Sarà Pra-exit? Daniele e Cesare, il piatto piange. Commisso deve ricominciare da capo

Probabile l’arrivo di un nuovo uomo mercato, addio anche al tecnico. Ma servirebbe anche una gestione diversa con un DG esperto

di Simone Bargellini, @SimBarg
Pradè-Prandelli

Pra-dè e Pra-ndelli, stesso prefisso e forse medesimo destino. Perchè la disfatta (storica) rimediata ieri dalla Fiorentina a Napoli rappresenta la punta dell’iceberg di un fallimento tecnico. Percorsi diversi i due, ma tanto per il diesse quanto per l’allenatore il piatto piange. Nei due anni di gestione Pradè gli acquisti azzeccati si contano sulle dita di una mano (ad essere generosi) mentre è altissimo il numero dei giocatori che hanno deluso e che hanno fatto marcia indietro dopo pochi mesi. Prandelli ha solo 2 mesi di lavoro alle spalle, ma ad un allenatore subentrante si chiede di incidere subito e del resto lui si era presentato con grandi progetti di svolta. E invece il rendimento della Fiorentina è persino peggiorato rispetto alla gestione Iachini nonostante l’inatteso trionfo con la Juve, evidentemente un exploit sporadico. “Sarete voi a chiedermi di restare” disse Cesare, ma oggi sembra impossibile immaginarlo sulla panchina viola nella prossima stagione (anzi, potrebbe pure rischiare il posto prima). E altrettanto strana sarebbe la conferma di Pradè, il cui contratto è in scadenza, e che con un budget da settima/ottava ha costruito una squadra costretta ad annaspare per due stagioni di fila nei bassifondi della classifica. Attenzione però a pensare che le colpe siano tutte dell’area tecnica, perchè in un club di alto profilo molto – se non tutto – dipende dalla struttura societaria. Servono dirigenti esperti a cui delegare le rispettive competenze, con la giusta libertà di azione. Rocco Commisso sarà d’accordo con noi?

Pradè
GERMOGLI PH: 6 OTTOBRE 2020
115 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Lo zappatore - 1 mese fa

    Premesso che sono molto contento che sia arrivato Conmisso non fosse altro per l’entusiasmo che mette in tutto quello che fa, ma, secondo me il problema è soprattutto lui. Capisco che i soldi son suoi ma se entri nel calcio Italiano, a te sconosciuto, devi affidarti ad uno staf dirigenziale e tecnico ed ascoltarli. Prade ha sicuramente le sue colpe ma il mercato di gennaio scorso lo aveva fatto con un tecnico ed a fine campionato sappiamo tutti come è andata, lui voleva juric ed il presidente ha confermato Iachini. Doveva mitrerai? Può darsi. Ma se una società non gira è sempre colpa del capo e delle sue scelte. Forza Viola e forza Commisso, dagli errori si impara ….. almeno spero!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. jameslabriexxx - 1 mese fa

    Dai è ancora 2 giorni e poi si compra anche noi….prima ci son tutte le scadenze, le bollette…ma poi tocca a noi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. underdog - 1 mese fa

    Rocco il colpevole numero uno, Pradè il numero 2.
    Solo che Rocco serve, Pradè invece no.
    RANGNICK!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. MolisanoViola - 1 mese fa

    Tanto sono stato contrario al ritorno di Pradè, Montella, di tutti gli altri giocatori ex Viola e ora di Prandelli, purtroppo i risultati m stanno dando ragione, se Rocco a seguito della vicenda stadio non pensa di lasciare, dovrebbe concentrarsi prima sul progetto sportivo a seguire sulle infrastrutture, non si va da nessuna parte, il problema urgente è salvarsi, che mai come quest’anno vedo difficile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. andrea - 1 mese fa

    Se è lecito, non so, sarebbe possibile avere un bell’articolo con i soldi spesi per i calciatori acquistati e quelli in entrata per quelli venduti? Chiesa lo riscuoterà tra due anni, ma i pagamenti potrebbero essere dilazionati anche per gli acquisti. Tra lui, veretout e altri ed accessori, credo di non esagerare scrivendo una cifra prossima ai cento milioni. Se poi, guardassimo anche ai prestiti con diritto riscatto, come Duncan e Lirola, la favola sulla costruzione di una grande squadra, raccontata da Rocco dopo l’acquisto della società, sarebbe la più grossa presa di culo della storia calcistica. Non Fiorentina, mondiale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. user-15194401 - 1 mese fa

    A dire il vero Commisso dopo la partita contro il Cagliari ha fatto i complimenti a Prandelli. Per quanto riguarda Prade mi sento in imbarazzo anche a parlarne

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Darioz - 1 mese fa

    Forse non ve ne siete accorti ma Commisso sta’ rientrando dei soldi spesi per poi salutare tutti
    vendita Chiesa,Prandelli low cost,via Cutrone per non pagare il riscatto,via Lirola,via Duncan
    Viola Park?auguri
    Acquisti ariauguri
    Fate i conti e vedrete
    Ah dimenticavo tenere un incapace come Prade’ per non spendere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Axel - 1 mese fa

      Certo che ci vuole fantasia a pensare ste cose. Ti faccio i complimenti. Spendo 135 milioni per comprare la squadra e dopo un anno vendo per rientrare delle spese fatte perché devo rivenderla ad un prezzo, ovviamente, inferiore. Lavori a wall street?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Schicchi - 1 mese fa

    Richiamare Beppe?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gerrone - 1 mese fa

      gioca gioca gioca

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. SOLOROGER - 1 mese fa

    Ok le chiacchiere ma quando arriva la punta?? Milik che ci hanno spergiurato aver rifiutato offerte con assegni in bianco della Fiorentina sta firmando per l’Olimpique Marsiglia. Non esattamente un top club del calcio mondiale! Meditate gente meditate…. mai fatte offerte per Milik dalla Fiorentina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. simorosi197_14297066 - 1 mese fa

      Perché la Fiorentina di adesso ti pare al livello del Marsiglia?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. SOLOROGER - 1 mese fa

        No ma neppure farsi raccontare le barzellette

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Eziogòl - 1 mese fa

    Ottimo articolo dininformazione libera, onesta, critica. Colpe a Prandelli. Scritto bene, le capre del popolo bòve si berranno anche questa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Gasgas - 1 mese fa

    Anche stasera si va a letto senza un acquisto… Per carità, servirebbe gente che a gennaio e in queste condizioni te li sogni…
    Purtroppo si vede solo caos, mancanza di idee, un dg in totale difficoltà e una società presa da altre faccende. Si rischia grosso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Valdemaro - 1 mese fa

    Siamo ormai al 19/1 e alla voce acquisti ancora nessuno.
    Ma si levassero tutti dalle palle.
    Abbiamo un attacco che fa ridere i polli, una difesa di mezzi giocatori che non vedono l pra di levarsi dalle palle (ma togliere la fascia a quel molliccio di pezzella no?).
    Ribery che deve essere rispedito in Germania per la gioia di sua moglie.
    E a casa anche Pradè che fa campagne acquisti senza mai visionare un giocatore ma solo per sentito dire.
    Basta! Ci avete rotto il caxxo!
    Poi ci s’è messo anche quel parolaio falso del sindaco…..presi per il cuxo da tutti….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Axel - 1 mese fa

    Oggi, 18 gennaio, stiamo a sindacare sulla permanenza di Prandelli con un mercato ancora fermo e con le squadre dietro di noi che già si sono rinforzate. Deliri allo stato puro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Marco Chianti - 1 mese fa

    Ho sempre sostenuto che deve essere implementata la struttura societaria e di scouting e che le decisioni non devono passare tutte da Rocco. L’avere tirato due calci a un pallone da dilettante non ne fa un dirigente professionista. Professionismo. Ecco la parola che al momento serve in Fiorentina. Perché ad ora la società è gestita come un branco di dilettanti allo sbaraglio. Io ora come ora non so neanche se sia il caso di comprare qualcuno perché servono giocatori di qualità e questa società si è dimostrata incapace di investire con lungimiranza e intelligenza. Forse sarebbe benepuntare a prestiti con diritto di riscatto e poi deciderà chi verrà dopo. Inutile far spendere soldi a chi non si è dimostrato capace di farlo e mi dispiace dire questo di Pradè ma è l’amara verità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Barsineee - 1 mese fa

    La cosa più triste oggi? Si parla di futuro tecnico della Fiorentina e ci sono 86 commenti spesso nidificati degli stessi 30/40 utenti. Si parla di stadio e Nardella e ci sono 171 commenti. A quanto pare in queta settimana la notizia grave non è lo 0 a 6 di Napoli o gli zero acquisti. No la notizia grave è Nardella che vuole fare lo stadio da se! Come siamo finiti male. Balle di distrazione di massa tali da fare digerire un set a zero senza fiatare! Ma gli ultras manco un lenzuolino hanno avanzato?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. ViolaBelugi - 1 mese fa

    Tutto questo però a giugno. C’è ancora mezzo campionato davanti a noi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-14193995 - 1 mese fa

    Vorrei fare notare che comunque si è solo a 5 punti dal 10 posto e la parte sinistra della classifica. Per carità non un grandissimo traguardo però ci fossero girate meglio solo un paio di partite staremmo usando toni diversi.
    Con il Napoli siamo stati un po’ polli però la squadra aveva giocato 120 minuti con l’Inter ed era stanca sia fisicamente che mentalmente. Quindi direi che il black out un po’ è da comprendere.
    Mi dissocio anche da quelli che avrebbero voluto cartellini sul 4-0… per dimostrare cosa? Di essere idioti? Invece bravi ai ragazzi per avere contenuto i nervi.

    Vinciamo contro il Crotone e voltiamo pagina:
    SOLO
    SEMPRE
    FORZA
    VIOLA
    !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Kewell - 1 mese fa

    Ci s’ha tanti di quei bolliti da poter campare di lampredotto per 20 anni… I primi 2 sono sicuramente l’ex allenatore Prandelli e lo scribacchino Pradè. Ora non mi venite a dire che ricevere i procuratori in sede e sfogliare la margherita tra i loro assistiti vuol dire fare il direttore sportivo perché sennò lo può fare davvero chiunque.
    A rota li seguino pure i vari Callejon, Bonaventura, Pezzella, Biraghi, Caceres, Borja Valero e il re dei bolliti Monsieur Ribery che proverei a rescindere gia da ora, sempre se si degnano di comprare un paio di attaccanti decenti…
    Più liberiamoci degli scontenti tipo Milenkovic, un miracolato sopravvalutato e anche di Castrovilli che mi pare ormai abbia molta puzza sotto il naso.
    Solo così faremo uscire questo “virus” di scontentezza che sta nello spogliatoio viola da 3 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gabbani._2946322 - 1 mese fa

      Sono d’accordo su tutto quello che hai scritto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. andrea - 1 mese fa

      Castrovilli non è scontento, è fuoriruolo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. squit - 1 mese fa

    Stiamo sul semplice.
    1. Compito di un Presidente è saper costruire una società solida, efficiente; definire un progetto, assegnare obiettivi compatibili con le risorse messe a disposizione;
    2. Compito di un DS è mettere insieme, con il budget affidatogli, una rosa all’altezza degli obiettivi assegnati.
    3. Compito di un allenatore è far rendere al meglio quella rosa in termini di risultati sportivi.
    Siamo ancora fermi (ripeto: fermi) al punto 1.
    Come possiamo discutere del 2 e del 3 ???
    Come possiamo disquisire di gestione sportiva e gestione tecnica se ancora non è definito NULLA del punto 1? NULLA.
    QUINDI: presidente, per cortesia, batta un colpo (possibilmente con poco rumore e molta sostanza).
    Grazie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Kewell - 1 mese fa

      Chi ti mette meno a questa disamina lucida e puntuale o è in malafede o è gobbo o sa che gli hai tro….to la moglie

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Maxpar - 1 mese fa

        Ha sicuramente ragione però se un allenatore fa una formazione senza centrocampo come quella di domenica non c’è dirigente che tenga

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Aldo - 1 mese fa

          Voi siete di fori completamente.. si perde 6 a 0, abbiamo 5 punti dalla zona retrocessione e continuate a dare la colpa a come l’allenatore mette il centro campo.. ma da una parte vi invidio.. chi non capisce non patisce..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Calandrino - 1 mese fa

    Come fa una società di calcio ad andare bene con un pubblico di tifosi disfattisti e basta. Non sarebbe meglio parlare un po’ di più di qualcosa di costruttivo? Pur con la giusta punta polemica di noi toscani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Commisso Vattene - 1 mese fa

    Commisso se ne va sicuramente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. 29agosto1926 - 1 mese fa

    Complimenti a Bargellini per il titolo da grande giornalista

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BVLGARO - 1 mese fa

      ma stai bono, adesso ce l’hai anche con l’editore. ma falla finita e vai alla casa del Popolo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. andrea - 1 mese fa

        C@zzo c’entra la casa del popolo? Quanti anni hai? Se posso sapere

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Max13 - 1 mese fa

    Per gestire una società di calcio non ci vogliono solo capitali, ma anche competenze, uno spirito manageriale applicato al calcio, una cultura sportiva, una capacità di avere un rapporto ematico con i tifosi e con la città, le sue istituzioni e realtà imprenditoriali. Commisso ha tutto questo? Per ora non mi sembra

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Fantero - 1 mese fa

    Secondo me tra poco assisteremo al Commi-exit e ne avrebbe tutte le ragioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ale campi - 1 mese fa

      come si dice…. chi è causa del suo mal….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. BVLGARO - 1 mese fa

      ho anche io questa sensazione. il mercato fermo è un indizio non da poco

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. andrea - 1 mese fa

        Voi siete fuori fi testa. Lascia perché la Fiorentina ha perso 6 a 0? E di chi sarebbe la responsabilità? Nostra? Fate pace con il cervello

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. dottgerardobregli_13904243 - 1 mese fa

    Certo, l’allenatore bisognava cambiarlo a giugno, dopo aver mandato via Iachini, ma , diciamo la verità, nessuno poteva immaginare che ci fossimo trovati nei bassifondi della classifica; non avevamo un organico da primi della classe ma nemmeno da ultimi . C’é un concorso di colpe, ovviamente, ma undici professionisti, se tali sono, dovrebbero sapersi gestire da soli ! Evidentemente ci eravamo sbagliati anche sul loro effettivo valore e quindi………che Dio ce la mandi buona.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. viola1926 - 1 mese fa

    I giocatori comprati l’anno scorso a gennaio sono stati quasi tutti rivenduti…una cosa mai vista…più di questo cisa si vuole per certificare l’incompetenza…verrebbe quasi da pensare che faccia a mezzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Cinghialino - 1 mese fa

    Premetto, senza assolvere Pradè e Prandelli, secondo me il problema è stata la conferma di Iachini. Nessuno in società era convinto della scelta e la scelta era deficitaria in partenza, il mercato successivo è stato vittima di questa scarsa lungimiranza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Nicco - 1 mese fa

      Pienamente d’accordo e questa è la verità

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Barsineee - 1 mese fa

    però continuo a fare la stessa domanda. Qualcuno ha letto qualche reazione da parte del TIFO ORGANIZZATO sulla sconfitta vergognosa di ieri? Ma gli amici del 1926 e del ATF non hanno nessun comunicato da diffondere via social in queste tremende ore? Finite le lettere per lo sdegno allo stadio? O forse lì c’è un interesse anche non sportivo che casualmente spinge tanti voti???

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Dellone68 - 1 mese fa

    Siamo alle solite. Ragazzi, ma pensate che in società non ci pensino? Avete bisogno voi di rimarcarlo ad ogni sconfitta? Visto che il vostro mestiere è quello di contestare e basta, e visto che non riuscite a fare altro, voglio sperare che, in separata sede, siate in grado di dire chi volete ed a far cosa. Almeno la smetterete di contestare tutto e tutti ad ogni sconfitta. E badate bene, non lo fate certo ora dopo un 6 a 0, ma lo fate sempre e comunque. Provate almeno a sostenere quelli che avete voluto. Prandelli è uno di questi. Ma all’epoca anche su Iachini non eravate contrari. Immagino che per voi giornalisti non sia facile scrivere cose positive, ma almeno provateci, quanto meno per una questione di coerenza. Ieri, prima della partita, eravate tutti schierati per il tridente. Oggi, pare che nessuno di voi abbia scritto questa cosa. Va bene avere la memoria corta, ma fino a 24 ore ce la facciamo anche noi a ricordare cosa avete scritto. Saluti e sosteniamo la Fiorentina.
    Ultima notazione poi mi cheto. Leggo che alcuni rivorrebbero Giovanni Galli. Io ho simpatia per Giovanni, che è stato un grande Viola ed anche un ottimo tecnico, almeno nei primi anni dellavalliani. Ma oggi mi chiedo: quanti mestieri fa Giovanni Galli? Il DS, il politico, soprattutto quest’ultimo, negli ultimi anni, quindi non ha gestito molte squadre no? Io andrei cauto nel proporre questi personaggi che fanno benaltro adesso nella loro vita. Lasciamo perdere Galli. Prende già uno stipendio, penso che gli possa bastare. Se dobbiamo cambiare, meglio farlo con chi fa il mestiere di DS dalla mattina alla sera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. VaiaVaiaBrodo - 1 mese fa

    Sono evidentemente inadeguati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. giobbe128 - 1 mese fa

    Sicuramente buona parte della colpa è di prade’ però anche l’americano fast fast mi pare che ci sta a piglia……
    Comunque io anche sul 6-0 continuo a cantare forza viola ed è quello che fanno i tifosi mentre x quello che fa la dirigenza che dire oggi il calcio è investimento con ritorno e con questo ho detto tutto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Marco48 - 1 mese fa

    Come disse giustamente Prandelli, questo non è il momento di bon fare polemiche inutile o tanto meno su presunte informazioni o giudizi personali deterrenti per la squadra. Ora è il momento di stare zitti e lavorare tutti uniti tifosi, società e stampa. Queste uscite sono deleterie e danno un alibi alla squadra e tutti vorranno andarsene il prima possibile. Caro Pestuggia perchè permetti di pubblicare questi commenti se vuoi tanto bene alla Fiorentina come dici? Anche se fosse vero si sta zitti, si riporta solo i comunicati ufficiali. Quando si è raggiunto i 40 punti puoi dare libero sfogo ai tuoi collaboratori e ai loro giudizi. Ognuno di noi poi potrà commentare quello che scrivete senza problemi.
    FORZA VIOLA SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 1 mese fa

      quindi silenzio stampa anche da parte dei giornalisti e dei tifosi fino a quando non sono salvi? Modello Cina insomma! Quando costruiamo anche un bel campo di rieducazione?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Marco pennaviola - 1 mese fa

        Sempre commenti illuminati i tuoi… (spero traspaia il sarcasmo).

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Marco48 - 1 mese fa

        La mia esperienza di imprenditore in pensione mi ha insegnato questo ed un mio pensiero come il tuo. Per quando riguarda la Cina o ex-URSS quello che dici dimostra che non sei mai stato in questi paesi in quanto lì non puoi e non potevi parlare neppure dopo i 40 punti. Mentre io ho detto prima la salvezza poi le discussioni se amiamo la Fiorentina e non vogliamo la serie B. Poi se tu preferisci questo sono problemi tuoi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Barsineee - 1 mese fa

          La mia esperienza come viaggiatore del mondo mi ha portato a Mosca sovietica, a Cuba di Fidel, a Santiago di Pinochet e pure a Tripoli di Gheddafi. Io so solo che quando uno mi vieta di parlare per un bene superiore, io per principio inizio a lottare contro quel bene. La libertà non è un dono divino. La libertà è una cosa per cui si deve sempre lottare. La libertà di pensiero è il bene supremo. Chi me la vuole togliere dovrà prima passare su di me!

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. andrea - 1 mese fa

            E a brozzi. Poi ti ci sei trovato bene e ci sei rimasto. Sognando Cuba, Santiago e Mosca

            Mi piace Non mi piace
    2. antonio capo d'orlando - 1 mese fa

      Bravo, Marco!!!! FV

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Dellone68 - 1 mese fa

      Totalmente d’accordo con Marco48! Finalmente. Purtroppo i nostri amici giornalisti credono che seminando vento si possa al massimo stare freschi, invece si raccoglie tempesta. Ogni giorno non se ne lasciano scappare una. Purtroppo non possiamo neanche chiedere al direttore Pestuggia che attui una sorta di “moral suasion” perchè sarebbe vista come una censura ai suoi ragazzi e non sarebbe tollerabile. Però anche chi scrive sa benissimo che cosa vuole dai suoi pezzi. E questi pezzi vogliono solo una cosa: seminare vento e raccogliere tempesta. Siccome non hanno mai smesso, forse vogliono addirittura lo tsunami. Speriamo solo di non affogare tutti quanti. Saluti e noi almeno sosteniamo la Fiorentina.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. Paolo - 1 mese fa

    Sicuramente Pradè, in questo momento, è la persona più colpevole dell’attuale situazione che ci sta coinvolgendo.

    Siamo già alla 4a sessione di mercato fatta da lui con la proprietà Commisso: riuscire ad individuare un giocatore che il DS ha indovinato fino ad ora è cosa veramente ardua; lui è riuscito persino nell’intento di ingaggiare diversi giocatori che sarebbero dovuti essere determinanti nell’assetto della squadra ed invece li ha addirittura ceduti ad altre squadre (Pedro, Cutrone, Duncan, solo per fare qualche esempio).

    Io credo che anche Prandelli (nonostante io lo stimi tantissimo) abbia qualche responsabilità: ci sono certi allenatori che, quando c’è da fare delle scelte anche dolorose, non guardano in faccia nessuno, mentre lui ho il sospetto che sia troppo buono ed accomodante verso dei giocatori che meriterebbero la panchina se non, addirittura, la tribuna.

    In conclusione, io spero proprio che in tempi brevi possiamo ingaggiare un DS con gli attributi, che riesca a mettere insieme una squadra di buoni giocatori e di carattere, mentre per l’allenatore auspico che Prandelli sappia riprendersi al più presto dopo il disastro di ieri contro il Napoli e poi ne riparliamo a fine campionato, prendendo però un allenatore di polso e, soprattutto, competente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. U17imo - 1 mese fa

      Tutto sensato, e comunque come insegna la sempre citata Atalanta, anche con fior di dirigenti servono anni per arrivare ai livelli che vorremmo tutti.
      Se tutto va bene non succederà’ prima di altre 2/3 stagioni, ma ci deve andare bene bene..
      Certo e’ che prima si imbroccano le persone giuste e prima si fa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Paolo - 1 mese fa

        U17imo, giustissima considerazione la tua, però (proprio perché ci vogliono diversi anni prima di riuscire a fare una squadra come si deve) qui bisogna incominciare al più presto a mettere dei punti fermi (DS e allenatore in primis) ed ingaggiare anche degli osservatori calcistici che possano portarci degli ottimi giovani da far crescere nelle giovanili o, se lo meritano, anche da inserire in 1a squadra.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. antonio capo d'orlando - 1 mese fa

          Credo che per il settore giovanile ci sia già una rete organizzata con Angeloni e sopratutto in Toscana sono stati presi nuovi contatti con settori giovanili diversi. In merito a Pradè, se il suo pensiero (Juric) in estate non è stato fatto passare, le sue colpe si dimezzano. Può darsi che quei giocatori presi ed adesso rivenduti o erano stati presi per un altro progetto tattico (leggasi sopra), oppure ci saranno state discussioni interne (clan interni). Non lo sappiamo….. FV

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. MAXgobbomai - 1 mese fa

    Va bene progettare un futuro migliore e pensare ad una nuova gestione, ma non dimentichiamoci che c’é prima da mettersi al riparo in questa stagione! In questo senso le prossime 2 partite sono FONDAMENTALI!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. flanari69 - 1 mese fa

    I-TA-LIA-NO
    Senza se e senza ma
    I-TA-LIA-NO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. BVLGARO - 1 mese fa

    come tocchi il tasto del partito degli amichetti subito risposte piccate. fatevi un esame di coscienza,perdio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Askorbato - 1 mese fa

    Al di là dell articolo brutto bello alto basso c’è poco da chiacchierare…… C È SOLO DA VINCERE DOMENICA!! In caso contrario dovrebbero DIMETTERSI TUTTI ….. allenatore direttori e consiglieri!! Aspettiamo con determinazione questa vittoria.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. jackfi1 - 1 mese fa

    Il punto fondamentale è che l’organigramma societario corto va bene quando hai dirigenti che masticano di calcio da anni e anni. Quando fai l’organigramma così corto e Dainelli non sa cosa voglia dire fare il dirigente e Barone ha fatto il dirigente in altre tipologie di imprese il fallimento è abbastanza annunciato. Come per i giocatori la stessa cosa vale per i dirigenti. Sarebbe stato consigliabile affiancarli a dirigenti più esperti e navigati e tra 2,3 anni sciogliere i dubbi e nel caso procedere con l’organigramma ristretto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. Sblinda - 1 mese fa

    Io Prandelli, per il bene che gli voglio, lo vorrei sulla panchina anche il prossimo anno, con giocatori giusti e un DS che faccia la squadra prima della preparazione.
    Ma ormai è la sagra dell’errore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. cisko73 - 1 mese fa

    Pradè certamente è il principale colpevole e per questo deve essere allontanato.
    (Sarebbe gesto di lealtà e di umiltà se presentasse le dimissioni).
    Ci vuole un DS con idee chiare e con maggior conoscenze calcistiche.
    Pradè è un bollito.
    Detto questo, va precisato che Commisso dovrà poi limitarsi a sganciare i soldi e basta.
    Non e’che perché ha tirato quattro calci ad un pallone in gioventù che può pretendere di fare il mercato!!!
    Finché Commisso mette il becco e finché si affida a un DS incompetente, saranno sempre fallimenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. U17imo - 1 mese fa

      Si certo come no, uno tira fuori, anzi “sgancia”, qualche milionata e poi deve anche stare zittino.

      D’accordo con Lei invece che sara’ meglio che scelga bene d’ora in poi.
      Saluti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. Calabriaviola - 1 mese fa

    Brutto articolo, mi dispiace. Questi discorsi, se si vuole bene alla Fiorentina, non si fanno ora con la squadra in piena lotta per salvarsi… che la squadra, in questi ultimi anni, non ha reso come avrebbe dovuto lo sappiamo tutti… se poi si vuole fare in modo che le cose precipitino in modo irrimediabile che si continui così con questo modo di fare giornalismo…
    PAGELLE: Voto all’articolo 0 – inopportuno e incomprensibile.
    FORZA VIOLA SEMPRE E COMUNQUE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 1 mese fa

      Non è leggendo Violanews che Pradè capisce che ha fatto il suo tempo e che il contratto non gli verrà rinnovato.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. france - 1 mese fa

      Come sei buono….”si vuole fare in modo che le cose precipitino….”
      Più precipitate di così cosa vorresti?
      Anzi io gli andrei anche a chiedere l’autografo ai campini ai giocatori…
      Cattivoni questo giornalisti e questi tifosi che fanno precipitare le cose…
      Mica chi lavora da fare schifo da anni(le società e relativi staff che si occupano della Fiorentina calcio…)
      Bravo Calabrioviola tu si che sei buono e vuoi bene alla Fiorentina….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Barsineee - 1 mese fa

      comunque è divertente leggere i commenti di quelli che minacciano di far correre il viale dei mille a calci nel sedere come negli anni settanta (una volta sola per altro, sembra che fosse la norma me è successo solo una volta!) e poi bisogna stare tutti zitti e rincuorare i poveri cuccioli che escono sempre sudatissimi e pronti a fare le foto con gli amici dell’anno scorso!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. france - 1 mese fa

        Sai una sega te quante volte è successo…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  42. lampredotto - 1 mese fa

    Giovanni Galli lo vorrei come DS

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianni69 - 1 mese fa

      Basta ritorni. Basta con chi ha il viola nel cuore. Si vuole i pezzi di mmmer.. A che prendono per il gozzo i calciatori distratti. Vanno bene anche ex galeotti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. U17imo - 1 mese fa

        Ahah condivido il concetto.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  43. augustosandol_5670139 - 1 mese fa

    Ma perchè Commisso deve tenere una squadra di una città che non gli fa fare lo stadio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Barsineee - 1 mese fa

      potremmo dire esattamente anche il contrario. Perchè mi devo tenere come presidente uno che vuole solo costruire uno stadio e ci ha provato nell’ordine a Palermo, Milano, Roma, Genoa e poi Firenze?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  44. Rissofiorentino - 1 mese fa

    Purtroppo anche qui analizzare la situazione è semplice.
    In una società che funziona ci devono essere questi ingredienti:
    1) Un presidente presente durante tutta la settimana, facoltoso, che capisca di calcio o con un’ area tecnica capace.
    2) un DT che programmi a febbraio-marzo la campagna acquisti estiva.
    3) un lavoro di scouting regionale, nazionale, estero.
    4) sinergia con la “primavera” possibilmente con un dirigente preposto allo scopo.
    5) gemellaggi con le realtà regionali per visionare possibili talenti e creare un’identità Toscana anche in prima squadra.
    6) un team manager di prestigio capace di farsi sentire in campo col quarto uomo e con la terna arbitrale.
    7) un dirigente con personalità in Lega Calcio.
    8) un buon rapporto con le istituzioni cittadine
    9) un dirigente referente con la stampa locale che capisca le dinamiche che debbano intercorrere tra la società ed i giornalisti possibilmente un ex giornalista o un veterano dei giornalisti fiorentini.
    Domanda.
    Quanti di questi punti fanno parte della realtà attuale della Fiorentina?
    Rispondendo troverete il perché a tante domande…
    Onore al popolo viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  45. ELROND - 1 mese fa

    E’ giunta l’ora di puntare il dito contro i colpevoli!
    Classifica colpevoli 2020-2021:
    1) (In rimonta) Il Sindaco e il Partito Demogratico che da 20 anni chiacchierano dello stadio!
    2) I tifosi che ancora gli vanno dietro!
    3) Pradè perché non ne azzecca uno bono dai tempi di Mario Gomez!
    4) Corvino perché non ne azzecca uno bono dai tempi di Bojinov a Lecce!
    5) Ribberry: anche ieri era il primo a pascolare per il campo!
    6) Il resto della squadra perché un corrano e un picchiano!
    7) Antonnioni perché un dice nulla!
    8) Montella perché ha abituato la squadra a darsi degli alibi!
    9) Iachini perché è stato troppo morbido!
    10) Prandelli perché è l’allenatore attuale!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ELROND - 1 mese fa

      Uno nomina il Partito Demografico e subito accorrono i professoroni!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 1 mese fa

        Studia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  46. purplerain - 1 mese fa

    Ok Pradè, errori grossolani da parte sua ed è giusto che paghi rimettendoci il posto (come sarebbe successo in qualsiasi altra società del mondo anche non calcistica), ma su Prandelli andrei più cauto nei giudizi, allena una squadra che non ha costruito lui e si ritrova con giocatori che non sono funzionali al suo metodo di gioco, oltre tutto in questo momento sembra che nessuno di quelli sui quali aveva messo gli occhi la Fiorentina sia in procinto di vestire Viola (vedi Conti), insomma, Cesare avrà colpe ma come diceva Malesani “sarà mica sempre colpa dell’allenatore qua?”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fierin_3299913 - 1 mese fa

      Concordo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marco 2 - 1 mese fa

      Vedo troppi tifosi di Prandelli, qua sopra. È un ex allenatore da anni, mi è bastato guardarlo nella conferenza stampa, ….. Certo, ora è inutile esonerarlo, speriamo solo ci salvi dalla B magari con un biscotto indecente come quello del Genoa, però, a Giugno, fuori dagli zebedei, altro che contratto a vita e statua in piazza della Signoria

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 1 mese fa

        Di cinesi te ne intendi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Marco 2 - 1 mese fa

          Dove ho parlato di cinesi trolluccio?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Marco 2 - 1 mese fa

            Berrai te, c i altrone. E ora censuratemi il commento, qua solo i vostri troll hanno diritto di dare dell’ubriacone alle persone e passarla liscia

            Mi piace Non mi piace
          2. Saverio Pestuggia - 1 mese fa

            Pienamente d’accordo il commento non doveva essere passato, ma oggi c’è n’erano talmente tanti che il redattore non ha letto bene. Chiedo scusa e rimuovo il commento

            Mi piace Non mi piace
      2. fierin_3299913 - 1 mese fa

        Marco, portaci Guardiola dai

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  47. Cosimo de' Medici - 1 mese fa

    Prandelli, se volesse restare, lo lascerei volentieri come responsabile del settore giovanile.
    Pradè, ciaone.
    Antognoni va assolutamente esautorato.
    Barone vada in Lega a rappresentare la Fiorentina e punto.
    Dentro un bel DG coadiuvato da un DS scaltro, che inizino a costruire una bella struttura sportiva che parta da un responsabile osservatori, settore giovanile e scelgano un allenatore funzionale al progetto.
    Servono soldi? Sì.
    Serve lo stadio per farlo? No, e ci sono molti esempi anche in Italia (Lazio in primis).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  48. claudio.viola - 1 mese fa

    Purtroppo vanno mandati a casa tutti, compreso Barone (almeno in quel ruolo), Dainelli e Antognoni. La squadra è incompleta, i giocatori involuti, mattina totalmente l’attaccamento alla maglia e alla società, i giocatori di presunto maggior valore sognano solo di andarsene, tutti mettono il muso… Sono cose che succedono solo da noi. Il Torino da stagioni pessime da anni ma Belotti gioca, di impegna, segna e non batte i piedi per andare via. Lo stesso dicasi per De Paul a Udine. Qui addirittura si parla della mancata voglia di restare addirittura di Vlahovic (anche se non ci credo)… E in più qui non ci vuole più venire nessuno… Ma come è possibile?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  49. Colosseo viola - 1 mese fa

    Non ricordo a memoria un ds che ha sperperato così tanto il patrimonio messo a disposizione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  50. vecchio briga - 1 mese fa

    Io penserei a salvarsi quest’anno. Poi molto, se non tutto, dipenderà da Commisso, che secondo me dopo la vicenda stadio si libererà quanto prima della Fiorentina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BVLGARO - 1 mese fa

      la penso come te purtroppo siamo in un vortice senza uscita

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Barsineee - 1 mese fa

      quindi non sarebbe più il migliore presidente mai arrivato a Firenze? E se dovesse uscire potremmo finalmente contare quanti soldi ci ha messo veramente nel progetto Fiorentina? Sinceramente dopo i danni che ha fatto in due anni se dovesse andarsene non sarei disperato. Guarda caso, sembra la fotocopia del Milan e dei danni del cinesino capriccioso! Commisso potrebbe essere il presidente più fast fast della Viola … ah faster than ever

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Barsineee - 1 mese fa

        vedo che c’è un sacco di gente che preferisce una proprietà che lancia proclami ma ci lascia in basso alla classifica ad una che in estremo silenzio ha portato il milan in cima alle classifiche. Avete mai letto una dichiarazione del Fondo Elliot sullo stadio???

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  51. antonio capo d'orlando - 1 mese fa

    Violanews ha deciso. A presto il responso finale FV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  52. Nicco - 1 mese fa

    Caro bargellini questi discorsi devono essere rimandati a giugno adesso ci sono 20 partite da affrontare e salvarsi i processi a salvezza conquistata , perché ti ricordo che nel calcio quello che è falso oggi potrebbe essere vero domani, abbiamo un girone di ritorno da affrontare e i processi sono prematuri, vi ricordo a tutti che dopo la partita della Juve qualcuno parlava ancora di settimo posto, ricordate il grande Milan di pioli l’anno scorso? 5-0 a Bergamo, nn succederà mai ma se fai un girone di ritorno da 30/35 punti voglio vedere se quello che scrivi oggi lo riscrivi a giugno , quindi aspettiamo a fare processi anche perché c’è una salvezza da conquistare alla svelta, abbiamo fatto una partita indegna ok tutti d’accordo ma da oggi bisogna voltare pagina , guardarsi indietro nn porta a niente di buono e soprattutto nn ci porta al risultato, da oggi conta solo il Crotone , Napoli e’ storia ( purtroppo ) passata

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ilconte - 1 mese fa

      Il Milan dopo 0-5 di Bergamo prese un certo Zlatan IBra…..e per magia op i risultati

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  53. andreagille_12426799 - 1 mese fa

    dgh

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  54. BVLGARO - 1 mese fa

    Prade e Prandelli due brave persone che hanno commesso errori. Ma il responsabile di tutto ciò è Dario Nardella. se va via Commisso la colpa è solo di questo lugubre individuo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 1 mese fa

      Darei la colpa anche a Batman, già che ci siamo. Che poi, se si desse retta a te, Commisso avrebbe comprato la Fiorentina per fare progetti edilizi e non per il calcio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BVLGARO - 1 mese fa

        se vuoi una Fiorentina da Champions non fai i giochetti e pugnali alle spalle l’unico che ha voglia di investire qua. finchè non mandano via tutti quelli che investono e danno posti di lavoro non sono contenti. Lo faceva Trotsky nell’Unione Sovietica. ma è ancora attuale priorità di un’ideologia che se non fermata porterà il nostro paese allo sfascio economico

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. jackfi1 - 1 mese fa

      Io credo tu abbia le idee leggermente confuse. A Nardella si può dire tante cose ma in questa vicenda ha appoggiato la società fino all’ultimo.Ora in quanto primo cittadino e rappresentante di tutti i cittadini (tifosi e non) deve garantire che un bene su cui la Fiorentina non vuole investire (cosa più che legittima e che mi vede dalla parte della società) non vada in rovina. Se ci riuscirà lo dirà il tempo (io sono dubbioso al riguardo ma pronto anche ad essere smentito) ma commenti come il tuo hanno pochissimo senso logico

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. antonio capo d'orlando - 1 mese fa

        Jackfi1, sono d’accordo su Nardella. Però vedi che deve fare per forza così. I voti sono voti e non si può scherzare! FV

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. jackfi1 - 1 mese fa

          Sarei perfettamente d’accordo se fossimo a ridosso delle elezioni. La mente dell’elettore è particolarmente debole. Negli anni sono state promesse opere molto più importanti di un restyling di uno stadio che poi non sono mai state realizzate ma nonostante questo non c’è mai stato un sindaco di destra (visti gli elementi aggiungo per fortuna). Inoltre, conta che i tifosi della fiorentina rappresenteranno forse il 50% dell’elettorato fiorentino. Il resto della popolazione di Firenze della vicenda stadio gli importa poco o nulla e anche alla percentuale di tifosi che vivono a Firenze devi togliere quelli che non baseranno il proprio voto sulla vicenda di uno stadio. Alla fine dei conti rimangono gli ULTRAS e buona parte di loro è minorenne e nemmeno può votare

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. antonio capo d'orlando - 1 mese fa

            Ok, conta il 50% dei tifosi. Ma ammesso che sia solo il 10%, sempre tanti voti sono. Comunque rimango dell’idea che se facciamo scappare Commisso con tutti i suoi pro e contro, rischiamo grosso. Vallo a trovare un’altro imprenditore che vuole investire nel calcio, di questi tempi.

            Mi piace Non mi piace
    3. Antonino - 1 mese fa

      la colpa è di Ceccherini e Paci…ma per piacere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  55. jackfi1 - 1 mese fa

    Barone o lo si fa entrare in lega o lo teniamo più con un ruolo di raccordo con Commisso in America. Servono un DS e un DG che vivono di calcio 24h su 24. Via Dainelli e si chiarisca una volta per tutte cosa fa Antognoni in questa società perchè sono 4 anni che nessun tifoso ha capito il suo ruolo in società

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. BVLGARO - 1 mese fa

      serve denaro cash da zio rocco che ora non vuole investire piû perche tradito dal Nardellone nazionale. il discorso è piu semplice e basato solo sul vil denaro come giusto che sia. mettici mourinho e giuntoli non cambia niente, roccone ha chiuso i rubinetti e fa bene

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. jackfi1 - 1 mese fa

        Ti ho già risposto al riguardo. Siccome temo di capire quale sia il tuo orientamento politico non ho assolutamente intenzione di andarmi a tuffare in un discorso politico del tipo “e il PD che fa”. Se tutto secondo te si riconduce a destra o sinistra sei libero di crederlo

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. jackfi1 - 1 mese fa

        Ah e per concludere. Purtroppo la voglia di buttarla in caciara politica è talmente alta che addirittura ti va bene che non si spenda per la squadra, come se fossimo gli unici senza lo stadio. Mi pare non sia l’unico presidente a lottare contro questa burocrazia.Commentare dopo commenti come questo è abbastanza avvilente

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. BVLGARO - 1 mese fa

          no ti sbagli non è il discorso della caciara politica. credo che Rocco è venuto da noi attratto da investimenti immobiliari e stadio. Ma non lo biasimo per questo anzi tutt’altro rispetto e ammiro molto le sue qualità umane. è agli occhi di tutti che quest’uomo è stato raggirato e per questo se se ne vuole andare lo capirei. Buona serata e non c’entra nulla la politica. vedo solo una classe politica che fa di tutto per mandare via chi con buona volontà cerca di cambiare le cose

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. jackfi1 - 1 mese fa

            Io credo che per quanto riguarda il Comune sia stato fatto tutto il possibile nei limiti della burocrazia italiana per fargli fare cosa volesse lui. Se poi si vuole aprire un dialogo sulla burocrazia possiamo starci un anno e sarei d’accordo con te ma in quel caso è un discorso che esula da Nardella e che coinvolge qualcuno più in alto. Alla fine gli è stata proposta la Mercafir e in un anno è stato fatto il bando contattando una società esterna per la valutazione come richiesto dalla legge nel caso di opere pubbliche. Mancavano le perizie geologiche ma non era compito del comune o della ditta che doveva stimare la Mercafir farle. Fallita quella nel giro di pochi mesi gli è stato proposto il Franchi e anche in quello è stato appoggiato. Naufragato anche quello dovrà essere ora Commisso a dirci che cosa vuole fare. La cosa che mi meraviglia è che un imprenditore affermato come lui, addirittura italiano, non sapesse i tempi della burocrazia italiana.

            Mi piace Non mi piace
    2. fierin_3299913 - 1 mese fa

      Dichiarazioni pre-gara e conferenze di presentazione giocatori (solo il cappello introduttivo però…). Punto. Mah…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. jackfi1 - 1 mese fa

        Fino all’era Della Valle credevo fosse voluta questa incertezza sul suo ruolo perchè comunque Cognini aveva manie di protagonismo e pensavo volesse tenere la figura di Antognoni in questa incertezza a causa del suo forte ascendente con il tifo viola. Adesso però mi viene da pensare che non sia semplicemente in grado di fare il dirigente. A quel punto lasciamolo come uomo immagine

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy