Prandelli: “Ho avuto le risposte che cercavo da parte di tutti. A Kouamé ho tirato le orecchie”

Il commento del tecnico viola dopo la sfida di stasera

di Redazione VN
Prandelli-Vlahovic

Cesare Prandelli ha preso la parola in sala stampa per commentare la prestazione della Fiorentina:

“Sono felice sempre quando la Fiorentina fa gol, specie se con un ragazzo giovane su cui credo molto. C’è stata una bella reazione, vuol dire che ce lo abbiamo dentro. La difesa a 3? Mi sono accorto che con quella a 4 stavamo troppo larghi, ma l’importante è cercare di costruire e di andare in profondità. Ho avuto le risposte che cercavo da parte di tutti. Bonaventura? Se non è stato il migliore in campo, quasi. Non ha mai perso palla, ha cercato gli inserimenti giusti, sono contento di lui. A Kouamé ho tirato un po’ le orecchie, avevamo bisogno di pressare e lui copriva. Di arbitri non parlo, è chiaro che sul rigore certi possono dare la seconda ammonizione e certi no, il quarto uomo mi ha dato una spiegazione tecnica e l’ho accettata. Amrabat? Se riusciamo a disciplinarlo a livello tattico diventa un gran giocatore, a un certo punto gli ho abbassato Castrovilli accanto”.

PAGELLE VN – Finalmente Ribery! Vlahovic rompe il digiuno, ma Castrovilli dov’è?

GERMOGLI PH: 16 DICEMBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS SASSUOLO NELLA FOTO GOL VLAHOVIC ESULTANZA
8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. cla - 1 mese fa

    Si è giocato come con iachini

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. antonio capo d'orlando - 1 mese fa

      Si, forse come il primo Iachini. Ceasre e’ intelligente e sa anche essere umile. A 4 non andava, avere l’umiltà di giocare a 3, non è vergogna. Pensa che ci giocano Inter e lazio. Poi, l’anno di Genova, ha fatto lo stesso. Visto che la squadra non rispondeva al suo modulo, l’ha salvata secondo i vecchi canoni. Bisogna guardare tutte le partite e tutte le squadre per dare giudizi più approfonditi. Con questo non voglio dirti che hai torto, ma bisogna sempre leggere fra le righe. Speriamo che ci porti a rimanere in serie A, perché ieri, anche se abbiamo fatto un passetto avanti, anche le altre lo hanno fatto, quindi siamo sempre li……. FV.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Wolfgang - 1 mese fa

    Ripeto, come scritto domenica, che Prandelli è un grande allenatore e secondo me tirerà fuori la Fiorentina da questa situazione. Ieri si è vista una squadra, finalmente: ordinata e determinata. Contro il Sassuolo (forse la compagine che gioca il miglior calcio del campionato) era un banco di prova impegnativo e l’esame è stato superato. Ora ci attendiamo continuità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. pino.guastell_9534945 - 1 mese fa

    Ma quando un giocatore tocca un solo pallone come Koauamè l’allenatore anzichè tirargli le orecchie dovrebbe prenderlo e massacrarlo di botte. E in ogni caso il mister non può essere contento per le sue stesse scellerate scelte: se non fa giocare un altro attaccante noi le partite non le vinceremo mai. Vedi che Casterovilli arranca e non è più quello dell’inizio campionato (preparazione atletica pessima, tocco del pallone così così, tiri in porta uno strazio) metti Montiel, che ha classe. Fallo giocare anche per dieci minuti e chissà se non ci risolve il problema del goal come ha fatto contro l’Udinese in Coppa Italia. Se fossi stato io a dover scegliere avrei lasciato Kouamè e Borja Valero in panchina e avrei mandato in campo Montiel. Oh, mister, bisogna avere il coraggio di rischiare. Fino a quando il signor Pradè non si decide a prendere un goleador si deve rischiare e siccome abbiamo questo ragazzo spagnolo diamogli la possibilità di dimostrare ciò che vale. Non faccia il mister l’errore di Iachini che ha sempre emarginato i ragzzi per privilegiare i vecchi che avevano solo il nome e poco brio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Zosima - 1 mese fa

    Caro Cesare innanzitutto dovresti iniziare ogni conferenza stampa, porgendo le scuse a Beppe Iachini perché sei passato dal dire che la parte sinistra è il minimo per questa squadra a parlare di di salvezza come unico obiettivo e soprattutto da stasera hai iniziato a giocare esattamente come faceva Beppe.
    Per cui tanto fesso non lo era nonostante sia stato infamato da cani e porci.
    Detto questo almeno stavolta i giocatori ci hanno messo l’orgoglio, speriamo solo che questo atteggiamento resti tale fino alla fine del campionato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Wolfgang - 1 mese fa

      La squadra vale molto di più della sua classifica e Prandelli ha detto cose che tutti dicevano (anche i soloni che oggi si stracciano le vesti, quelli che chiacchierano a seconda di come tira il vento) ad inizio stagione. Non mi sembra che la Fiorentina di ieri abbia giocato come quella di Iachini, anche se il suo esonero (caldeggiato dalla piazza quasi all’unisono e dal coro di tutta la stampa locale) è stato forse un po’ frettoloso. Cosa doveva fare Cesare, arrivare e dichiarare: siamo una squadra che a stento potrà raggiungere la salvezza? Era questo il modo di incrementare l’autostima del gruppo, secondo te? Ti ricordo che questa squadra ha il settimo monte-ingaggi della Serie A.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bamba - 1 mese fa

    Un genio questo allenatore, finalmente ha trovato la quadratura del cerchio! Meglio di così solo la Fiorentina di Delio Rossi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bob - 1 mese fa

      Si dai “tutta colpa dell’allenatore”

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy