La lettera aperta: “Il Ministero se n’è lavato le mani. Con il Presidente per lo Stadio Nuovo”

Il gruppo “Vogliamo lo stadio nuovo nell’area metropolitana” si rivolge direttamente a Commisso: ecco la lettera

di Redazione VN
Commisso
Seconda lettera aperta a Rocco Commisso
Come già sospettavamo il Ministero dei Beni Culturali ha adottato lo stratagemma che fu a suo tempo di Ponzio Pilato, se n’è lavato le mani, dando una risposta “democratica” che non lascia nessuno totalmente scontento ma solo la minoranza totalmente contenta, ora, come si può capire da questa risposta la situazione rimarrebbe non ottimale, non garantendoci quel gioiello che noi crediamo di meritare ma soprattutto gli introiti, che con la lungimiranza del grande imprenditore ci vuole garantire, per ritornare ad avere grandi soddisfazioni e qualche trofeo. Noi riteniamo che oggi, più che mai, si sia delineata l’opzione stadio nuovo come unica percorribile. Uno Stadio Nuovo nell’area metropolitana.
Riteniamo perciò fondamentale farle sapere, caro presidente, che ha tutto il nostro supporto e che combatteremo con le unghie e con i denti per questo grande obbiettivo. L’analisi degli interventi fattibili al Franchi testimonia la nostra paura di rabbercio, oltre a non risolvere i disagi di accessibilità e traffico già da tempo sottolineati, ma che tutti sembrano vedere solo nelle aree individuate per lo stadio nuovo, chi non vuol vedere purtroppo non vedrà mai. Ora però, dati alla mano, ci sembra legittimo affermare che le chiacchiere pro Franchi stanno a zero, il Franchi è un monumento indubbiamente importante, ma è proprio questo il punto, il Colosseo è un monumento, come l’Arena di Verona o l’Arena Civica di Milano, ma non mi sembra che questi impianti ospitino squadra di calcio, il ministero dal canto suo ha confermato lo status di monumento del Franchi, esattamente come queste opere già citate.
Siamo con lei, per questo sogno di gloria, perché, citando il nostro inno, dopo tante ore di sconforto bisogna oggi puntare dritto a quelle di vittoria e lo stadio nuovo è l’unica via nel calcio di oggi, il paragone con il passato dove lo stadio nuovo non occorre è inetto poiché i tempi cambiano e chi vuol riuscire deve cambiare con loro.
Grazie di tutto presidente, noi ci siamo e ci vogliamo far sentire, sempre al suo fianco.
Edoardo Montomoli, Stefano Bisol, Marco Adriano Colombaro, Andrea Mattia. Gestori del gruppo “Vogliamo lo stadio nuovo nell’area metropolitana
6 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. apan - 1 mese fa

    A questo punto sosteniamo Rocco per un vero nuovo stadio!
    Mi sembra solo retorica aver pensato che il Franchi fosse la soluzione, soprattutto perché Campo di Marte non è adatto!
    I vari politici si diano da fare per il nuovo stadio e per mantenere adeguatamente in nostro Franchi, mai stato minimamente considerato fino a quando Rocco ha bocciato la Mercafir!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Massimo - 1 mese fa

    C’è ancora qualcuno che accusa Commisso di cercare SOLO vantaggi economici?
    Massimo C.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. dallapadella - 1 mese fa

    Ma Rocco vuole farlo a Campi? Perchè non l’ho mai sentito dire esplicitamente e – problemi infrastrutturali a parte – vorrei capire cosa ne pensa. Se anche dicesse che è un’area poco redditizia a me va bene lo stesso, basta essere chiari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mario - 1 mese fa

      Ma stai scherzando? L’ha detto in tutti i modi possibili che vuole fare uno stadio nuovo, non gli importa dove. Se riascolti le sue interviste ti sarà chiarissimo, se leggi gli articoli di giornale non ci capirai nulla. La spiegazione la puoi trovare da solo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. giovanni dalle bande solo nere - 1 mese fa

    Se lo tengano loro quel monumento, vecchio, cadente ed anche pericoloso.

    Se lo ciuccino loro questo catafalco di stadio.

    Rocco vai avanti ma non a Firenze….ormai si è capito che qui non si puo’ fare cio’che Tu vuoi fare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. A ndrea - 1 mese fa

    Ora tocca alle Associazioni dei tifosi e ai VIOLA CLUB appoggiare definitivamente Rocco per uno stadio nell’area metropolitana. Basta tentennare!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy