Uomini&Donne viola, quanta sfortuna allo Stadium! E la Vecchia Signora festeggia…

Nel giro di un mese, due sfide decisive per l’assegnazione del titolo nazionale a Torino, vinte entrambe di misura dai bianconeri. Ma con una buona dose di fortuna…

di Federico Targetti, @fedetarge
Adami - Fiorentina Women's

Il 24 marzo uno Juventus Stadium straordinariamente gremito ospitava Juventus-Fiorentina, vero e proprio spareggio per lo Scudetto femminile, vinto dalle bianconere, che grazie a quei tre punti si sono potute permettere un passo falso a Sassuolo prima di laurearsi campionesse d’Italia;

Ieri, 20 aprile, nemmeno un mese dopo, è di nuovo Juventus-Fiorentina ad assegnare il titolo nazionale, anche se in questo caso i ragazzi di Allegri potevano vantare più del doppio dei punti in classifica dei viola.

Insomma, due situazioni abbastanza diverse, ma stesso risultato. E, a ben vedere, anzi, ri-vedere le azioni salienti delle due gare, stessa dose di sfortuna per le due Fiorentine. Le ragazze di Mister Cincotta hanno giocato alla pari e tenuto testa alla Juve per tutti i novanta minuti (come per tutto il campionato, chiuso al secondo posto), colpendo una traversa con capitan Guagni e arrendendosi soltanto a causa di un “autogol” di Durante, che ha spalancato la porta a Pedersen nel finale. Non è andata meglio ai colleghi, battuti in rimonta per 2-1 nonostante un primo tempo da applausi, condito dal gol in avvio di Milenkovic e dai due legni colpiti da un ispirato Chiesa in versione attaccante; per di più, il gol del 2-1 è arrivato con un autogol – stavolta vero e proprio – dello sfortunato Pezzella.

Poco male, la Juventus avrebbe vinto anche pareggiando, e la Fiorentina, sia maschile sia femminile, deve concentrarsi sui prossimi, decisivi impegni di Coppa Italia (semifinale e finale), ma si sa, una vittoria contro la Vecchia Signora fa sempre gran morale… Chissà che le Women non si prendano la rivincita!

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy