Soda: “Spezia crocevia della stagione della Fiorentina, manca una certezza davanti”

Il tecnico che riportò lo Spezia in B nel 2006 analizza la gara di stasera

di Redazione VN

Antonio Soda, allenatore che dopo 55 anni ha regalato allo Spezia il ritorno in Serie B nel 2006, ha parlato a Lady Radio:

Non sarà facile per la Fiorentina: lo Spezia è una delle squadre che gioca meglio a calcio in Serie A. I viola sono sotto di due punti, devono giocare mossi dalla prospettiva del sorpasso. So che agli Aquilotti mancano parecchi giocatori, ma Italiano saprà sopperire. Lo Spezia è una squadra giovane, ma il suo allenatore è bravissimo a mantenere i piedi per terra. Ci sono meccanismi atti a non far giocare l’avversario, nella fattispecie la Fiorentina che di contro è chiamata a far punti. La rabbia della Fiorentina dopo Marassi? Ho visto giocare la squadra di Prandelli, a tratti anche molto bene, ma credo che davanti manchi qualcosa, sebbene Vlahovic stia avendo buoni numeri. C’è bisogno che si sblocchino altri giocatori. E la partita di stasera può veramente essere un crocevia, dare un senso alla stagione viola. Conosco bene lo Spezia, ha l’identità di gruppo che un po’ manca alla Fiorentina. Agudelo sta facendo benissimo, non penso che Italiano cambi in assenza di Nzola. Nel girone di ritorno sarà un altro campionato, sette punti di vantaggio non sono troppi ma dieci, vincendo oggi, lo potrebbero diventare. Tra Bonaventura, Castrovilli e Amrabat credo che la Fiorentina sia a posto nel mezzo. Ribadisco: manca la certezza davanti.

(Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy