news viola

Palacio e i suoi “fratelli”: le imprese viola al contrario

BOLOGNA, ITALY - MAY 02: Rodrigo Palacio of Bologna FC celebrates after scoring his team's and his second personal goal  during the Serie A match between Bologna FC and ACF Fiorentina at Stadio Renato Dall'Ara on May 02, 2021 in Bologna, Italy. Sporting stadiums around Italy remain under strict restrictions due to the Coronavirus Pandemic as Government social distancing laws prohibit fans inside venues resulting in games being played behind closed doors. (Photo by Mario Carlini / Iguana Press/Getty Images)

Non è la prima volta che la Fiorentina diventa una medicina per gli altri

Stefano Niccoli

Il gol, questo sconosciuto. Rodrigo Palacio non segnava da una vita, dal 28 settembre 2020 per la precisione. Giorno del derby emiliano tra Bologna e Parma vinto per 4-1 dalla squadra rossoblù. Poi più nulla. Almeno fino a ieri. Tripletta su gentile concessione della difesa della Fiorentina, morbida come il burro. Subire una rete ci può stare, ma tre nella stessa maniera – imbeccata centrale ad opera di Vignato in versione Rui Costa – no. La retroguardia finisce sul banco degli imputati. Pezzella e Milenkovic in particolar modo, sempre più distratti e in continua involuzione.

Non è la prima volta che la Fiorentina diventa una medicina per gli altri. Per la serie “gol improbabili”. Consideriamo la stagione attuale.

25 ottobre 2020: i gigliati vincono 3-2 contro l’Udinese al Franchi. Tre punti sofferti a causa della doppietta di Stefano Okaka. L’attaccante bianconero ha timbrato il cartellino solo in un’altra circostanza: nel 2-2 contro il Parma, era il 21 febbraio 2021.

22 novembre 2020: è il giorno del secondo esordio di Cesare Prandelli sulla panchina viola. A Campo di Marte arriva il Benevento, la vittoria sembra alla portata. Con la Fiorentina, però, tutto può accadere. Nel bene e nel male. Improta da Pozzuoli gela Pezzella & co. con un destro rasoterra che s’insacca all’angolino alla sinistra di Dragowski. Disastro!

29 novembre 2020: Fiorentina di scena al Meazza contro il Milan capolista. I padroni di casa sbloccano il risultato con un colpo di testa di Alessio Romagnoli. L’ultima marcatura in campionato del capitano rossonero risaliva al 15 luglio 2020, nel successo del Diavolo per 3-1 contro il Parma.

17 gennaio 2021: una domenica nera, nerissima. Un pranzo indigesto. Al “Diego Armando Maradona” la Fiorentina perde, anzi straperde per 6-0 contro il Napoli. Gioisce anche Demme che aveva segnato l’ultimo gol in Serie A il 6 dicembre 2020 contro il Crotone.

3 marzo 2021: la Roma batte la formazione di Cesare Prandelli al Franchi per 2-1. Decisiva la rete di Diawara al 90’. E’ la sua unica marcatura – per il momento – in questo campionato.

Speriamo che la black list non si allunghi. Sarebbe sportivamente drammatico in ottica salvezza.

tutte le notizie di