La novità della Conference League: è questo il nuovo obiettivo della Fiorentina?

La novità della Conference League: è questo il nuovo obiettivo della Fiorentina?

Da questo campionato cambia la distribuzione delle italiane in Europa, anche se i posti restano 7. La terza competizione Uefa al via nella prossima stagione

di Simone Bargellini, @SimBarg

Obiettivo Europa? I dirigenti della Fiorentina non si sbilanciano, mentre qualche giocatore ammette che lo spogliatoio guarda alle zone nobili della classifica. Sì, ma quale Europa? Perchè la novità è che da quest’anno si corre per qualificarsi a tre competizioni continentali. Sebbene, questo sia chiaro, i posti disponibili rimangano gli stessi. Accanto alla Champions League e all’Europa League, prenderà il via dalla prossima stagione anche la Conference League. E dunque ci si qualificherà al termine del campionato 2020/21, quello che per iniziare. I posti per le italiane saranno così distribuiti: le prime 4 approderanno in CL, la quinta e la vincente della Coppa Italia in EL, la sesta in Conference League (oppure la settima qualora la vincitrice della Coppa Italia arrivi tra le prime 6). A conti fatti dunque per la Fiorentina l’obiettivo più plausibile potrebbe essere proprio la qualificazione alla Conference League, pur senza porre limiti alla provvidenza naturalmente…

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Gasgas - 2 settimane fa

    L’obiettivo è non arrivare a uno scontro diretto stile Lecce.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. The Count of Tuscany - 2 settimane fa

    Una cosa non l’avete detta, chi vince la conference league approderà alla europa league l’anno successivo. E chi vince l’europa league approda poi alla Champions. Quindi c’è la possibilità di accedere all’Europa league anche arrivando poi male in campionato. Vincere questa coppa non dovrebbe essere molto difficile per le italiane, partecipano paesi piccoli e le settime di Spagna Germania Inghilterra (tipo il getafe, Leicester, Wolfsburg…). Se la giocheremo mai sarà meglio impegnarsi, arrivare 5 o 6 in campionato per accedere diretti in Europa league la vedo dura… Alla champions poi nemmeno parlarne..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Paolo - 2 settimane fa

    A me sembra quasi una serie C europea e non so quanto possa essere utile per poter salire di livello internazionale.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aliseo - 2 settimane fa

      Andava eliminato l’inserimento delle squadre che disputano la CL in EL se vengono eliminate al primo turno, in questo modo le squadre che si qualificano in EL si troveranno sempre a competere con squadre più forti che si sono qualificate per la CL.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. SOLOROGER - 2 settimane fa

    La coppa per il club con il maggior numero di anni di transizione qual è??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. andrea_fi - 2 settimane fa

    Ci sono almeno 7 squadre sopra la viola con un divario troppo ampio. Juventus, Milan, Inter, Roma, Lazio, Napoli e Atalanta. Non abbiamo al momento i mezzi per competere. Oggettivamente e razionalmente è così. Poi si può sognare tutto quello che si vuole. Una punta vera fisicamente importante che faccia gol che sappia giocare spalle alla porta e che faccia salire la squadra cambierebbe la situazione. Ma costa caro ed è già stato detto da Commisso che non ci sono i soldi. Il piazzamento Viola del prossimo campionato rientra in una forbice tra l’ottavo e il decimo posto in classifica. Ed è quello che si aspetta la proprietà e Pradè. Sarebbe interessante la redazione facesse un sondaggio tra i tifosi riguardo l’aspettativa del posizionamento in classifica della Fiorentina. Secondo me tendiamo a sopravvalutare per amore la nostra squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mauriziogallerin_10002939 - 2 settimane fa

      Parte sinistra della classifica. Lo ha detto e ripetuto Rocco!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. dallapadella - 2 settimane fa

    La Conference League è stata creata per far partecipare più squadre dei campionati minori che sennò sparirebbero nei turni preliminari di CL e EL. Visibilità poca ma alla finhe è poco meno della Europa League.
    Detto questo il mio obiettivo è costruire una ossatura di squadra forte e avere finalmente un gioco.
    E non trovarsi nel 2021 a dover coprire i ruoli chiave o stare ancora a discutere “rinnova o non rinnova”.
    Poi quello che viene viene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy