Pres. Italia Nostra: “Viola Park? Fatto tutto in fretta e furia per accontentare Commisso”

Il presidente di Italia Nostra torna a parlare del Viola Park

di Redazione VN

Leonardo Rombai, presidente di Italia Nostra Firenze, ha parlato a TMW Radio del ricorso contro il Viola Park che Rocco Commisso vuole costruire a Bagno a Ripoli.

Le motivazioni del ricorso contro il Viola Park? Parto dal piano paesaggistico della Toscana approvato nel 2015. Questo è stato salutato dalla cultura ambientalistica nazionale come un documento tra i più avanzati in Italia per il rispetto del patrimonio. C’è stata una divisione netta tra i centri abitati e la campagna. La legge urbanistica e il piano paesaggistico dicono che si può costruire solo all’interno dei centri abitati e non fuori. Solo le attività eco-compatibili possono essere autorizzate per consumare suolo pubblico. Lì quindi dove vuole costruire la Fiorentina non si può costruire. E’ un’iniziativa privata e speculativa. Le pressioni dell’ente locale affinchè si realizzasse questo Viola Park sono stati tali che anche la Regione ha dato il via libera. E in mezzo c’è anche la soprintendenza. L’ok alla Fiorentina per costruire? Lo si è voluto approvare così come lo voleva Commisso. Ci sono state tre varianti al vecchio piano regolatore, perché non si prevedeva la costruzione in quel punto. Si è voluto fare tutto in fretta e furia per accontentare l’imprenditore ed è venuto fuori questo pasticcio su cui il Tar ora dirà la sua (IL COMUNE HA DECISO LA SUA STRATEGIA). Non condanniamo il progetto perché è brutto. Anzi, è molto bello sul piano architettonico, ma se viene approvato ci sono altri spazi verdi liberi di campagna che possono essere occupati in futuro. E poi non si inserisce questo progetto in una rivalutazione di una zona agricola. Così si apre la strada ad altre operazioni analoghe”.

ANCHE I TIFOSI SCENDONO IN CAMPO E MINACCIANO AZIONI LEGALI

Foto Violanews
38 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. MARIC - 3 settimane fa

    Condanno le offese e le minacce, naturalmente se ci sono state e debbo dire che se le hanno dette non ho dubbi che ci siano state, però questo signore mi sembra che continui a provocare. Ha fatto il suo ricorso, pensa di aver ragione e allora continui a portare avanti il suo ricorso mettendo un po’ di sordina alle sue dichiarazioni anche perchè mi sembrano oltre che provocatorie offensive e a livello di querela. Dire che è un’operazione privata mi sembra una banalità fuori dal comune,perchè se la costruisce a proprie spese un privato non può certamente essere pubblica, sulla questione speculativa, beh dovrebbe dire dove la vede un’operazione speculativa e quali prove ha per definirla con questo termine. Poi si arriva al limite della querela sia da parte dell’ente locale affnché si relizzasse ( se è un’operazione speculativa ci sarebbero anche dei possibili reati da parte dell’ente locale che fa pressioni per realizzare una speculazione ma non solo queste pressioni ( non cerdo che abbiano puntato una pistola alla tempia a qualcuno della Regione) per realizzare un’operazione speculativa avrebbero fatto sì che la Regione abbia accettato e quindi anche la regione sarebbe complice di un’operazione speculativa e pertanto perseguibile e dire che in mezzo ci sia anche la sopraintendenza fa pensare che anche questo ente sia compartecipe nella responsabilità di favorire opere speculative. Poi anche azzardare che si sia voluto fare in fretta e furia (fretta e furia ? ) per accontentare l’imprenditore beh è lesivo sia nei confronti dell’ente locale, della regione, della sopraintendenza e anche dell’imprenditore che in pratica non lo si dice ma avrebbe fatto rpessioni per realizzare una speculazione. Ecco questo signore dovrebbe portare prove di tutto ciò altrimenti è da querelare:

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. tifosogodurioso - 3 settimane fa

    Ha ragione Rombai purtroppo, la legge è dalla sua e il tar può solo confermare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. I'Generale - 3 settimane fa

      Questo “Secondo te”, ovviamente…
      “Secondo me” invece ne vedremo delle belle, anche perchè al TAR bisogna dimostrare che la Fiorentina ha “spinto” all’approvazione di tutti i piani necessari… questo è quello che ha dichiarato il Rombai nella sostanza! Ovvero che comune, regione, sovrintendenza e tutti gli altri organi competenti si siano prodigati per un interesse solo ed escludivamente PRIVATO! e questa è una insinuazione pesantissima!!! se non verrà dimostrato questo, italia nostra si gioca una buona fetta di credibilità…
      [cosa che sinceramente ha già perso del tutto da parte mia, una volta che sono andato a leggere i bilanci pubblicati ed ho visto come si sostenta e quanto SPENDE per foraggiare tutto il carrozzone]

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. tifosogodurioso - 3 settimane fa

    Rombai ha ragione purtroppo, e il tar confermerà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. andrew666 - 4 settimane fa

    Puo’ darsi che Rombai abiti a Bagno a Ripoli?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. - - 4 settimane fa

    Se mi era rimasto un dubbio che questo fosse un de….te in malafede, ora me l’ha levato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Dellone68 - 4 settimane fa

    E’ una cosa incredibile, ascoltare le parole di questo signore ferisce ogni giorno la dignità delle persone normali. Argomentazioni risibili, in perfetto stile azzeccagarbugli, intanto è riuscito nel suo volgare intento, quello di bloccare tutto. Si parla di rinvio al TAR, intanto si rischia il blocco dai sei ai dodici mesi, io mi domando e dico, ma come si fa, guardate, come si fa….Questa città è una città morta, che ogni giorno decide di uccidersi con le proprie mani, con questi personaggi incredibili che spuntano non si sa come, una deriva inarrestabile. Questo signore, per pura ideologia, offende i diritti di centinaia di cittadini che avevano la possibilità di vedere un bellissimo progetto su un terreno PRIVATO, ma che cosa blatera questo qua, sarà anche uno studioso, ma si sta parlando di un terreno PRIVATO venduto da un privato ad un’altro PRIVATO il quale intende realizzare un’opera che ha certamente un impatto importante sul territorio, ma dopo che tutti gli enti preposti hanno dato il via libera arriva questo signore che riesce a bloccare tutto. Davvero, io mi domando e dico ancora come si può accettare una roba così. Commisso, il mio onesto parere di cittadino è quello di lasciar perdere. Qua ci rimetterai la salute, ormai hai quasi settant’anni, vattene finchè sei in tempo, molla tutto. Questa città è malmostosa e limacciosa come l’Arno quando è in piena. Ma chi te l’ha fatto fare….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. la sorella del tata - 4 settimane fa

      Il problema è che la legge gli consente di opporsi e quindi questi ci sguazzano dentro come vogliono…
      Se poi parliamo di buon senso questo non glie ne frega niente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Antonio da Papiano - 4 settimane fa

    Invece lasciarlo come è oggi cioè con una discarica va benissimo…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Enzo2 - 4 settimane fa

    Di chi siete il …. braccio “armato”? Chi vi ha mosso? Forza Rocco!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. SoloViola - 4 settimane fa

    Un fatto acclarato è che il terreno del Centro sportivo non è più un terreno agricolo, come vorrebbe Italia Nostra, ma è un terreno a finalità sportiva ricreativa… visto che è stato cambiato dal Comune di Bagno a Ripoli mesi fa, con il consenso di tutti, anche della Soprintendenza… Come può il TAR andare contro alle decisioni di un Comune, che ha votato all’unanimità, e da politici eletti democraticamente dal popolo???
    Si creerebbe un precedente pericoloso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco 2 - 4 settimane fa

      Il TAR ci va tutti i minuti contro le decisioni dei Comuni, non è questo il punto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. biancorossoviola - 4 settimane fa

    Non sopporto più di sentire le parole di gente come questa che ha condotto l’Italia in una crisi che sembra irreversibile. Riusciremo mai a liberarci da chi ci vuole costringere all’immobilismo aprioristico e senza senso vita natural durante?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. andrea333 - 4 settimane fa

    Questo è il classico esempio per cui l’economia Italiana non cresce. Troppe persone sono pagate per creare ostacoli a chi vuole lavorare o creare lavoro, poi quando uno riesce a superare tutta la burocrazia statale incontra altri .. .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Tato - 4 settimane fa

    Il Comune ha fatto in fretta e furia, e voi che per anni non avete fatto niente, contro il degrado della zona? La villa che ha un suo valore, era ridotta male, perché non vi siete mossi per tutelare?. Aveva o non aveva valore storico?. Forse dai tossici e spacciatori le uniche cose che potevate rimediare, erano coltellate, mentre con Rocco, puntate al “lesso”?.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. robin.b_737 - 4 settimane fa

    Gran premio di arrampicata sugli specchi. Motivazione del ricorso: bisogna andare piano, ma piano piano. Bisogna cristallizzare il territorio, bloccare qualsiasi soddisfacimento di bisogni sociali in evoluzione, i nuovi servizi (di interesse territoriale) vanno localizzati nei centri abitati (dove?) anche quelli con volumetrie inesistenti o trascurabili e i terreni agricoli abbandonati e degradati devono rimanere tali. Quanta presunzione! Un Comune varia la propria pianificazione urbanistica in ragione di quello che ritiene essere un interesse pubblico; la Sovrintendenza controlla il processo e dà indicazioni prescrittive; la Regione approva e poi… poi arrivano loro che si comportano, follemente, come un Ente sovraordinato e fanno ricorso, nella presunzione di essere al di sopra di tutto e di tutti e di essere in diritto di dettare le regole del gioco. Quattro frasi campate in aria, scritte da quattro personaggi in cerca di visibilità sulla base di motivazioni ridicole e un investimento milionario che porta lavoro che rischia di saltare. Complimenti vivissimi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. bpaolo6_13576411 - 4 settimane fa

    fare le cose in fretta , seguendo le procedure dovrebbe essere la norma caro signor trombai!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Marco Chianti - 4 settimane fa

    E’ importante che ogni persona indichi a chi donare il proprio 5×1000 così perché se non lo si indica i soldi li prendono tutti, anche questi qui! Detto questo a me fa schifo vivere in un paese dove un docente universitario che percepisce un lauto compenso presiede un’associazione che vuole fermare un progetto di riqualificazione di un’area che era diventata una discarica a cielo aperto e dove i fattoni andavano a farsi. Una riqualificazione che può pertare lavoro e dignità a molte persone. La storia non sarà assolutamente clemente nel giudicare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Giampaolo Franchi - 4 settimane fa

    I signori di Italia “Loro” da questa vicenda stanno avendo la visibilità che cercavano. Dopo un’iniziativa del genere, gratuita ed odiosa, avrebbero meritato l’oblio più profondo, ma è impossibile non parlarne da parte degli organi di stampa cercando interviste con i vari personaggi e di conseguenza giù noi a leggere tutto aumentando lo spessore del nostro fegato. Voglio avere fiducia nella giustizia che rimandi al mittente le istanze folli e che anche questo ostacolo possa dare a Rocco lo slancio ad essere ancora più grintoso (qualora sia possibili) per raggiungere gli obiettivi prefissati. Non dimentichiamo mai che gli inizi sono sempre difficili. Infatti se non ricordo male in merito alle ultime proprietà, la Fiorentina di Vittorio Cecchi Gori al primo anno si classificò 12 e al secondo anno andò in B, la Fiorentina dei Della Valle, il primo anno di A rischiò la retrocessione fino all’ultima giornata, sbocciando finalmente l’anno seguente. Certo speravamo tutti di fare un campionato quantomeno tranquillo quest’anno, ma abbiamo le carte in regola per sperare in un futuro roseo. Scusate il tema, un saluto a tutti e forza viola!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Elmauri - 4 settimane fa

    C’è un problema di fondo in Italia: c’è gente che ha troppo tempo libero…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. fornamas63 - 4 settimane fa
    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fornamas63 - 4 settimane fa

      Giusta la precisazione, ma basta leggere l’articolo per capirlo.
      Però stiamo parlando della stessa organizzazione il cui rappresentante fiorentino ha presentato l’esposto contro il Viola Park. Oltretutto non mi pare diffamatorio espone fatti documentati.
      Mi pare un eccesso di zelo, però lo rispetto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Saverio Pestuggia - 4 settimane fa

        L’articolo non parla delle persone che hanno presentato l’esposto per cui ritengo fuori luogo continuare a riproporre un fatto che non ci riguarda.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. fornamas63 - 4 settimane fa

          Mi perdoni Direttore, non siamo d’accordo, a mio parere è pertinente.
          La persona che ha presentato l’esposto se non erro l’ha presentato a nome dell’associazione che rappresenta e di cui l’articolo espone fatti di gestione opaca (è dir poco) di fondi che provengono anche da contributi pubblici (tra l’altro).
          L’articolo in questione, ritengo contribuisca a valutare il livello di credibilità di questa associazione.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. violadasessantanni - 4 settimane fa

    Come mai nessun giornalista ci ha mai detto che questo signore abita a 100 metri dal Viola Park?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. I'Generale - 3 settimane fa

      Forse per questioni di privacy…
      Anche se questo, ovviamente, cambia parecchio le carte in tavola! perchè dall’interesse generale all’interesse personale è un attimo eh…….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Wonder Channel - 4 settimane fa

    In confronto a lui pure i dirigenti della juve mi stanno simpatici

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Marco pennaviola - 4 settimane fa

    Rombasti. Poi romberanno gli Altri.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Superviola - 4 settimane fa

    Hanno accontentato Commisso in fretta e furia? Ricordo al sig.Rombai che la Soprintendenza ha imposto a Commisso di fare rilevanti modifiche al progetto iniziale che hanno comportato maggiori costi per circa 10 milioni, che non sono noccioline…neanche per uno come Commisso. Tra l’altro, per stessa ammissione di Commisso, queste modifiche lo stavano facendo desistere dal progetto. Alla fine su pressione della moglie ha deciso di andare avanti.
    Questo per dire che non erano modifiche di poco conto, e che il progetto è stato analizzato, vagliato ed esaminato attentamente.
    Ma questa persona cosa dice? Ma di che cosa parla?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. massimopr_744052 - 4 settimane fa

    Continuate a dare spazio a questo signore? Nessuna sapeva chi fosse ed ora grazie a questo ricorso ha raggiunto il suo unico scopo: AVERE VISIBILITA’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. purplerain - 4 settimane fa

    Ci sono state tre varianti al piano regolatore e quindi?
    È stato approvato e la Fiorentina ha ottenuto i permessi per costruire, che non vengono dati dall’oggi al domani, forse chi non è del mestiere pensa che basti un timbro su un foglio.
    Vedo della malafede in questo intervento, chi c’è davvero dietro “Italia Nostra”? quali sono le loro reali intenzioni? Ma soprattutto possibile che succeda sempre quando c’è di mezzo la Fiorentina?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Puce - 4 settimane fa

    Fretta e Furia? Un anno e mezzo circa di iter per arrivare a inizio lavori significa fretta e furia?
    Ogni volta che parla lo sconcerto diventa sempre più insopportabile….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Chianti - 4 settimane fa

      Loro vorrebbero stare anni a disquisire sul da farsi tanto il bonifico mensile non glielo toglie nessuno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. bianco - 4 settimane fa

    Questo signore mi sembra che abbia troppa visibilità poi quando dice che è stato fatto in fretta e furia dato che è stato dato l’ok dopo un anno e mezzo tra permessi e documentazioni varie fa’ capire che soggetto è …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. ginox - 4 settimane fa

    Gentilissimo Geom. Rombaldo Leonardi, se io scrivessi il mio sincero pensiero su di lei verrei censurato, allora s’immagini solo che è un francesismo di alto livello ripetuto più volte. Saluti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. 29agosto1926 - 4 settimane fa

    Bisognerebbe fargli un bello shampoo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. rudy - 4 settimane fa

    Stai sereno.
    Vorrei sapere da questo soggetto quanto donano ogni anno alla sua Istituzione le società che fanno parte del conglomerato di quelle in ottica Famiglia Agnelli. Non ricordo un solo ricorso di Italia Nostra ad iniziative della famiglia sabauda. Forse l’errore di Rocco è stato proprio questo, non fare una ricca donazione tramite Mediacom a queste organizzazioni ambientaliste.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. user-2073653 - 4 settimane fa

    Ha ragione, è stato fatto in fretta e furia. Vuoi mettere invece la calma con cui, negli anni, un bel terreno agricolo si trasforma in una discarica?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy