SCHEDA VN – Giuseppe Scalera, un altro gioiellino per Sousa. Tra Bari, la Nazionale ed un compleanno che non dimenticherà

SCHEDA VN – Giuseppe Scalera, un altro gioiellino per Sousa. Tra Bari, la Nazionale ed un compleanno che non dimenticherà

L’esterno pugliese, terzo colpo della sessione invernale targata Corvino, è arrivato oggi in città, dove ha sostenuto le visite mediche di rito e si è presentato al Centro Sportivo

di Simone Torricini, @TorriciniSimone

Da Bari con furore, per lanciarsi definitivamente nel calcio che conta senza pensare allo spettro comune del passo più lungo della gamba. Giuseppe Scalera – diciannove anni fra un paio di giorni – è il terzo volto nuovo della pacata sessione invernale fiorentina, e si sussurra che stavolta Pantaleo Corvino ci abbia visto giusto.

Classe ’98, fisico asciutto e laterale di professione, preferibilmente destro ma tutt’altro che schizzinoso, Scalera è arrivato a Firenze stamattina partendo da Bari direttamente con l’auto, e ha trascorso la giornata tra centro sportivo (dove si è allenato con la prima squadra) e visite mediche di rito. Le cifre dell’operazione – come anticipato nelle scorse ore – non sono ancora state definite, ma il prezzo del cartellino dovrebbe aggirarsi attorno al milione di euro. Milione che i viola verserebbero nelle casse di un Bari bisognoso di liquidità, e che proprio per questo motivo ha spinto sin da dicembre per accelerare il passaggio del giocatore in Toscana. La formula è quella del prestito con diritto di riscatto.

Scalera

Salito alla ribalta nel corso della seconda metà di dicembre, Scalera non ci ha messo più di tanto per farsi apprezzare da Mister Colantuono: l’esordio contro l’Avellino, dopodiché la mezz’ora di Ascoli e il ritorno da titolare nel pari interno con la Spal. La curiosità? Mai nello stesso ruolo: terzino destro alla prima tra i grandi, sinistro alla seconda ed esterno alto alla terza. Il tutto nell’arco di dodici giorni, per un dettaglio che suggerisce una delle qualità più apprezzate dall’allenatore medio: la duttilità.

Infine la Nazionale, di cui Scalera ha compiuto tutta la trafila fino ad arrivare alla attuale selezione U19, con cui ha già messo insieme 6 presenze in tre mesi. Sono invece 38 le apparizioni totali dalla categoria U15 in poi.

LEGGI ANCHE – CASTROVILLI E SCALERA ALLA FIORENTINA. I DUE GIOIELLI DEL BARI IN VETRINA DA UN MESE: DETTAGLI E RETROSCENA

Chi lo conosce ne evidenzia i limiti in fase difensiva e lo descrive come un esterno da 3-5-2. La sensazione è che almeno inizialmente Guidi potrà fare affidamento su di lui, stando a quanto è fatto sapere dalla società con questo comunicato. Scalera si troverà di fronte la concorrenza di Mosti e Diks, che però – per motivi diversi – dovrebbero lasciargli le chiavi della fascia destra. Quella bassa, dato che il 4-3-3 di Guidi non prevede esterni a tutto campo. Un ruolo che il classe ’98 ha già dimostrato di saper interpretare.

Nel frattempo, mentre la Fiorentina si assicura un altro giovane di tutto rispetto, a Scalera è concessa un’occasione d’oro per affermarsi nel calcio che conta. Il 26 gennaio festeggerà il diciannovesimo compleanno, e tutto lascia pensare che difficilmente potrà dimenticarsene.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. violagames - 3 anni fa

    Scalera farà tanta strada
    E un giocatore fortissimo
    Adesso vendete tomovic al bari

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bitterbirds - 3 anni fa

    tomovic, prepara le canne da pesca

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tifoso Viola da Bari - 3 anni fa

    E’ un giovane molto interessante non ci impiegherà molto a dimostrare il suo valore. Sempre forza Viola.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Antonio da Papiano - 3 anni fa

    Speriamo di non ripetere la coppia Ricciarelli- Bruzzone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. ida - 3 anni fa

    Ben arrivato, ragazzo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy