Identificati 130 ultras dell’Atalanta, la polizia: “Atto premeditato, il Daspo non basta”

Identificati 130 ultras dell’Atalanta, la polizia: “Atto premeditato, il Daspo non basta”

Il sindacato di polizia denuncia: “Aggressione inammissibile, ci auguriamo che i responsabili vengano puniti”

di Redazione VN

Arrivano aggiornamenti sugli scontri avvenuti la scorsa notte, dopo Fiorentina-Atalanta, tra ultras bergamaschi e agenti delle forze dell’ordine, alcuni dei quali rimasti feriti (LEGGI QUI). Sono ben 130 i “tifosi” identificati per i quali adesso potrebbero scattare le denunce per resistenza a pubblico ufficiale e violenza. Come riferisce il sindacato di polizia che parla di un “assalto premeditato” perché, con i volti coperti, gli atalantini avrebbero fatto fermare i bus su cui viaggiavano e sono scesi andando contro le forze dell’ordine armati di mazze e bastoni.
“L’aggressione da parte dei tifosi dell’Atalanta contro la polizia avvenuta a Firenze è un fatto di estrema gravità – dice il sindacato con Valter Mazzetti, segretario generale -. Fermare una colonna di autobus in transito, scendere armati e travisati e aggredire le Forze dell’ordine è inammissibile, è la prova ulteriore, che certo non serviva, di come la violenza in queste occasioni sia preordinata, cieca, spudorata, praticata nell’arrogante convinzione di non subire conseguenze degne di preoccupazione. Questo è un fatto ormai innegabile, eppure non vediamo alcuna seria contromisura a tanta inciviltà criminale, mentre per i poliziotti andare a volgere questi servizi d’ordine equivale ad andare in guerra, nel senso dell’assoluta certezza di trovarsi di fronte chi ha giurato loro odio eterno e voluta e convinta volontà di fargli del male. Ci auguriamo che i responsabili vengano perseguiti e puniti senza sconti, con pene detentive che possano scontare fino in fondo. Un Daspo non rappresenta alcun serio limite a chi con allarmante disinvoltura infierisce contro un poliziotto con un bastone, sarebbe ora di cominciare a capirlo e comportarsi di conseguenza”. LA VERSIONE DEGLI ULTRAS: “E’ STATA LA POLIZIA AD AGGREDIRCI”

vnconsiglia1-e1510555251366

Insulti social ad Astori, duro Ancelotti: “Chi è malato nella testa non può parlare”

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. renato.dolc_13289054 - 5 mesi fa

    SICURI CHE LE COSE SIANO ANDATE COSI???io ho sentito altre versioni mah

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. 29agosto1926 - 5 mesi fa

    A Bergamo succederanno cose brutte, temo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Gasgas - 5 mesi fa

    Ma quello che gira per l’Italia con le divise delle forze dell’ordine e/o le felpe, non ha da dire niente in difesa di questi poliziotti? Forse sarà che non ci son di mezzo extracomunitari… Poi, sai, le curve portan voti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. vecchio briga - 5 mesi fa

    Certamente se ti porti sul pullman le mazze non è per giocare a baseball durante le soste in autogrill. Però cari poliziotti chi vi vieta di perquisire i pullman?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy