Balotelli, Suso, Ribery: per la Fiorentina è casting di lusso

Balotelli, Suso, Ribery: per la Fiorentina è casting di lusso

I colpi di mercato dell’estate viola non sono ancora entrati del tutto nel vivo

di Redazione VN
Mario Balotelli

“Girano nomi importanti e già questa rispetto al passato è una clamorosa novità”. Così La Nazione apre le pagine dedicate alla Fiorentina. Nonostante Pradè stia continuando a depistare, la volontà è quella di aggiungere qualità in tempi brevi. Che si scontra con la realtà di dover piazzare ancora parecchi colpi in uscita, perché c’è da sfoltire nonostante il monte ingaggi sia stato alzato a 52 milioni. La suggestione si chiama Mario Balotelli, celebrato ieri da Boateng su Intstagram per il suo compleanno (LEGGI QUI). Restando con i piedi per terra, l’idea di fondo non è quella di stupire i tifosi con nomi sensazionali,  ma piuttosto di cercare giocatori funzionali per i ruoli da coprire. Meglio se poi le due cose dovessero coincidere.

La Fiorentina cerca un esterno d’attacco, un centravanti di spessore e una mezz’ala. Suso certamente piacerebbe a tutti, a cominciare da Montella che ha avuto modo di allenarlo: il Milan ha la necessità di far cassa il procuratore (Lucci) è lo stesso di Montella. 30 milioni la richiesta, e ingaggio da top frenano gli entusiasmi viola. Che si sono accessi anche con Ribery: il suo status di svincolato fa circolare cifre da nababbo, più che da calciatore. 8 milioni netti per un signore di 36 anni che ha giocato quasi 300 partite nel Bayern (con 83 reti), superando le 80 presenze in Nazionale. La Fiorentina aspetta, anche se i suoi tempi non sono larghissimi, ma questo è il gioco degli svincolati.

Fiorentina, Boateng sponsorizza Balotelli. I due sono grandi amici

Biraghi-Inter, si può fare. Fiorentina non convinta dello scambio con Dalbert

Recupera Password

accettazione privacy