Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

news viola

Visto? Non sono un pirla… E ora Cutrone insidia il futuro di Vlahovic

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

La partita di ieri rilancia le quotazioni di Cutrone: se gli arrivano i palloni, lui risponde presente. E l'atteggiamento è da elogiare

Simone Bargellini

Due parole se le merita, Patrick Cutrone. Per i gol che ha iniziato a segnare con una certa continuità (3 nelle ultime 5 partite) ma non solo. Di lui piace tanto l'atteggiamento: ha festeggiato le reti contro Verona e Lecce andando ad abbracciare Iachini, che di fiducia ultimamente non gliene aveva concessa granchè. Nessun gesto di stizza o di rivalsa, ma anzi l'umiltà di mettersi a disposizione. Non è così scontato nel calcio di oggi, specie se hai nel curriculum 27 gol segnati in gare ufficiali con il Milan, ad appena 21 anni, hai già esordito in Nazionale e il tuo cartellino è stato valutato 18 milioni a gennaio. Insomma, ritrovarsi a fare panchina alla Fiorentina anche quando manca Vlahovic (col Sassuolo), per molti sarebbe stato uno sgarbo gravissimo. Ma Cutrone ha un'altra mentalità e adesso sta dimostrando di non essere proprio un pirla, come dicono dalle sue parti: lo score aggiornato è di 4 gol in 718' ufficiali con la Fiorentina (uno ogni 180'). Però essendo un attaccante di rapina necessita di una squadra che costruisce gioco e che possa esaltarne le caratteristiche, come avvenuto ieri. Se poi Cutrone sia l'attaccante giusto su cui costruire una Fiorentina da Europa non spetta a noi dirlo. Ma se si deciderà di andare su un profilo diverso come Mandzukic - ipotesi molto intrigante - si imporrà una riflessione su Cutrone e Vlahovic. LEGGI IL PARERE DI CALAMAI

https://www.violanews.com/calciomercato/mandzukic-fiorentina-inizia-la-trattativa-parti-a-colloquio-ma-occhio-allinter/

tutte le notizie di

Potresti esserti perso