori. E poi la prego, basta questa arroganza verbale, ci sta stufando!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. BlandoTifoso - 2 mesi fa

    Metto tutti, anche me, siamo troppo bravi a criticare, ed a volte la proria squadra andrebbe sostenuta e non criticata anche se fa schifo, idem per un giocatore, che sta facendo pena, non si sanno tutti i motivi per cui non riesce ad esprimersi, e una tifoseria perfetta sosterrebbe il giocatore in difficoltà, Ma noi siamo Fiorentini, e la critica è legata al nostro dna. Quindi non aiutiamo mai i giocatori nei momenti difficili e questo viene a scapito nostro. Ma, nell’ultima partita si scopre che improvvisamente la fiorenina ha invertito il trend negativo ed è passata dalla squadra che corre meno ad una di quelle che corre di più, Questo rende manifesto il fallimento ingiustificabile di Iachini, e si scopre giocatori che si allenavano da soli, saponara che va e il suo nuovo allenatore dice che è in consizioni fisiche pietose e va messo in forma prima di farlo giocare, Insomma Con tutto l’affetto probabilmente ha sbagliato tutta la preparazione fatto per cui prandelli stenta a recuperare, non solo, ma se un giocatore non faceva più parte del progetto tecnico non lo allenava piu? E come pensi che la società riesca a darlo via se non lo alleni? insomma, Iachini è stato pure massacrato, ma ha fallito in tutto, Ma soprattutto nella gestione dei calciatori..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Valdemaro - 2 mesi fa

    Spero sia pretattica perchè altrimenti viaggiamo verso l’ennesima ca.ata fatta.
    Confermare Pradè e Prandelli (ed io sto con Cesare ma non per il prossimo anno..) sarebbe l ennesimo errore consecutivo.
    Anche basta santoiddio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Elmauri - 2 mesi fa

    Si è passati da “voglio competere con la Juventus, la Fiorentina deve tornare in Europa, faremo grandi cose” a “la Fiorentina con me non rischierà mai il fallimento”. Dichiarazioni, queste ultime, che sembrano uscite da un racconto Gnigniano Dellavalliano. Sarei un bugiardo ad affermare di possedere lo stesso entusiasmo che mi ha acceso all’arrivo di Commisso. Prandelli massacrato? Ma Rocco l’ha vista la classifica?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BlandoTifoso - 2 mesi fa

      Si ma Iachini oltre che a gestire male i calciatori ha sbagliato la preparazione, appunto quella di venerdi è la prima partita in cui la fiorentina ha Finalemte corso come le squadre top e non è più l’ultima, poi certo non avevamo un vlaovic cosi, visto che IACHINI faceva giocare 20 minuti ad attaccante… quindi molto della difficoltà di prandelli a recuperare è dato dal pessimo lavoro di Iachini. Che non si è limitato all’aspetto tattico, ma è passato dalla preparazione sbagliata alla pessima gestione dei calciatori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Elmauri - 2 mesi fa

        Cesare è uno di noi. Lo chiamo Cesare, proprio perché lo sento vicino e provo affetto per lui, anche senza conoscerlo di persona. Ma dobbiamo essere obiettivi. Analizziamo tutte le sue esperienze post nazionale: Galatasaray, Valencia, Genoa. Fallimento totale. Sempre colpa degli allenatori precedenti che avevano sbagliato preparazione? Non che Iachini fosse di livello superiore, anzi…Purtroppo il tempo passa per tutti, quindi viva Cesare, ma il prossimo anno cercherei ben altro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Giglioviola - 2 mesi fa

          si ma che senso ha dare dei voti a un tecnico solo in base ai risultati raggiunti con altre squadre ? Bisognerebbe avere tutti gli elementi per fare valutazioni appropriate, altrimenti occorre essere in grado di conoscere e valutare, prima di tutto, le qualità del tecnico e per fare questo servono dirigenti che a loro volta siano in grado di fare queste valutazioni. Io non credo che si possa dire, ad esempio, che P. conosce il calcio meno di Sarri (che più o meno ha la stessa età). Forse alla juve lo scudetto lo avrebbe vinto anche lui o forse no, io non so dirlo, ma al Galatasaray, ad esempio, Prandelli lasciò da secondo in classifica in seguito al cambio di proprietà della società, quindi il giudizio andrebbe rivisto (nel caso) tenendo conto anche di questo e altri particolari …

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. user-2073653 - 2 mesi fa

    Iachini 2 la vendetta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Masai - 2 mesi fa

    Presidente io la adoro, però non può sempre commentare tirando fuori i soldi spesi, oppure facendo confronti con altri presidenti o altre realtà. Anche basta, s’è capito e lo dicono tutti che i milioni li avete tirati fuori….. semmai vedi di mettere i prossimi in mano a gente più sveglia di quelli che hai adesso come dirigenti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Bob - 2 mesi fa

    Ma infatti Fiorentini irrispettosi verso Prandelli. Fiorentini popolino che non è in grado di dare uno stadio alla propria squadra. Fiorentini popolino che non è in grado di dare un presidente alla propria squadra. Fiorentini gente senza un minimo di cervello solo quattro mentecatti al bar che sanno solo criticare ma fare niente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tintyvi - 2 mesi fa

      Non ne ricordo molti che osannavano Muriel o Ilicic.
      La critica è facile e non costa niente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Ghibellino viola - 2 mesi fa

    Peccato per Sarri perché a me sarebbe piaciuto. Per il resto… ha ragione. Il problema, caro Rocco, è che i soldi vanno spesi meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy