Nardella: “Commisso ci ha stimolato ad accelerare restyling. Con nuovo stadio Franchi adattato ad altro”

Le parole del sindaco sullo stadio a Radio Bruno

di Redazione VN

Intervenuto a Radio Bruno, il sindaco di Firenze Dario Nardella ha risposto alle domande a 360° degli ascoltatori sul tema-stadio. “La volontà politica dà l’impressione di non voler aiutare la Fiorentina? Io faccio il sindaco di Firenze, il mio primo obiettivo è dare ai fiorentini e ai tifosi uno stadio funzionale, moderno e redditizio. Sul tavolo ad oggi c’è il Franchi che è la casa della Fiorentina, che in queste condizioni non può rimanere e non può restare abbandonato. Se la proprietà vuole fare uno stadio nel territorio metropolitano è libera di farlo, noi non metteremo nessun bastone tra le ruote e ostacolo. Se la Fiorentina vorrà costruire il suo stadio a Campi, lo accetteremo con la massima collaborazione. Il Franchi è di proprietà del Comune, ho il dovere di occuparmene. In passato abbiamo speso 6/700 mila euro l’anno per la manutenzione e anche con i Della Valle abbiamo sempre detto che dovevamo riqualificarlo e lo faremo a partire dalla prossima settimana. Partiamo dalle performance della staticità, dal 2022 ci occuperemo della stabilità sismica e coinvolgeremo architetti da tutto il mondo per ridisegnare l’area di Campo di Marte. Ci saranno ristoranti, musei, aree congressi per una spesa di mezzo miliardo di euro tra stadio, parcheggi e tramvia, perché è necessario costruire strutture per arrivarci.

La durata dei lavori? La sapremo quando avremo i progetti, inizieranno prima del 2024 e saranno più veloci rispetto alla costruzione di qualsiasi stadio nuovo. I fondi? Saranno pubblici, rispetto la Fiorentina nella volontà di non voler investire nel Franchi ma non li prenderemo dalle tasche dei fiorentini: abbiamo chiesto un contributo allo stato e abbiamo già parlato con il Credito Sportivo e Cassa Deposito e Prestiti per ripagare attraverso le concessioni che la Fiorentina ci versa ogni anno. Il primo cittadino di Firenze prosegue: “Fino ad oggi non c’è stata la volontà del recupero del patrimonio, dovevamo aspettare l’arrivo di Commisso? Ho sempre avuto un grande rispetto per Commisso, non ho problemi a manifestare simpatia e totale collaborazione. Io devo però anche andare avanti per la mia strada augurandomi che Rocco possa assecondare il nostro progetto, ma avrà sempre il sostegno delle istituzioni. La spinta ad accelerare c’è stata, anche grazie a lui mi sono convinto ad andare avanti per il Franchi: passano i sindaci, i proprietari, ma la Fiorentina resta. Adesso però la vera preoccupazione è per la squadra e per la partita con lo Spezia.

La riqualificazione di Campo di Marte? La facciamo a prescindere, per uno stadio avere le infrastrutture già pronte è fondamentale. Progettandolo fuori, questo aspetto viene meno e serve ulteriore tempo. Se il Franchi non verrà più utilizzato dalla Fiorentina troveremo una nuova destinazione, sportiva e non solo; ma solo quando ci sarà la certezza assoluta che avrà un altro tipo di utilizzo ci adatteremo e verranno apportate modifiche al progetto. Ma perchè succeda questo devono succedere molte cose. É bene parlare con gli atti, non con le parole. Nuovo stadio alla Caserma Perotti a Coverciano? Chiedete ai proprietari (il Ministero della Difesa n.d.r.), un’altra area a Firenze c’era, ed era la Mercafir ma nonostante ci abbiamo investito tempo e soldi, non è stata la soluzione giusta”.

Restyling Dall’Ara, intanto a Bologna arriva l’impianto provvisorio. Ecco quanto costerà a Saputo

GERMOGLI PH: 24 OTTOBRE 2020
39 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Eziogolgobbo - 2 settimane fa

    Il gatto e la volpe

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. SoloViola - 2 settimane fa

    Domanda: Ma Nardella è un bugiardo seriale o è un seriale turlupinatore ??… Mi spiego: ma se con il Milione di euro che incassa ogni anno dalla Fiorentina per l’affitto del Franchi, ci paga attualmente le spese di manutenzione…, e dice poi che se restaura lo stadio Franchi quei soldi di affitto, serviranno invece per pagare il mutuo (in 200 anni?),…. da dove li prende poi quei soldi per pagare la futura manutenzione??? dovrà pur tirare fuori i soldi da qualche altra parte? E da dove li tira fuori? Dalle Casse comunali, ovviamente

    P.S. Il Guetta è bravissimo a criticare a distanza, ma quando si trova di fronte il soggetto in questione, cambia strategia, finisce sempre a tarallucci e vino. é matematico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 2 settimane fa

      Dagli affitti alle attività commerciali o dalla convenzione a Firenze parcheggi che stai pure tranquillo che se lì ci viene un centrocommerciale seppur piccolo mette i prezzi del parcheggio da costruire alle stelle.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. SoloViola - 2 settimane fa

    Secondo me, se la Politica fiorentina e regionale impedisce di fatto che venga costruito un nuovo Stadio a spese del privato, è faccia tirare fuori 250 milioni al cittadino, ci sta che intervenga la Corte dei Conti, è poi di seguito la Magistratura…gli esposti voleranno a dismisura, solo per il fatto che esiste un gruppo su Facebook con ben 13.000 iscritti, per lo Stadio nuovo nell’area metropolitana, e contrarissimi al Franchi restaurato.
    Fossi in Nardella starei molto attento, rischia di brutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. massimopr_744052 - 2 settimane fa

    Dei buoni amministratori quando arriva una persona pronta ad investire 300 mln di € in infrastrutture con ricaduta importante sull’occupazione, dovrebbero stendere un tappeto dorato per agevolare il progetto. Qui non si tratta di “non mettere il bastone fra le ruote” ma di favorire con tutti i mezzi il progetto cosa che Nardella e Giani non faranno mai perché non vedono al di là del proprio naso e soprattutto della propria poltrona.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. massimopr_744052 - 2 settimane fa

    I bastoni fra le ruote li hanno già messi con la Mercafir e pure con Campi. La frase “mi batterò con tutte le mie forze perchè lo stadio non venga fatto a Campi” l’ha pronunciata Nerdella ,non io. Io non creo ad una sola parola di quello che ha detto il sindaco . Fra dieci anni saremo ancora a parlare del Franchi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Bob - 2 settimane fa

    Intervista inesistente dal punto di vista del contraddittorio che poi avrebbe rappresentato la maggior parte dei tifosi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Gerber - 2 settimane fa

      E’ tipico del “reggisacco” Guetta che non permette MAI alcun contraddittorio se c’è il Nardella o altro ammistratore pubblico di sinistra, ovviamente.
      Toni arroganti e da presuntuoso, col denaro pubblico vuole ristrutturare il Franchi mentre Firenze è PIOMBATA IN MISERIA TOTALE!
      E non c’era il genuflesso Giani, traghettatore della Regione al futuro (speriamo di no) presidente Nardella.
      NESSUNO gli ha chiesto dove fossero gli investitori esteri che lui avrebbe riportato a Firenze?
      NESSUNO gli ha fatto presente come avesse cercato di gabbare i Della Valle prima e Commisso dopo, con la fregatura Mercafir?
      E’ sempre così con sta’ gente!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. ginox - 2 settimane fa

    Tutto avrebbe potuto avere un senso (forse), se la macchina del tempo fosse riavvolta e ci trovassi nel 2011, meglio nel 2006 o 2001. Allora potrei crederci. Oggi sentire parlare di inizio lavori (ipotesi tra l’altro) nel 2024 suona come una sonora presa di giro. Ho ascoltato la diretta: una autocelebrazione del Sindaco, mai una ammissione di errore e Guetta, da buon giornalista falso democratico, mai a portagli numeri e dati avversi….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. massimopr_744052 - 2 settimane fa

      Guetta è bravo a criticare quando non ha davanti le persone, un pò meno quando ha il contatto diretto. Troppo facile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Bomber della porta accanto - 2 settimane fa

    A breve Nardella aggiungerà l’argomentazione: « la Fiorentina festeggerà il centenario nel nuovo Franchi, e sarà bellissimo! »

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Claudio58 - 2 settimane fa

    “Non metteremo i bastoni fra le ruote” è una frase imbarazzante!
    La politica dovrebbe agevolare e spingere gli investimenti di questo tipo (stadio in area Metropolitana). Soprattutto quando l’interlocutore che in pochi mesi è arrivato e, nonostante gli ostacoli anche li, ha fatto tutto per avere tra un anno il Centro Sportivo che in quasi 100 anni di Storia VIOLA nessuno aveva mai veramente pensato di fare (85 milioni di investimento).
    Ora questo vituperato Rocco che ancora non ha le misure del campo e come contornarsi di persone veramente competenti (ma lo farà visto quanto sta spendendo), sicuramente dal lato delle infrastrutture non ha probkemi ed è affidabile.
    Pertanto Giani e Nardella e ovviamente il Sindaco di Campi dovrebbero chiamare Rocco raccontando cosa si può o non si può fare in quell’area e come si svilupperà viabilità pubblica in parallelo all’investimento privato in modo da fare veramente la differenza per cittadini e tifosi della Città Metropolitana di Firenze e della Toscana.
    Forse se qualche “bravo presentatore” contestasse le oramai patetiche e sempre uguali affermazioni che offendono l’intelligenza magari qualcuno comincerebbe a rivedere certe posizioni da”muro di gomma”.
    Pensare di far spendere 5-6 milioni per un progetto per poi sentirsi dire che va rifatto al 90‰o che non si può fare alla fine nulla non è fare il bene pubblico e dei cittadini (che incidentalmente molti sono anche tifosi)…
    Visto che non è in contrapposizione con il rifacimento del Franchi perché non viene fatto?
    Per 300/400 milioni di investimento (soprattutto in questo momento) che veicolerebbero un giro enorme basta “non mettere i bastoni fra le ruote..?” o forse si dovrebbe fare qualcosa di più proattivo…

    FORZA VIOLA SEMPRE!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Caso - 2 settimane fa

    non ho seguito la diretta quindi ignoro ma possibile che anche a questo giro non ci sia stata una, ribadisco, UNA domanda sulla mercafir e sul destino del franchi se l’operazione fosse andata in porto. Ad oggi non c’è stata una risposta da parte del sindaco, solo domande in consiglio e sui social/forum…cadute nel vuoto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Violatime - 2 settimane fa

    Il discorso è semplice il franchi con i vincoli architettonici non potrà mai essere uno stadio al pari dei moderni impianti internazionali e non ci vuole un genio per capirlo. Questa iniziativa frena gli obiettivi della Fiorentina è un male per Firenze ed i fiorentini. Come si può pensare di costruire 2 stadi contemporaneamente di cui uno inutile. Se la Fiorentina non pagherà più l’affitto vi siete domandati chi pagherà lo stadio ? I fiorentini ovviamente. Bardellai fermati prima che sia troppo tardi. Ormai hai fallito rileggi la tua campagna elettorale. Amen

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Barsineee - 2 settimane fa

    Tante chiacchiere ma siamo a carnevale quindi come già detto sotto ci sta! Quello che è divertente è che il sindaco dica “oggi la preoccupazione è lo Spezia”. Caro Rocco farti prendere per grullo da Nardella non era mica facile. D’altra parte ci sono tifosi che sperano che tu faccia come a New York e tu non rinnovi la convenzione per lo stadio. E infatti in MLS ci gioca il City mentre i Cosmos … Ah non giocano. Ma che vuoi il City avrà problemi di Fair play … D’altra parte sono della stessa proprietà del City di Manchester. Loro però giocano in MLS e anche in Champions. O sbaglio?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Etrusco - 2 settimane fa

    Menomale doveva essere un restyling pagato dai privati o dalla UE, alla fine lo.paghiamo noi come sempre.
    Bene, ora che il sindaco ha ribadito che Commisso può fare lo stadio a Campi senza lacci e lacciuoli, è arrivato il momento che il presidente del fast fast fast si muove in un’unica direzione che ci porta tutti a Campi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. massimopr_744052 - 2 settimane fa

      Se ancora non lo ha fatto è perchè i lacci e lacciuoli ci sono eccome e glieli diranno col contagocce fino a farlo desistere. Rocco lo ha capito e per ora non si muove. Se ci fosse la volontà politica di fare lo stadio a Campi, occasione straordinaria per l’investimento complessivo e la ricaduta occupazionale, Giani avrebbe dovuto invitare Commisso in Regione e condividere con lui il progetto. Invece insieme al sodale Nardella ha preferito incastrare Fossi mettendolo in condizione di non decidere più niente.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Gasgas - 2 settimane fa

    Le solite chiacchiere… In concreto, niente. Magari che pensi anche a soluzioni per evitare le mega file per raggiungere il franchi… L’inquinamento è più importante di tutto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. apan - 2 settimane fa

    HO I BRIVIDI PER UN’INTERVISTA COSI’ INCALZANTE E SCOMODA PER IL SINDACO, SI VEDE CHE LE DOMANDE LO HANNO MOLTO SORPRESO E NON SE LE ASPETTAVA…

    TETRINO RIDICOLO CHE CONFERMA PROBABILEMNTE CHE QUALECHE GIORNALISTA AMA PIU’ IL SIDANCO DELLA FIORENTINA.

    TUTTI CON ROCCO PER UN VERO NUOVO STADIO DI PROPRIETA’ PER LA FIORENTINA E CONTRO TUTTI COLORO CHE LO OSTACOLANO… NON TRASCURANDO LA PROSSIMA PARTITA CHE ORA E’ PIU’ IMPORTANTE!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Violino - 2 settimane fa

      Il deejay francese è perennemente in campagna elettorale

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ginox - 2 settimane fa

      Hai ragione, era talmente tutto così scontato, che ad un certo punto ho pensato che anche le domande dei radio ascoltatori fossero pilotate… Mi auguro di no!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Frala - 2 settimane fa

    Progetti nel 2024
    Iniziò lavori se va bene dopo un anno (ma anche due o tre)
    Fine lavori dopo 3/4 se va bene.
    In pratica:
    una decina di anni per fare tutto,
    stravolgere una zona residenziale di Firenze,
    usare soldi pubblici
    passaggio di consegne fra altri due sindaci (con tutto quello che comporta)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Superviola - 2 settimane fa

    Sapete come la penso. Per me è stata una enorme occasione sprecata da parte del Comune
    e della Regione. Lo stadio nuovo lo poteva fare a sue spese Commisso e lo Stato in questo modo poteva risparmiare 200 milioni di soldi pubblici da destinare ad altre cose, forse piu utili…
    Ma così non è successo, inutile ritornarci sopra.
    A questo punto diventerò il primo tifoso di Nardella, perche’ sono tifoso della Fiorentina e voglio che la mia squadra giochi in uno stadio degno di questo nome e di non essere preso in giro dagli altri tifosi quando torneremo in Europa, come è accaduto anni fa con i tifosi dell’Everton o del Basilea.
    Io li ho letti i loro commenti sui loro social media quando vennero a Firenze e c’era da vergognarsi , come italiano e fiorentino, ve lo assicuro.
    Ma avevano anche ragione..
    Per cui d’ora in poi forza Nardella! E non ti azzardare a prenderci in giro….controlleremo tutti i passaggi che hai descritto e i tempi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fornamas63 - 2 settimane fa

      Vorrei anche darti ragione, solidarizzo sul senso di frustrazione al confronto con gli stadi che si vedono all’estero e per le giuste derisioni dei tifosi di ogni paese (compreso gli sloveni), ma mi chiedo come si possa pensare di tirar fuori uno stadio decente da un impianto di cento anni nato con una pista di atletica a distanziare le tribune dal campo e con tribune dove letteralmente non si cammina tra i sedili.
      E se anche volessimo credere che sia possibile non mi riesce di dare un minimo di credito a chi in 15 anni non è stato capace di rendere fattibile un’ottima opportunità come la mercafir.
      Non tralasciamo anche il fatto che per una società può fare la differenza tra avere uno stadio di proprietà e uno in affitto (o concessione).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Violaversilia - 2 settimane fa

    L’ennesima Supercazzola di fattura Nardelliana roba da matti ma chi deve convincere?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Xela - 2 settimane fa

    ma tutti quelli che si lamentano dei soldi pubblici utilizzati per la riqualificazione di campo di marte e del franchi sono gli stessi che volevano lo stadio a campi? no perchè nel caso mi devono spiegare con quali soldi pensavano di mettere poi a posto il franchi. ah già, forse lor signori avrebbero utilizzato tritolo. per un monumento.

    a parte i discorsi beceri, quei soldi sarebbero comunque destinati lì. bisogna solo capire per farci cosa. o uno stadio di calcio per la serie A o una riconversione per qualcos’altro. ma sempre soldi pubblici, europei o italiani o fiorentini che siano. vederli come soldi buttati è da malati. la riqualificazione della città, a prescindere da come finisce in classifica la fiorentina, è una cosa sempre auspicabile. è una cosa obbligatoria.

    inoltre è buffo come venga dato per scontato che ci ritroveremo con 2 stadi. o commisso sta lavorando in segreto oppure non ha dato mezza opportunità a questa cosa. quindi di che si sta a parlà?? ah già, del boicottaggio politico verso commisso (ad eccezione del CS) per evitare che un pvt potesse fare uno stadio ed invece lo possano fare loro con soldi pubblici o quasi. il tenente colombo vi fa una s**a!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Superviola - 2 settimane fa

      Vedi, io provo a spiegare ma probabilmente non ci riuscirò.
      Se Commisso avesse fatto lo stadio a Campi con soldi suoi, il Franchi sarebbe stato oggetto semplicemente di un intervento di restauro conservativo, già a suo tempo calcolato di circa 7-8 milioni. Poi stop, d’altra parte se è un monumento basta conservarlo integro no?
      Ma tra spendere 150 milioni o 200 milioni, tra l’altro non ho ancora capito quale è il budget stabilito dal Comune per il Franchi perche ogni settimana cambia, o spendere 7-8 milioni ce ne corre non credi?
      Non c’è nulla di male di per se’ se un Comune decide di valorizzare in modo così importante un suo impianto sportivo.Anzi.
      Quello che è clamoroso è che nel nostro caso ci sarebbe un privato cittadino che lo avrebbe fatto a sue spese il nuovo stadio della Fiorentina!.
      Perche’ questo, almeno in Italia, non accade quasi mai…
      Quei soldi dello Stato , che siano del Ministero, del Comune, del Recovery plan, poco cambia, potevano essere utilizzati in modi diversi e forse più socialmente utili!
      Il ragionamento è basico, dovresti arrivarci.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. jackfi1 - 2 settimane fa

        Il “restauro” di cui parli da 7-8 mln sarebbe servito per evitare che venisse giù. Avresti avuto un ecomostro che ogni 5 anni (a stare parecchio larghi) avrebbe richiesto quella stessa cifra. Non si parla di una cifra che metti una volta e stop ma di una “tassa” che paghi a vita. Con il progetto di ora ha una prospettiva di rientro a lunghissimo periodo ma almeno la hai. L’opzione era spendere ogni 5 anni 7-8 mln nella speranza che tra una 30ina di anni la mentalità sia cambiata e sia possibile buttarlo giù. Ma ad oggi la vedo dura si possa arrivare nel breve medio periodo ad un cambio di idee così drastico nella soprintendenza. Sicuramente per un città come Firenze é più funzionale avere uno stadio (se rimarrà tale) con negozi e musei piuttosto che un monumento transennato a cui non puoi accedere e per il quale paghi per non farlo cadere. Il primo caso genera profitto, il secondo solo perdite. Questo per quanto riguarda la città. Per quanto riguarda la fiorentina la soluzione migliore è Campi ma per quello serve Commisso e ho ampiamente detto come la penso nelle settimane scorse.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Ghibellino viola - 2 settimane fa

    A me Nardella è piaciuto e molto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Staffa - 2 settimane fa

      Tè piaciuto perchè lè carnevale ed è periodo di chiacchiere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. massimopr_744052 - 2 settimane fa

      Sposalo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. 29agosto1926 - 2 settimane fa

    Basta. Inutile commentare perché la gente scrive senza conoscere un minimo di quelle che sono le leggi che regolano l’edilizia pubblica. Si sparano sentenze a caxxo e quindi….. Parliamo di calcio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. fornamas63 - 2 settimane fa

    Qualcuno spieghi a Nardella e a tutti quei fessi che gli danno credito che anche un prestito statale a fondo perduto ricade sui cittadini, magari non solo i fiorentini.
    Lui fa anche conto sui proventi dell’affitto alla Fiorentina, ma conoscendo Commisso non mi stupirei se al rinnovo decidesse per il no.
    Fossi Commisso la Fiorentina la porterei a giocare a Prato o a Pistoia, poi vorrei vedere il sor nardella come farebbe a dare un asenso al super Franchi che si sta immaginando.
    Intervista imbarazzante, senza contraddittorio, mi ha ricordato Fede che intervistava Berlusconi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Massy73 - 2 settimane fa

      La Fiorentina a Prato o Pistoia, per vedere come Nardella gestisce la grana Franchi? Fantastico… come tagliarselo per far dispetto alla moglie…
      Fra l’altro in due stadi con tutti i comfort…
      Prima tutti ragionieri (con i DV), adesso tutti architetti…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. claudio62 - 2 settimane fa

      Lo stadio a Prato non esiste più!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. damci - 2 settimane fa

    Sono sinceramente meravigliato delle affermazioni di Nardella.Come fa un sindaco di Firenze a fare un’affermazione che se è evidenemente tesa a tacitare gli elettori fiorentini preoccupati dei costi che ricadrebbero su di loro,(come se non fossero italiani),che suona,tuttavia così:”che ve ne frega tanto sono soldi dello stato”.Mi sembra clamoroso.Tralascio di rinverdire la polemica sul fatto che si buttano via soldi in abbondanza per qualcosa che resterà un monumento inutilizato, che non avrà alcun interesse culturale e tanto meno turistico.Mi limito ad aggiungere che anche i tempi saranno biblici.Voglio sperare che il nuovo governo mandi a quel paese certe scelte solo dannose per il ns.paese

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Iperviola - 2 settimane fa

    Iniziò riqualificazione 2024…..tempestivi
    Considerare il Franchi un monumento? Ma c’è un turista che arriva a Firenze per vederlo ? Dubito
    E’ uno stadio e in quanto tale è nato per ospitare decine di migliaia di tifosi per assistere ad un evento calcistico..e ne va giudicata la funzionalità non l’estetica che per uno stadio è fine a se stessa
    Un monumento lo si ammira uno stadio lo si utilizza ! Se il progetto è stato prestigioso se ne rispetti la natura ma che uno stadio non si debba toccare a scapito dei 30.000 tifosi che accoglie in maniera scomoda e lontana, lo trovo stupido e ottusamente poco lungimirante…
    Che pena

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Bob - 2 settimane fa

    Non pagheranno i Fiorentini è una stupidaggine è denaro pubblico o no? Poteva essere utilizzato per altre cose più importanti e fare lo stadio coi soldi di Commisso o no?? Guetta senza contenzioso non si fanno le interviste

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. massimopr_744052 - 2 settimane fa

    Perché i fondi pubblici chi li paga? Forse i fiorentini non sono italiani?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy