Commisso e il Franchi, Firenze divisa: da “non può fare come Attila” a “con i suoi soldi…”

Le reazioni dei fiorentini all’intervista di ieri di Commisso

di Redazione VN

Dopo l’intervista di ieri a La Nazione (LEGGI QUI) sul quotidiano arrivano le reazioni alle parole di Rocco Commisso. Firenze – come sempre – si divide, le parole della gente lo confermano: si va dal “qui qualcuno vuole guadagnare coi suoi soldi” a “Rocco deve avere rispetto per Firenze e per i suoi monumenti”. Il dibattito sul Franchi dunque, è aperto tra chi si lamenta dell’immobilismo politico italiano a chi invece pensa che la città abbia altre priorità che non lo stadio. E sul demolire il Franchi “Quello mai – dice una signora -. In Italia, da sempre e per fortuna, si fa restauro conservativo”, oppure “non è Attila, però bisogna rispettare la storia”. Ma c’è anche chi appoggia al 100% le esigenze del numero uno viola e chi considera questa una grandissima occasione da non sprecare, perché “siccome i soldi sono i suoi, nessuno deve metterci bocca. È lui che deve decidere”. Insomma, il dibattito tra Guelfi e Ghibellini va avanti…

GERMOGLI PH: 24 SETTEMBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI CONFERENZA STAMPA DEL PRESIDENTE DELLA FIORENTINA ROCCO COMMISSO

 

34 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Barsineee - 1 settimana fa

    ma FIRENZE non è GIOIOSA IONICA? si può dire oppure è guelfi contro ghibellini? ahahahaha

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Marco Chianti - 1 settimana fa

    Meno chiacchere più fatti. Cominciamo a esonerare Iachini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gianni - 1 settimana fa

    La domanda è : su può gestire un vecchio stadio se la fiorentina va a giocare da un’altra parte? Se si, Aiutiamo commesso a farlo a campi bisenzio. Se no Aiutiamo Commisso a demolire il Franchi e a farne uno nuovo efficiente al suo posto. I rabbebbi non sono efficaci e non sono funzionali. Quindi basta con le chiacchiere e cerchiamo di tirare fuori qualcosa di utile e di funzionale per Firenze .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Valdemaro - 1 settimana fa

    Firenze divisa cosa???
    Avete fatto due sondaggi e tutti sono a favore di Commisso.
    Ma smettiamola di rompere le palle così. Chi difende il Franchi sono i soloni che hanno accrediti in tribuna e oltre a non pagare non si bagnano mai.
    Ridicoli!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Antonio da Papiano - 1 settimana fa

    Commisso ha ragione su tutta la linea. SI DEVE Fare e NON perdersi in chiacchiere. A Torino in 10 anni la Juventus ha costruito due centri sportivi e fatto un nuovo stadio ricostruito sul Delle Alpi. Il Franchi è un stadio da ricostruire da zero..PUNTO. Evidentemente a Firenze qualcuno ha degli interessi opposti e poco gli importa del futuro da grande squadra della Fiorentina. Forse sono fiorentini ricchi, potenti e gobbi. STANIAMOLI, devono uscire allo scoperto e spiegare cosa vogliono. Abbiamo perso 20 anni senza fare nulla. VERGOGNA !!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pierre - 1 settimana fa

    Mi sembra naturale che chi mette i soldi decida di spenderli come meglio crede. Se il comune ha idee diverse mettano loro i soldi, altrimenti il buon Nardella continui a occuparsi della tranvia, visto che sembra l’unica cosa gli interessi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Paolo - 1 settimana fa

    I tifosi sono tutti con Rocco.. a dividersi sono i giornalai…soliti articoli per mettere zizzania

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Ghibellino viola - 1 settimana fa

    Voi continuate a parlare di stadio che intendiamoci è importante. Sto dalla parte di Rocco e penso che lavorare su stadio e centro sportivo ci porterà risultati in futuro. Mi dispiace però vedere che non c’è altrettanta attenzione sulla squadra. Le 8 che ci sono arrivate davanti si sono tutte rafforzate più di noi. Come possiamo pensare di andare in Europa così?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. glover_3713546 - 1 settimana fa

    Non dimentichiamo una cosa … che la famiglia Della Valle è ancora azionista di Monrif, cioè del Gruppo proprietario de La Nazione, Resto del Carlino, Quotidiano.net e Il Giorno…
    È le case Editrici sono piene di giornalisti e Direttori zelanti… per dire un eufemismo.
    Se Commisso non facesse lo Stadio nuovo, ne escono bene anche i Della Valle e vanno sotto accusa solo i politici… se invece Rocco fa veramente lo Stadio nuovo, il pensiero sarà un altro, e non a favore di chi c’era prima, di chi cercava finanziatori, e non ha costruito nemmeno un centro sportivo, a parte i terreni a Incisa per produrre solo olio e vino, a loro pro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. glover_3713546 - 1 settimana fa

      Si può correggere il : non facesse, con non fa ? Ho scritto senza rileggere, ed il correttore Android è terribile

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 1 settimana fa

        L’unica cosa che sai fare bene è usare THOR e mettere i pollici verso.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. glover_3713546 - 1 settimana fa

          ciao poveretto… cosa è Thor? Magari mi insegni così divento anch’io un multinick come te… però leccavalle frustrato come te, mai … ahahahah ahahahah

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. glover_3713546 - 1 settimana fa

          Ti sfido a chiamare il direttore Pestuggia e informare tutti se io con il mio IP ho altri profili in questo sito… poi dopo però guardiamo il tuo, va bene?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. 29agosto1926 - 1 settimana fa

    Veramente per avere qualche accesso in più si scrivono, o si ripartano, articoli solo atti a suscitare polemiche e dibattiti.
    Se esprimere le proprie opinioni, giuste o sbagliate che siano, danno luogo ai Guelfi e Ghibellini (giornalismo altamente infantile e scontato) allora vuol dire che non esiste onestà intellettuale.Per prima cosa non vedo quale divisione ci possa essere quando Il Presidente ci dice che con i soldi che lui mette può fare quello che vuole e deve solo lui decidere. Come queste parole possono dividere qualcuno? Non sono legittime?
    Seconda cosa lui ha ampia facoltà di scegliere il luogo e il modello da realizzare e non vedo perché questa speculazione sullo stadio Franchi. Se Commisso non vuole costruire a Campo di Marte è liberissimo di farlo e costruirà da qualche altra parte e dove vuole lui. Quello che trovo esagerato e inopportuno da parte sua è sempre tirare in ballo qualcuno che lo tira per la giacchetta che, probabilmente esiste anche, ma che lui può disconoscerne l’autorità in qualsiasi momento e fare come gli pare.
    Perché si mette a parlare di queste cose?
    Può solo attirare qualche incomprensione e basta. Faccia come crede e decida lui e tutti saranno contenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Marco pennaviola - 1 settimana fa

    Una sola soluzione contro il provincialismo fiorentino, bigotto e limitato: stadio nuovo a Campi Bisenzio. E chi non vuol sentirsi chiamare “provinciale” ha un solo modo: smettere di esserlo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. bianco - 1 settimana fa

    Finite le elezioni finito l’amore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. LupoAlberto - 1 settimana fa

    Rocco ha già fatto l’esperienza con la Mercafir: le promesse dei politici fanno solo perdere tempo. Adesso ha confermato i paletti chiari: Controllo totale e tempi certi (fast sa che non è possibile).
    Ristrutturare il Franchi presenta problematiche che non permettono la costruzione di uno stadio importante (come vuole lui) senza cambiarlo sostanzialmente. Sarebbe persino necessario spostarlo perché troppo vicino alle case, ma vi immaginate cosa comporterebbe in costi e tempi? Sfruttare il Ridolfi? E’ un’ipotesi che comunque limita la superficie utilizzabile perché chiusa tra strutture intoccabili (le case, il Franchi stesso e la Costoli), e poi se chiedevano tanti soldi per la Mercafir, per il terreno del Ridolfi e dintorni in zona di pregio superiore a Novoli, quanto gli chiederanno? E’ chiaro che preferirebbe farlo a Firenze (per sfruttare meglio il circuito turistico) piuttosto che a Campi, ma se non avrà alternative finirà per farlo lì.
    Il concetto che con i suoi soldi vuole fare come gli pare nasce anche dalle assurde richieste a cui è dovuto sottostare anche solo per il centro sportivo. Non accetterà di farsi dire da altri cosa, come, quando, perché ha capito che non ne uscirebbe mai fuori.
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. woyzeck - 1 settimana fa

    La divisione… mamma mia che giornale… La divisione è 80% con Commisso e 20% contro! Quelli contro sono i politici, i burocrati, e i beoti che pensano davvero che lo stadio sia un monumento storico oppure coloro che preferiscono l’immobilismo tipo sabbie mobili allo sviluppo fruttuoso che crea ricchezza e lavoro…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Paolo - 1 settimana fa

    Io sono pienamente d’accordo con Commisso: i soldi ce li mette lui e quindi non può ricevere diktat né dai vari politici di turno, né dalla Soprintendenza, né da architetti vari, né da altri soggetti.

    Se poi il Franchi viene considerato un monumento nazionale da qualcuno che ha potere in merito, allora benissimo: Rocco ha pieno diritto di andare a fare lo stadio nuovo dove vuole lui, da un’altra parte (dove non ci sono vincoli).

    Poi, siccome il nuovo stadio è una priorità per il futuro della Fiorentina e il proprietario della Fiorentina è Rocco, qualcuno dovrebbe spiegare il perché lui si dovrebbe piegare con i soldi suoi (non con quelli di altri) al volere di questi sapientoni.

    Io credo proprio che Commisso non riceverà personalmente benefici economici né per il centro sportivo di Bagno a Ripoli né per il nuovo stadio, ma questi saranno totalmente (o quasi) a vantaggio della Fiorentina; però, a differenza di altri, io non mi scandalizzerei se qualche beneficio economico lo ricevesse pure Rocco da tutto questo, anche perché io vorrei proprio sapere se fra tante persone che lo criticano ci sarebbe qualcuno disposto (nel caso in cui avesse le giuste risorse economiche) a creare nuove strutture senza averne dei vantaggi economici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. glover_3713546 - 1 settimana fa

    Firenze divisa mi sembra una parola grossa e non rispondente al vero… diciamo piuttosto che l’80% dei tifosi fiorentini è con Commisso e la sua voglia di fare e cambiare ed il restante 20% sta con la vecchia politica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. bianco - 1 settimana fa

    non sono affatto d’accordo su guelfi e ghibellini i fiorentini in questo caso non sono affatto divisi a suo tempo fu fatto un sondaggio e 80% erano x Rocco è come dire in Veneti sono divisi su Zaia che prende il 76%

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Eziogòl - 1 settimana fa

    A Firenze manca una CURVA. A roma, Genoba, Napoli, Bergamo, dovunque nel centro e nel sud, ed allora tutti saprebbero davbero “come la pensa” “chi”. Invece da noi si intervista la vecchiette, du’mòngoli, un circolo d’anziani che un vanno più allo stadio dapprima de’tempi di Ezio Sella.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Eziogolgobbo - 1 settimana fa

      Sei veramente fantastico!! Hihihi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. user-14991052 - 1 settimana fa

    Sarebbe ora che i fiorentini capissero che non si vive di ricordi e che se vogliono il Franchi tirino fuori i soldi.Si chiacchiera bene con i soldi degli altri.Un vecchio viola che andava a vedere Julinho,ecc.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Eziogòl - 1 settimana fa

      Se vi tolgiessero anche i ricordi di cosa cazzo vivrete? Per curiosità,eh?! Dei tappeti della pace dei della valle? O delle ciabatte invendute? O dei libri societari in Tribunale fallimentare? O dei famosi arcobaleni viola?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. viola51 - 1 settimana fa

    ma finiamola con questo Attila, è un imprenditore che una volta tanto pensa alla Viola e non vuole distruggere il “Colosseo” di Firenze ma realizzare una opera moderna che porterà introiti alla società per crescere. Dice bene i soldi sono i suoi e segue il suo istinto ma prima quello che la sua vita professionale ho ha insegnato, avanti Rocco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Eziogòl - 1 settimana fa

    ntanto ir Mìla… ntanto ir Napoli… Non pènzano allo stadio. Loro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. glover_3713546 - 1 settimana fa

      Lo dici te che il Milan non sta pensando allo stadio nuovo, ci pensa eccome… vogliono investire 2 miliardi di euro, tra Milan ed Inter per la loro Cittadella, con tanto di grattacieli per Hotel e centri commerciali, che forse faranno a Sesto San Giovanni, lontano dal centro di Milano

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Eziogòl - 1 settimana fa

        @glover: bischerate. Non lo faranno. San Siro è monumento mondiale, hanno sempre vinto con quello (stupendo) stadio lì, non serve. O meglio, serve ai costruttori.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. glover_3713546 - 1 settimana fa

          Appunto… lasciano San Siro come è, in mano al Comune… e si trasferiscono a Sesto San Giovanni.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Eziogòl - 1 settimana fa

            Non lo farannomai, San Siro è il più bello stadio al mondo, superiore a Camp Nou e S. Bernabeu, stadi di società vincenti per davvero (e non la vostra cazzo di giuve,alla quale guardate,come bòvi,da 10 anni)

            Mi piace Non mi piace
          2. Eziogòl - 1 settimana fa

            AmMilano non lo faranno; ci sono 2 curve (e che curve!!!) e movimenti popolari antiaffarismo che sono per San Siro (con ragione!). Hanno vinto sempre con San Siro..non sono bòvi come da noi dove tutti seguono il modelllo giuve,perdenti e ladri di sistema. Guardate Real Madrid e Barcellona,vincenti,il massimo nel mondo, nessun stadio nuovo.

            Mi piace Non mi piace
  22. Eziogòl - 1 settimana fa

    Bischerate. Cosa ne pensa la Fiesole? I gruppi organizzati? I viola clubs? Gli affiliati ai singoli partiti? Poi,anche cosa ne pensano persone non legate a nessun partito/associazione/tifo. Un sapete fà giornalismo a Firenze,sempre detto e sempre pensato. Vanno a ntervistà du’vecchietti, che magari fanno rìde, e lì finisce la notizia. Ambiente di gallìne.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Eziogolgobbo - 1 settimana fa

    Vai a Campi!!! Ciao Renzella…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy