Nardella: “Traguardo importante per il restyling del Franchi e per il bene di Firenze”

Nardella: “Traguardo importante per il restyling del Franchi e per il bene di Firenze”

Il primo cittadino di Firenze commenta la svolta, arrivata in serata, sugli emendamenti al Dl Semplificazioni

di Redazione VN
Nardella

Dario Nardella, sindaco di Firenze, ha voluto commentare gli ultimi sviluppi sul futuro dello stadio Franchi con la novità, arrivata in serata, dell’accordo raggiunto fra PD e Italia Viva sugli emendamento al Decreto “Semplificazioni”, in discussione al Senato.

Il lavoro di queste ultime ore delle forze parlamentari di maggioranza a partire da PD e IV per arrivare ad un testo condiviso di emendamento al dl semplificazione per la parte degli stadi è un traguardo importante, un passo significativo per il restyling dello stadio Franchi e per il bene di Firenze, che viene prima di tutto il resto. Ora però teniamo i piedi a terra e lavoriamo per arrivare al risultato con un voto favorevole ampio e – se possibile – trasversale. Mi appello a tutte le forze politiche che hanno a cuore il futuro degli stadi italiani: ora è il momento per dimostrare concretezza e attenzione per i territori e per lo sport. Ringrazio Biti e Renzi per la disponibilità dimostrata. Ora resta l’ultimo miglio. Il Parlamento dia la svolta tanto attesa da Firenze e dalle altre città italiane.

 

11 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. magicdolc_8322107 - 3 settimane fa

    Questo signore era quello che diceva,dai tempi che c’erano i DV,che era tutto pronto per fare lo stadio nuovo….ed ancora si crede a questo tipo di persone????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. BlandoTifoso - 3 settimane fa

    Questo non ha proprio ritegno, altro che per Firenze, se la Fiorentina ha un nuovo stadio a lui rimane un Franchi da gestire e mantenere.. ed è l’unica cosa che gli interessa. Purtroppo la ristrutturazione del franchi sarebbe una grossa ridimensionata ai progetti di fatturato della fiorentina, Poco accessibile, niente parcheggi (si intende quelli sotto lo stadio belli comodi” niente posto per l’indotto di negozi e attività correlate e niente partite internazionali di certo non vengono a giocare una partita di EL o CL in uno stadio cosi scomodo.. il che si traduce addio sogni di un fatturato che ci permetta di stare nella zona coppe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Brando - 3 settimane fa

    A me pare che manchi il senso del ridicolo. In un contesto normale, quale la politica non è, il comportamento di costui risulterebbe quantomeno imbarazzante. E’ evidente che ogni sua mossa sia demagogica e orientata soltanto ad acquisire consensi. Un dirigente di una qualsiasi azienda che ha sperperato tempo, energie e denaro in un progetto ( quello della Mercafir nel suo caso ) miseramente fallito, non può, con ineffabile disinvoltura, riciclarne subito un altro, ma dovrebbe avere il garbo di soprassedere, se non di dimettersi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. simuan - 3 settimane fa

    …vaiavaia Nardella…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vecchio briga - 3 settimane fa

    Sì va bene, bravo, bis. Ma le curve si possono abbattere?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Outsider - 3 settimane fa

    Solo propaganda elettorale da parte del peggior sindaco degli ultimi 50 anni, non fidatevi.
    Lo stadio va fatto nuovo. Se Campi è stata valutata da Commisso, che essendo l’investitore deve avere l’ultima parola, la miglior soluzione praticabile come costi/benefici/tempi, avanti tutta con Campi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Tato - 3 settimane fa

    Se lo fa nuovo e questo porta maggiori introiti, Commissione farà lo stadio. Ma se nonostante il decreto, permanessero i “freni*, allora sarebbe la fine del Franchi e della Fiorentina

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. glover_3713546 - 3 settimane fa

    Commisso ha appena detto nell’intervista a Tenerani e Calamai sullo Stadio nuovo: ” Non mi piacciono le cose a metà, non mi interessa un Restyling”… qualcuno ha avvertito Nardella??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 3 settimane fa

      Credo si riferisse al fatto che non vuole sottostare ad altri ma vuole fare lui il progetto. Se passa il decreto penso che del Franchi si salverà ben poco e commisso lo potrà fare ex novo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Iannus - 3 settimane fa

    e chi paga?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 3 settimane fa

      I soldi non sono in problema

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy