Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

news viola

Prandelli: “A Benevento senza paura. Abbiamo lavorato bene, c’è consapevolezza”

Prandelli presenta la partita contro i giallorossi e analizza il momento della Fiorentina

Gabriele Moschini

Mister Cesare Prandelli prende la parola in occasione della conferenza stampa di vigilia: domani la Fiorentina andrà a Benevento per la gara in programma sabato alle 18 valida per la ventisettesima giornata di campionato:

Partita di domani? Il senso c'è, i giocatori sono consapevoli che domani andremo ad affrontare una squadra che lotta per non retrocedere. Abbiamo lavorato molto bene e c'è il desiderio di fare una grande partita. Siamo sul pezzo, i giocatori sono responsabili di quello che vogliono fare.

Troppe pressioni? Diciamo che non c'è paura. La pressione fa parte del nostro lavoro e dobbiamo trasformarla in un pensiero positivo. Siamo consapevoli delle difficoltà, ma non abbiamo paura

Ribery? E’ un valore aggiunto. Ha personalità, esperienza. Conosce i tempi di gioco e saprà rallentare o velocizzare a seconda delle situazioni. E’ un leader e durante le partite importanti di solito questi prendono in mano la squadra

Futuro in bilico? La mia testa è solo rivolta alla partita di domani. Troppi pensieri fanno confusione e mettono ansia. Al termine della partita in base a quello che succederà vedremo... Ma adesso non posso avere altri pensieri

Come ottenere la vittoria? Evitare gli errori che abbiamo commesso nelle ultime partire. Non subire gol subito una volta passati in vantaggio e avere la pazienza di gestire certe situazioni. Il Benevento verticalizza molto e contrasta la ripartenza, non dobbiamo pensare di essere più bravi tecnicamente e cercare di uscire palla al piede da situazioni difficili. Dobbiamo ricercare la profondità

Bilancio? Siamo giudicati in base ai risultati e questi non ci danno ragione. Il calcio è così. I risultati sono quello che sono quindi le discussioni fanno fatte. In questo momento, però, cerchiamo di pensare solo a questa partita

Cambiare modo di gioco? L'aggressività e la voglia di disturbare gli avversari alti è il nostro pensiero. Devi ragionare con un grande equilibrio tattico non solo con la voglia di fare. Con questo atteggiamento abbiamo fatto le nostre migliori partite

Inzaghi? Ha fatto delle promozioni, ha allenato il Bologna, è un allenatore molto preparato che dà grandi motivazioni. Dal punto di vista delle ripartenze sono tra le più pericolose in Italia

Possibili esclusioni? Quelli che vengono a Benevento vengono senza paura, con la voglia di difendere ed onorare questa maglia. E questo lo faremo al 100%

Parola tranquillità? E’ un campionato dove dai 30 punti in giù lotteranno tutti per la retrocessione. La tranquillità che intendo io è la capacità di ripetere le prestazioni e saper reagire ai propri errori.  Aver consolidato tutto. Noi abbiamo cambiato molti giocatori nelle ultime partite, quindi la parola tranquillità non esiste

 Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images
tutte le notizie di

Potresti esserti perso