Senza riflettori e con i fatti dalla sua parte: può essere il momento di Ranieri

Senza riflettori e con i fatti dalla sua parte: può essere il momento di Ranieri

Il difensore classe ’99 è rientrato alla Fiorentina dopo una stagione piena di soddisfazioni personali

di Giacomo Brunetti, @gia_brunetti

A volte essere tra i meno sponsorizzati è un vantaggio. Puoi crescere lontano dalle luci dei riflettori, salvo guadagnartele con il tempo. La crescita di Luca Ranieri è racchiusa in un’annata in crescendo e il volo per l’America è solamente una conseguenza del lavoro svolto tra Foggia e Polonia, dove ha preso parte al Mondiale Under-20 al termine della prima stagione tra i professionisti. Per uno che è cresciuto sul campo nel quale Gianluigi Buffon ha mosso i primi passi da calciatore, il rapporto con la maglia azzurra non può essere banale: in quel gol all’esordio contro il Messico, in quell’esultanza con gli occhi ‘spiritati’, c’erano «gioia, ma anche rabbia e tristezza per l’epilogo stagionale del Foggia». Lì, dov’era approdato in prestito insieme al compagno in Primavera Gabriele Gori.

Ha iniziato nella Canaletto Sepor, insieme a Nicolò Zaniolo, dal quale si è dovuto dividere tre anni fa. E adesso prova a convincere Montella, che lo vede «più come terzo di difesa, non tanto come quinto», come lo aveva schierato anche il ct Paolo Nicolato durante la rassegna iridata polacca. Nel restyling del reparto arretrato, che potrebbe veder partire anche Vitor Hugo e Federico Ceccherini, Ranieri potrebbe trovare spazio dopo una stagione positiva. Convincere il mister non è facile, soprattutto perché in base alle occasioni di mercato sarà scelto il modulo. Difesa a tre o a quattro, come centrale di sinistra o terzino sinistro, Ranieri combatte e scalpita.

La Gazzetta dello Sport, in vista della semifinale mondiale, scrisse: «Commisso non può conoscerlo, ma qualcuno gli dica che può far parte della rosa viola». Dunque, dato che prima di acquistare la Fiorentina dovrà vendere, è il momento giusto per studiare da vicino le pianticelle. Se Castrovilli è stato praticamente confermato da Montella in pubblica piazza, per Ranieri e Sottil non vi è ancora certezza. La strada è lunga, ma l’International Champions Cup potrebbe accelerare questo processo.

Calciomercato – L’elenco aggiornato con le ultime operazioni effettuate dalle squadre di Serie A

VIDEO VN – Gol di Théréau e parte l’applauso del pubblico

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. damci - 3 giorni fa

    sarebbe un delitto non considerare questo ragazzo che ha grandi capacità difensive e buona spinta e che soprattutto lancia il pallone da dietro con estrema precisione e buona lettura;ai mondiali under 20 non gli ho viso sbagliare un passaggio

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy