news viola

Nardella: “Stadio? Finire entro il 2026 una sfida. Commisso? Sempre disponibili”

Nardella: “Stadio? Finire entro il 2026 una sfida. Commisso? Sempre disponibili”

Le parole di Nardella sul restyling del Franchi e non solo

Redazione VN

Intervenuto a Violafun, il sindaco di Firenze Dario Nardella ha toccato alcuni dei temi caldi di casa Fiorentina, in particolare quelli relativi al Franchi: "Aspettiamo Commisso, speriamo che venga presto a Firenze. Stadio? Sono molto contento del lavoro, abbiamo gli otto finalisti e la giuria si riunirà nella prima settimana di marzo per decretare il progetto vincitore. Siamo riusciti a portare a casa tanti soldi, quasi 100 milioni di euro. Credo sia l'unico caso in Italia, forse in Europa, dove c'è un impegno di soldi importanti per la ristrutturazione di uno stadio di calcio, che non abbiamo levato a ospedali o scuole perché riservati ai beni culturali. L'ultima volta che ci siamo visti con Commisso a Firenze abbiamo parlato dello stadio ed io sono sempre stato molto disponibile, aperto e collaborativo, quindi se la Fiorentina ha voglia e disponibilità noi ci siamo, altrimenti comunque noi puntiamo a realizzare un gioiello da mettere nelle mani della società e della squadra perché questa società e questa squadra meritano un grande stadio ed il nuovo Franchi sarà un grande stadio. Ne sono convinto".

La discussione si sposta su dove potrebbe giocare la Fiorentina durante i lavori di ammodernamento dell'impianto: "Quando avremo il progetto vincitore, e manca poco, sarà una valutazione che dovrà fare la società. Negli altri casi in Italia si è giocato contestualmente ai lavori, a volte in altri stadi. La presenza della squadra allo stadio condiziona i tempi dei lavori, si dovrà tenere di conto anche di questo e per fare i lavori più velocemente servirà una disponibilità complessiva. Non posso che parlarne con la Fiorentina, sono loro i primi a dover fare le loro considerazioni sulla base degli interessi della squadra e della società. Noi siamo pronti a vagliare tutte le opzioni. I tempi di realizzazione della ristrutturazione sono dettatati dall'Europa sennò perdiamo i soldi: dobbiamo appaltare i lavori entro la fine dell'anno prossimo e dobbiamo finirli entro il 2026. Abbiamo questo timing molto serrato, è una sfida molto difficile ma ce la possiamo fare. Penso che faremo la più grande operazione a livello di ristrutturazione sportiva legata ad uno stadio di calcio. Sarebbe una festa straordinaria nel 2026 festeggiare i 100 anni della Fiorentina con il completamento della ristrutturazione dello stadio".

tutte le notizie di