Nardella: “Urge incontro con i Della Valle. Termine 31/12 chiesto da ACF, se non sarà rispettato…”

“Se arriva questo benedetto progetto definitivo, siamo a cavallo, per questo sono fiducioso. Più di così non so fare, non posso farlo io lo stadio”

di Redazione VN

Il sindaco di Firenze Dario Nardella è intervenuto oggi ai microfoni di Lady Radio per fare il punto sulla situazione relativa al nuovo stadio:

“Purtroppo è saltato l’incontro tra il direttore generale del comune, Parenti, e l’architetto Maffioletti, la responsabile del progetto per la Fiorentina. Spero ne venga fissato un altro al più presto perché è importante avere queste occasioni di dialogo e confronto per capire lo stato di avanzamento della progettazione. Resta comunque il termine del 31 dicembre per la presentazione del progetto. Ritengo sia urgente incontrarsi con la proprietà: prima ci vediamo meglio è, perché progetti così impegnativi come uno stadio, devono passare attraverso una costante collaborazione tra la proprietà ed il comune.

In altre città le due parti litigano, mentre noi abbiamo un clima di collaborazione abbastanza buono. Sono stati fatti dei passi in avanti, come la variante di Castello. E’ come aver imboccato una strada di non ritorno, perché si libera la zona in cui sorgerà il nuovo stadio. Ci sono delle lettere scritte in cui la Fiorentina ha chiesto un po’ più di tempo per presentare il progetto definitivo, indicando come data limite il 31 dicembre. Entro novembre, come comune, presenteremo il progetto della nuova Mercafir. Se la Fiorentina non dovesse presentare il progetto entro il 31/12, diventerebbe un problema. Andrebbe tutto motivato, perché le leggi sono chiare ed il terreno non è della Fiorentina ma dei fiorentini. Noi lo mettiamo gratuitamente a disposizione della Fiorentina, che però, dopo la richiesta da loro presentata nel 2014 di costruire anche nella zona dove sorge l’attuale Mercafir, è tenuta a pagare quei 15-20 milioni di euro per lo spostamento dei mercati generali.

Il privato paga anche la costruzione dello stadio, ma in cambio ha tutti gli introiti derivanti dalle attività commerciali connesse. Il modello è uguale a quello dello Juventus Stadium. Incontro con Diego Della Valle? La proprietà è stata impegnata con i grandi eventi della moda, spero che la data di questo incontro esca nei prossimi giorni. Io voglio solo dare una mano perché mi rendo conto che oggi in Italia non sia facile costruire uno stadio. Se arriva questo benedetto progetto definitivo, siamo a cavallo, per questo sono fiducioso. Più di così non so fare, non posso farlo io lo stadio della Fiorentina. Centro sportivo per le giovanili? Sono pronto a dare una mano anche se dovesse sorgere nell’area metropolitana”. E INTANTO, A NAPOLI, LA SITUAZIONE E’ BEN PEGGIORE…

Violanews consiglia

Empoli, sottoscritto l’accordo per la costruzione del nuovo stadio Castellani

Nuovo stadio, Nardella: “ACF non ha motivo per non rispettare impegni presi”

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. unial5_436 - 2 anni fa

    Ma quando? Presenteranno un foglietto con il nome del nuovo proprietario, questo è il motivo per cui si sono eclissati.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bitterbirds - 2 anni fa

    “Noi lo mettiamo gratuitamente a disposizione della Fiorentina, che però, dopo la richiesta da loro presentata nel 2014 di costruire anche nella zona dove sorge l’attuale Mercafir, è tenuta a pagare quei 15-20 milioni di euro per lo spostamento dei mercati generali.”

    “Il privato paga anche la costruzione dello stadio”

    come vederli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Il Drisa - 2 anni fa

    I Dv voglio fare lo stadio anche perché economicamente conveniente, ma il punto è che finora a bloccare tutto è stato proprio il Comune. E ora, che elezioni si avvicinano, si ha fretta…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Burlamacchi - 2 anni fa

      E’ sempre colpa di qualcun’altro. Logico

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio62 - 2 anni fa

      “A bloccare tutto è stato il comune”?! O questa da dove le è uscita? Guardi tutti potevano avere interesse a bloccare il progetto meno il comune!..mah..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Burlamacchi - 2 anni fa

    Vedrete che i Della Valle dimostreranno di credere ancora nella Fiorentina e consegneranno il progetto entro il 31 dicembre, come pattuito. No?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. johan14 - 2 anni fa

    Nelle altre città litigano perché sanno che lo stadio lo faranno. A Firenze invece i rapporti tra Comune e Della Valle sono buoni perché entrambi sanno che lo stadio non si farà mai. Quando cominceranno a litigare sarà buon segno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. batigol222 - 2 anni fa

      Grande, è verissimo!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. alesquart_779 - 2 anni fa

    Come diceva Cesare? “Il dado è tratto”….

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy