Sconcerti: “Se Pradè fosse bravo come Corvino non mi dispiacerebbe. Castrovilli è un dieci. Juric…”

Sconcerti parla anche dell’eventuale ripresa della Serie A: “Mettere in sicurezza il prossimo campionato”

di Redazione VN

Il giornalista del Corriere della Sera ed ex dirigente della Fiorentina, Mario Sconcerti, è intervenuto a Radio Bruno Toscana durante il filo diretto con gli ascoltatori:

Ripresa del campionato? La prima cosa da fare è mettere in sicurezza il prossimo campionato. Serve mettere insieme un gruppo di persone qualificate che ci dicano come giocare la prossima stagione. Il problema non è tanto giocare a luglio e ad agosto, ma per nove mesi. Commisso faccia una proposta e cerchi di mettere insieme una task force.

Maglia numero dieci a Castrovilli? Lui è un numero dieci, nel modo in cui lo era Antognoni, cioè mezz’ala anziché trequartista. La Fiorentina ha bisogno di due mezz’ali e di un regista. Con Castrovilli, Amrabat e Mandragora il futuro centrocampo della Fiorentina non sarebbe male.

Chiesa? Diventerà un grande calciatore, ma non è giusto fermare una città a una sola domanda da tre anni. Succeda quello che deve succedere.

Iachini? Penso sia la persona giusta per questo momento, ma cambiando il momento cambia anche la persona.

Cutrone? Mi piace, ma deve giocare in una squadra che porti molti palloni in avanti. Non vedo perché non possa giocare con Vlahovic. Forse servirebbe un attaccante mediamente anziano. Tenere Vlahovic non vuol dire farlo giocare sempre. Bisogna costruire una squadra sicura. Se Pradè fosse bravo come Corvino non mi dispiacerebbe.

Juric? Fa giocare bene le proprie squadre, Iachini no, lui è un allenatore più di temperamento. Il Verona gioca benissimo, ma non come l’Atalanta di Gasperini. Nella sua carriera Juric non ha mai avuto grandi attaccanti, non a caso adesso ha Di Carmine, ma, a parte questo, le squadre di Juric segnano tanto. Ma non sappiamo quale Juric avremmo, se quello di Genova o quello di Verona.

Panchina Fiorentina, Spalletti il sogno ma a Verona sono sicuri: Juric è in vantaggio sugli altri

 

Calamai: “Chiesa? Ecco il piano. Vlahovic esploderà, ma serve attaccante da 20 gol. No a Juric”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-2073653 - 7 mesi fa

    Non gli dispiacerebbe quindi vederci rischiare la B come punto culmine dei progetti? E meno male che dice di essere tifoso….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy