La suggestione: “Saponara ha i piedi buoni, Prandelli potrebbe farne un regista”

Stefano Cecchi dice la sua sul ritorno di Cesare Prandelli e sulle possibili varianti tattiche

di Redazione VN

Stefano Cecchi, firma de La Nazione, è intervenuto ai microfoni del Pentasport di Radio Bruno:

Prandelli

Una bella storia, la sua Fiorentina è stata una delle più saporite delle ultimi anni. Ritengo ingeneroso chiamarlo “traghettatore”, lo rispetto e sono convinto che se la Fiorentina dovesse tornare a giocare avvicinandosi a quei livelli già i giudizi cambierebbero. Il calcio di Prandelli è romantico, è adatto alla piazza di Firenze. Rispetto al gioco di Iachini è sicuramente più spumeggiante, meno prevedibile dell’assetto tattico del tecnico ascolano.

Montella

Non sarebbe stato lo stesso tipo di ritorno di Prandelli. Anche la sua è stata una delle forme di calcio più belle viste a Firenze negli ultimi 20 anni. Ricordiamo con piacere il suo calcio così come quello di Prandelli.

Saponara

Se può essere rivalutato dal neo mister viola? Alla Fiorentina serve un regista. Ha i piedi buoni, ma non ha più la gamba da trequartista. Se ha doti Prandelli è la persona giusta per valorizzarle. Il calcio di Prandelli non è parsimonioso, è abbondante. mi auguro che abbia la stessa forza di dieci anni fa. Sa dire di no, ha la schiena dritta per portare avanti un progetto tecnico, “senza guardare in faccia nessuno”.

GERMOGLI PH: 28 OTTOBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI COPPA ITALIA FIORENTINA VS PADOVA NELLA FOTO SAPONARA
5 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. mannishboy - 3 settimane fa

    Un’idea che ha il sapore di una favola. Poi… magari!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Mauro65 - 3 settimane fa

    Naturalmente le fasce erano invertite, Fiore a dx e Jorgensen a sx.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Mauro65 - 3 settimane fa

    Se vogliamo fare un parallelo con la squadra di 10 anni fa,Ribéry e Saponara potrebbero rappresentare il Fiore che fu, giocatore tecnico con non tanta gamba, che agiva anche sulla fascia,dando imprevedibilità. Callejon invece potrebbe somigliare a Jorgensen,che era meno veloce dello spagnolo,ma altrettanto intelligente tatticamente,tanto da dare molto equilibrio a centrocampo a secondo di dove si spostava. Credo che come singoli quella viola, tranne che nella punta fosse inferiore a questa,ma ci credeva e dava tutto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. mannuccigabriele7_14377276 - 3 settimane fa

    Perché no…..sono sicuro che cesare saprà trovare la quadratura giusta per questa squadra.sono molto ottimista. Forza viola!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paob - 3 settimane fa

    Dio volesse!!!!!! Il giocatore piu’ sottovalutato della storia. Uno dei pochi con idee di gioco “verticali” ( l’altro è Castrovilli …Ribery non conta).

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy