Commisso, l’uomo del cambiamento

Il presidente ha saputo riaccendere la passione di una piazza intera toccando pochi tasti

di Redazione VN

Quanto serviva un rinnovamento della passione per la Fiorentina nessuno lo sa. Nemmeno Rocco Commisso, che con la sua naturalezza e simpatia ha saputo da subito segnare un punto di svolta netto e importante dopo una stagione fra le peggiori degli ultimi decenni viola, culminata con una squadra totalmente svuotata e addirittura il rischio di retrocessione in B. È vero, nel concreto non ha ancora fatto molto sul mercato, ma, come scrive Bruno Bartolozzi sul Corriere Dello Sport, sono stati compiuti gesti e dette parole che sono bastate per accendere un sentimento forte attorno alla nuova Fiorentina. Uno su tutti? Il tema Chiesa: Commisso ha più volte ribadito che non si vende, che non lascerà Firenze, non ora. I tifosi e la piazza gli credono e questo conta: ora tocca a lui fare di questo figlio di Firenze il simbolo della nuova rinascita che permetta ancora di sognare.

E INTANTO IL PATRON INCONTRERÀ DI NUOVO FEDERICO

Montella: “Bene nei primi 60 minuti. Mercato? Work in progress, Pradè ha chiesto pazienza”

Bucchioni: “Commisso non ha la bacchetta magica, ci vuole calma”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy