Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

Corriere Fiorentino

Cabral, Ikoné, Piatek, inserimento faticoso. Italiano voleva Berardi e Scamacca

FLORENCE, ITALY - DECEMBER 19: Gianluca Scamacca of US Sassuolo  scores the opening goal during the Serie A match between ACF Fiorentina and US Sassuolo at Stadio Artemio Franchi on December 19, 2021 in Florence, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Il tecnico viola aveva chiesto giocatori che conoscessero già la Serie A, come Berardi e Scamacca, ma i rinforzi sono arrivati dall'estero

Redazione VN

Le scelte di sabato sera di Vincenzo Italiano hanno fatto discutere e qualche critica è piovuta sul tecnico viola, che dopo Fiorentina-Lazio si è trovato a dover ribadire le difficoltà di Cabral, Piatek e soprattutto Ikonè nell'inserimento nel gioco viola. Il punto di forza del tecnico durante il girone d'andata era stato soprattutto quello relativo alla manovra offensiva, ma - scrive il Corriere Fiorentino - con l'arrivo di tre giocatori nuovi nel reparto avanzato ritrovare tempi e dinamiche di gioco non sarà immediato. E' vero che il mercato invernale ha aumentato le scelte e la qualità in rosa, ma ha costretto anche tutto il gruppo di rivedere molti dei meccanismi fin qui assimilati.

Il caso più emblematico è quello di Ikoné, arrivato a fine dicembre ma titolare solo a Cagliari. In cinque gare l'ex Lille ha messo insieme solo 136 minuti, e forse proprio il pareggio in Sardegna deve aver fatto riflettere l'allenatore sull'inserimento del francese. Contro i biancocelesti si sono palesati tutti i problemi di inserimento dei nuovi, con Cabral gettato nella mischia ma in difficoltà nel cercare di ripetere i movimenti di Vlahovic. Non a caso Italiano in fase di riparazione aveva espresso la preferenza verso giocatori che già conoscessero la Serie A, come Berardi e Scamacca, ma le vie del mercato hanno portato la Fiorentina a fare scelte diverse. Il tempo stringe, servono nuovi equilibri e capacità di assimilare velocemente i nuovi schemi d'attacco. Cabral, Piatek e Ikonè - si legge - dovranno in fretta imparare la lingua del loro allenatore, perché l'ultimo passo falso rischia di pregiudicare tutto il resto della stagione.

 CAGLIARI, ITALY - JANUARY 23: Jonathan Ikonè of Fiorentina in action during the Serie A match between Cagliari Calcio and ACF Fiorentina at Sardegna Arena on January 23, 2022 in Cagliari, Italy. (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

 

tutte le notizie di