L’ex Toro Camolese: “Zaza una risorsa in più. Viola meglio, ma la paura è dietro l’angolo”

Giancarlo Camolese ha commentato le sensazioni con i quali Fiorentina e Torino arrivano alla gara di venerdì

di Redazione VN

Giancarlo Camolese, ex allenatore del Torino, è intervenuto nel corso di “A pranzo con il Pentasport” di Radio Bruno:

Le difficoltà del Torino? Sempre un passo indietro rispetto a quanto ci si aspettava da questi giocatori. Non c’è mai una sola ragione, qualche giocatore probabilmente ha finito il proprio ciclo col Torino. In più il poco tempo intercorso fra una stagione e l’altra, senza ritiro né vacanze. La Fiorentina sta un po’ meglio, ma la paura è dietro l’angolo anche per i viola. Mi aspetto una partita abbastanza tirata, con entrambe le squadre molto accorte tatticamente. Giocare senza pubblico genera reazioni diverse, c’è chi ne risente e chi invece ne beneficia. Qualche squadra è più penalizzata dall’assenza di pubblico, altre meno.  Zaza è un giocatore che ha bisogno di giocare sempre. Nel Torino non è facile, ci hanno provato in tanti, ma poi tutti gli allenatori hanno preferito affiancare a Belotti un centrocampista in più o un trequartista. Adesso c’è un nuovo allenatore che ha puntato subito su di lui e penso questo possa far bene a lui e al Toro. Il fatto che Prandelli abbia puntato su Vlahovic mi sembra già indicativo, lo vede tutti i giorni e gli dà fiducia. La Fiorentina ha una rosa competitiva, ci si aspetta di più da tanti calciatori, non da uno solo. Lo stesso discorso si può fare per il Torino. E’ un campionato stranissimo, ma i reali valori verranno fuori. Ci sono delle difficoltà per i quali non invidio i miei colleghi: ogni volta che vedono un medico temono di perdere un giocatore o più di uno.

Gallo Belotti
(Photo by Paolo Bruno/Getty Images)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy