Iachini: “Vittoria che vale tanto, guardiamo solo a noi stessi. Ora risaliamo la classifica”

Iachini: “Vittoria che vale tanto, guardiamo solo a noi stessi. Ora risaliamo la classifica”

Parla l’allenatore viola

di Redazione VN

L’allenatore viola Beppe Iachini ha parlato a Sky Sport dopo Samp-Fiorentina: “Esultanza di Vlahovic? Sono cose che non si fanno, ha dato la sua spiegazione e bisogna credergli. Siamo venuti qui con personalità a giocarcela. C’è stato un attimo, sul 3-0, quando abbiamo commesso delle ingenuità tornando in parità numerica. Continuiamo a lavorare, abbiamo margini di miglioramento su possesso e palleggio. È una vittoria che vale tanto, visti i risultati di ieri. Però ai ragazzi dico di guardare noi stessi e non gli altri. Questo è lo spirito con cui scendere in campo. Abbiamo iniziato un percorso da 40 giorni, a gennaio sono arrivati ragazzi nuovi, ora dobbiamo continuare a crescere lavorando su atteggiamento, mentalità e gioco. Pretendere in 40 giorni un lavoro che altrove fanno in 8 mesi non è possibile, non ho la bacchetta magica. Il nostro obiettivo è risalire più posizioni di classifica possibili e dare soddisfazioni ai nostri tifosi”.

PAGELLE VN – Vlahovic da impazzire, Chiesa superlativo: Fiorentina da sogno

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Valter - 2 mesi fa

    Bravo Beppe e bravi tutti.
    Ennesima figura di cioccolata dei SOLITI esperti da tastiera che avevano già sentenziato che Iachini non aveva piú in mano la squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pino.guastell_9534945 - 2 mesi fa

    Caro Iachini oggi ci è andata di lusso ma è troppo chiederti di impostare una manovra di gioco che consente ai nostri giocatori di fare più di tre passaggi consecutivamente ma in avanti, verso le aree avversarie, e non verso la nostra?
    Comunque oggi meriti i miei complimenti perchè hai indovinato la formazione. E soprattutto perchè hai scelto Vlahovic al centro dell’attaccante. Mi sono sempre chiesto ma come è possibile che prima Montella e poi Iachini non si accorgono di avere a disposizione un giocatore che ha poco da invidiare ai grandi centravanti esistenti in Italia e persino in Europa? Bravo per averlo mandato in campo a competere con quel grandissimo centravanti della Sampdoria che si chiama Quagliarella. Oggi ha vinto il nostro campioncino, e Quagliarella penso che ne sarà contento pure lui di lasciare il testimone a un fuoriclasse.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Zinigata - 2 mesi fa

      Siamo tutti dei grandissimi allenatori da tastiera, e ci dimentichiamo che sta gente, insieme al proprio staff , vede sti ragazzi mattina e pomeriggio, tutti i giorni. Vede il loro atteggiamento mentale, la loro crescita, le loro debolezze. Sbaglieranno sicuramente perchè nessuno è perfetto ( bella banalità) ma sicuramente hanno gli strumenti che noi non abbiamo per giudicare quando un ragazzino di 19-20 anni è in grado di caricarsi l’attacco di una squadra di Serie A

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. andrea_fi - 2 mesi fa

    Bravo Beppe avanti così in attesa di Ribery. Se torna quello di inizio stagione è tanta tanta roba

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy