Amrabat raggiunge Castrovilli: classe e muscoli per la mediana viola

Amrabat raggiunge Castrovilli: classe e muscoli per la mediana viola

Il reparto si rinforza con l’arrivo del marocchino, primo vero rinforzo per la Fiorentina di Iachini

di Redazione VN
Il Corriere dello Sport – Stadio oggi in edicola racconta della nuova mediana viola che sta prendendo forma. Ieri ai Campini si è visto per la prima volta Amrabat, al battesimo con Firenze e la maglia viola. Arrivato insieme al nuovo team manager, Simone Ottaviani, si è sottoposto ai tamponi e uscendo si è detto “molto contento”.  Dopo aver fatto… venire il mal di testa ai viola sia nella gara d’andata che al ritorno al Franchi, quando salì in cattedra mostrando gran parte del proprio repertorio, adesso ha solo voglia di ripetersi in questa nuova avventura.  Il marocchino, liberato in anticipo dall’Hellas di Juric, ha appena compiuto 24 anni ed ha una gran voglia di affermarsi in riva all’Arno. Giocherà al fianco di Gaetano Castrovilli, che tutti i tifosi viola – riporta il quotidiano – si augurano di vedere presto con la 10 sulle spalle. Tutti e due “pupilli” del patron Rocco Commisso che tanto ha spinto per portare Amrabat a Firenze. I due rappresentano presente e futuro del centrocampo della Fiorentina: il giusto mix di talento e qualità. Gaetano ha pure il sogno azzurro da provare a rincorrere, dopo la convocazione con esordio dello scorso novembre. La Fiorentina è pronta a blindare ulteriormente il classe ’97, dopo il rinnovo fino al 2024 siglato lo scorso ottobre, come vi abbiamo anticipato ieri nella nostra esclusiva. Castrovilli che proprio un anno fa (il 24 agosto, al Franchi, contro il Napoli) fece il suo debutto in Serie A, divenendo rapidamente un pilastro del centrocampo viola.

TUTTE LE TRATTATIVE DI MERCATO DEI VIOLA

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ilRegistrato - 4 settimane fa

    Ora serve un regista, un terzino sinistro titolare (Dalbert se viene confermato il prestito va bene come riserva), e un centravanti che segna. Chiesa non mi dispiacerebbe se fosse ceduto, se rimane va fatto giocare ma non si sa bene in che zona di campo. Se gioca a tutta fascia ci dicono che è sacrificato e che non è ottimale nella fase difensiva, se gioca in attacco ci dicono che non segna abbastanza, non sa giocare spalle alla porta, e fa pure pochi assist. Insomma non è né carne né pesce, chi ce lo porta via è benvenuto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy