Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

La conferenza

Italiano: “A Empoli con umiltà. Drago out, Gonzalez sta migliorando”

Italiano: “A Empoli con umiltà. Drago out, Gonzalez sta migliorando”

Le parole del tecnico gigliato che presenta la sfida di sabato

Filippo Caroli

Giornata di vigilia in casa Fiorentina. Sabato pomeriggio i Viola sfideranno l'Empoli al Castellani nel delicato derby toscano. La squadra di Italiano viene dalla roboante vittoria contro la capolista Milan e quello con gli azzurri rappresenta un appuntamento da non sbagliare. Il tecnico gigliato ha parlato nella consueta conferenza stampa di presentazione del match. Queste sono le sue parole:

Su che partita si aspetti

"Penso che la partita sia molto importante per noi. Veniamo da una vittoria col Milan e questo deve darci forza. Serve continuità che nell'ultimo periodo ci è mancata. Dobbiamo tornare a far bene lontano dal Franchi. Sarà una gara difficile, l'Empoli ha tanti punti e sa giocare a calcio. Hanno battuto squadre forti e dobbiamo approcciare la sfida con umiltà rispettando gli azzurri"

Sull'obiettivo Europa

"La realtà è che non abbiamo continuità, se la dovessimo ottenere poi possiamo aspirare anche a qualcosa di importante. Dobbiamo ambire a trovare una mentalità vincente. L'esempio è Venuti che esce dal campo col Milan e mi dice che ha mal di testa per la tanta concentrazione. Se tutti mettiamo quell'applicazione possiamo fare un gran lavoro"

Su Gonzalez

"Va rimesso pian piano in condizione. Sapete il timore che abbiamo di non riuscire a sfruttarlo al meglio. Gli ho detto a battuta che è stato il migliore in campo per qual passaggio su Vlahovic. Sta crescendo e abbiamo organizzato un'amichevole in settimana per far recuperare a lui e agli altri la condizione"

Se Vlahovic è il miglior attaccante in A

"Adesso è capocannoniere, per potenzialità può diventare uno dei migliori. L'esempio che gli porto sempre è quello di Messi e CR7 che si presentano sempre con la stessa fame"

Sulla difesa

"A parte i 3 gol presi, quando si vince penso al risultato finale. Se vinci 7-6 va bene, basta portare a casa i 3 punti. Stiamo crescendo in maniera importante e ora sono problemi per me su chi schierare. La vittoria col Milan ci ha fatto lavorare bene e spero dia consapevolezza ai ragazzi."

Su Commisso e le gare in trasferta

"Siamo felici di rivederlo, mi ha fatto un video per il suo compleanno e abbiamo scherzato insieme. Fuori casa ultimamente non abbiamo fatto gol e abbiam perso 3 volte 1-0, anche se potevamo ottenere qualcosa in più. C'è però in campo anche l'avversario che spesso non concede nulla. Venezia, Lazio e Juve hanno comunque avuto meriti. Fuori casa ci serve il passo di inizio campionato, quando creavamo più situazioni da gol"

Su Zurkowski e i ViP

"Sta facendo bene e sta segnando. Si vede che è intelligente e entra in partita subito. I centrocampisti che segnano fanno la differenza. Tanti ragazzi in prestito stanno facendo bene, mi viene in mente Gori. Tutti verranno monitorati, La Fiorentina ne ha tanti in giro e speriamo facciano tutti quel che sta facendo Zurkowski"

Sul rapporto coi calciatori e su Torreira sulle palle inattive

"Parlo con tutti perché sono l'allenatore di tutti. Devo dare una mano, consigli e suggerimenti a tutti. Soprattutto in settimana ma anche durante il match. Lì il tecnico deve esser lucido e cercare di fare la differenza. Serve usare il cervello. Il mio rapporto coi ragazzi va al di là dell'essere allenatore. Torreira, essendo della stazza del mister, viene utilizzato in altro modo. Sfruttiamo quelli di altezza diversa. Ma può darci una mano essendo rapido. Sa dar fastidio e sa coprire il pallone"

Su Dragowski e Kokorin

"Dragowski non è in condizione e non può essere della partita. Ha avuto un brutto infortunio. Le noie muscolari mi fanno paura e serve stare attenti. Kokorin ha intensificato i ritmi, vediamo se potrà essere dei nostri. Quando Drago tornerà sarò felice di averlo a disposizione. Tutti sono importanti"

Sui diffidati

"Tengo di conto di chi è in diffida e non mi faccio problemi a tenerli fuori. Ma l'importante è il match che devi affrontare, poi se arriva una squalifica valuteremo il da farsi"

 GERMOGLI PH 20 NOVEMBRE 2021 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI CAMPIONATO DI CALCIO DI SERIE A FIORENTINA VS MILAN NELLA FOTO ITALIANO
tutte le notizie di