Baiano: “Ma Vlahovic chi crede di essere? Non ha dimostrato niente, deve pedalare”

“Pericolo retrocessione come nel 1993? No, ma solo per un motivo: perché c’è chi sta peggio della Fiorentina”

di Redazione VN
Vlahovic

Francesco Baiano, ex viola e oggi allenatore, ha parlato al Corriere Fiorentino:

Ma Vlahovic chi crede di essere? Si sente penalizzato? Non lo è, è un miracolato. Attenzione: credo che in futuro potrà essere un attaccante importante, ma oggi cos’ha dimostrato per mettere il muso? Deve capire che ancora non ha fatto nulla per meritare la maglia da titolare a Firenze. Quando si entra in campo ci vuole uno spirito diverso. Vale per lui ma anche per gli altri: subentrando bisogna dimostrare all’allenatore che ha sbagliato a non darti fiducia. Quindi dico che lui, ma anche gli altri, devono pedalare.

LEGGI ANCHE – Prandelli cerca la scossa giusta: un confronto con la squadra per voltare pagina

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Pino - 2 mesi fa

    Altezza: metri uno e novanta, palloni giocati di testa (verso la porta, su rinvio del portiere): zero. Elevazione: venti-venticinque centimetri. Tecnica individuale (per la seria A): molto vicina zero. Per concludere, l’atteggiamento “svogliato” in campo non è il suo limite peggiore (il chè è tutto dire…)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. grazzialessio@gmail.com - 2 mesi fa

    Secondo me è scarso. Punto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Lk - 2 mesi fa

    Vlahovic è un ragazzo di 20 anni che si sta affacciando nel mondo che conta nel calcio, finito in mezzo a un caos infernale dove anche i vetereni, vedi i Ribery, Pezzella, Caceres facevano fatica e oggi hanno tirato i reni in barca. Valovich fa l attaccante dove in otto partite gli hanno dato 5 palloni, dati detti ieri da Dzan. Ecco chi è!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. johan14 - 2 mesi fa

      Non sono più giovanissimo, purtroppo. Ne ho visti a centinaia di attaccanti. Lk, fidati, dai retta a me. Te lo dico senza alcun interesse. Questo è un giocatore di categoria inferiore, e rimarrà allo stesso livello per tutto il resto della sua carriera. Ha soltanto un sinistro molto potente, ma margini di miglioramento zero assoluto. Se lo danno in prestito in B e fa venti gol, e poi lo riprendono in serie A, rifà schifo un’altra volta. Tenerlo ancora a Firenze significherebbe fare lo stesso errore che abbiamo fatto con Babacar. Le querce fanno le ghiande, non possono fare i limoni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. paolocasini.f_14413539 - 2 mesi fa

      Allora si vanno a cercare i palloni!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. jameslabriexxx - 2 mesi fa

    E un’e’ nemmeno il solo..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. bati - 2 mesi fa

    Bravo Ciccio, visto che lo dicono in pochi. Supponente moccioso tecnicamente scarso (per ora) da non controllare un pallone nonostante il gran fisico e calcisticamente impalpabile. Per me al momento giocherebbe solo Cutrone e spero che Prandelli vada per la sua strada e faccia quello che mi sembrerebbe la cosa logica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. OysterCult - 2 mesi fa

      Umilté, umilté, e ancora umilté come avrebbe detto Sacchi o il suo imitatore. Non puoi sentirti arrivato dopo un paio di bei goal lo scorso anno in serie A; questo attendeva solo una sirena internazionale e lottare per riportare la Viola dove merita non è nel suo DNA. Meglio tre onesti Cutrone che un possibile “crack” (al momento mezza cannetta) svogliato; quanto lo vorrei veder allenato da Ringhio!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. andreagille_12426799 - 2 mesi fa

    Il problema è che Vlahovic non può proprio giocare in Serie A!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. N_q - 2 mesi fa

    Io mi ricordo un Vlahovic con gli occhi di chi voleva spaccare tutto anche quando aveva pochi minuti a disposizione. Nulla a che vedere con l’atteggiamento scostante di adesso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. augustosandol_5670139 - 2 mesi fa

    Babacar 2 la vendetta!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy