Nuovo stadio, Donella Verdi (Firenze Riparte a Sinistra): “Il consiglio comunale non può essere scavalcato”

Nuovo stadio, Donella Verdi (Firenze Riparte a Sinistra): “Il consiglio comunale non può essere scavalcato”

La presa di posizione di una esponente di Firenze Riparte a Sinistra

di Redazione VN

Sul progetto del nuovo stadio della Fiorentina, ecco la presa di posizione di Donella Verdi (Firenze Riparte a Sinistra): “Il Consiglio comunale non può essere scavalcato e ignorato su una questione così importante. Le decisioni sul ridisegno di quell’area non possono essere prese soltanto dalla Giunta. Abbiamo letto sulla stampa delle schermaglie tra Diego Della Valle e il Sindaco Nardella sulla realizzazione del nuovo stadio e dell’intenzione di Toscana Aeroporti di valutare l’interesse ad acquisire parte dell’area di proprietà Unipol, dove l’Assessore Bettarini risponde di non avere conoscenza formale di questa acquisizione. Acf Fiorentina – ricorda la consigliera di Firenze Riparte a Sinistra Donella Verdi – doveva presentare il progetto definitivo per la realizzazione del nuovo stadio entro il 31 dicembre 2017 e non risulta pervenuto all’Amministrazione comunale nessun progetto. E, con questa risposta, di fatto ci conferma che una proroga verrà per forza concessa. Ancora una volta la Acf Fiorentina rinvia la presentazione del progetto del nuovo Stadio integrato con le prescrizioni del Comune. C’è allora da chiedersi se la “società viola” sia ancora intenzionata alla sua realizzazione, o piuttosto non abbia ancora trovato gli investitori necessari per sostenere la sua realizzazione. (…) Il nuovo stadio, il Centro Alimentare Polivalente, l’area di Castello e la pista aeroportuale sono realizzazioni strettamente connesse e non può risolversi tutto con una delibera di giunta, per di più ambigua, legata a vincoli, compatibilità, prescrizioni. ricorsi con i soggetti coinvolti. Non può essere sufficiente – conclude Donella Verdi – l’illustrazione della delibera in una commissione consiliare, il Consiglio comunale non può essere scavalcato e ignorato su una questione così importante. E’ per questo che riteniamo necessario che l’assemblea cittadina debba essere investita direttamente delle decisioni sul ridisegno di quest’area”.

5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. bitterbirds - 2 anni fa

    gira gira gira e siamo sempre lì, chi paga i terreni a unipol ?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vecchio briga - 2 anni fa

    Odio tutti i politici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ursusminimus - 2 anni fa

    per me è un ragionamento ineccepibile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. rudy - 2 anni fa

    Opinioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Jume Verda - 2 anni fa

    A sinistra Firenze non è mai ripartita. Anzi…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy