Castrovilli, quando il 10 non è solo sulle spalle: ora deve trascinare la Fiorentina

Il centrocampista è il leader dei viola e Prandelli dovrà esaltarlo

di Redazione VN
Castrovilli

Questa mattina il Corriere Dello Sport Stadio si sofferma sul profilo di Gaetano Castrovilli, numero 10 della Fiorentina e fresco di premio di ottobre in A, sottolineando come il suo numero sulla maglia con il ritorno di Prandelli dovrà tradursi anche in qualità ulteriore in campo. Il famoso “peso” del 10. E il nuovo tecnico viola ha in mente proprio lui per rilanciare le ambizioni di questa Fiorentina partita in sordina: il nuovo modulo dovrebbe avvicinarlo agli attaccanti, chiedendogli – appunto – di interpretare proprio quel ruolo come il numero sulle spalle.

Il giovane centrocampista ha dovuto rinunciare alla chiamata in azzurro per via della bolla e del veto dell’ASL, ma l’appuntamento sembra essere soltanto rimandato a marzo, quando sulla strada della banda Mancini ci saranno gli Europei. Obiettivo arrivarci al meglio, se possibile rigenerato ulteriormente. Prandelli ha capito che il ragazzo sa dare il massimo negli ultimi trenta metri, ha la giocata giusta, ma anche l’estro dell’attaccante: in quella posizione potrà fornire passaggi decisivi ma anche segnare, viste le sue doti. E allora è questo il momento giusto per trasformare Castrovilli nell’oro viola.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy