Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

L'opinione

Gregucci: “Assenze di Torreira e Castro? Non vorrei ci fosse un contraccolpo”

FLORENCE, ITALY - APRIL 16: Lucas Sebastián Torreira Di Pascua of ACF Fiorentina celebrates after scoring a goal during the Serie A match between ACF Fiorentina and Venezia FC at Stadio Artemio Franchi on April 17, 2022 in Florence, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Le parole del tecnico sulla situazione infortunati e non solo

Redazione VN

Angelo Gregucci è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno, dove ha analizzato la situazione in casa Fiorentina a partire dalla gara di domani:

Se mi chiedevi un mese fa di questa partita ti avrei detto cose diverse, oggi invece sarà complicata per entrambe. L'ambiente sarà caldo e con autostima. La Salernitana si è rilanciata, la classifica è chiara e il pubblico spingerà la propria squadra. La Viola è attesa, quindi, da una prova importante. Per portare via i tre punti servirà una grande prestazione, i granata vogliono vincere. Servirà  capire anche con che atteggiamento scenderanno in campo le squadre. La Fiorentina ha la miglior prima pressione del campionato. Sarà una gara aperta, ma per questo andrà letta e interpretata. Comunque, possiamo considerare i Viola protagonisti di questo campionato, sono tornati ad essere una squadra importante del campionato, finalmente. Assenze a centrocampo? Due giocatori importanti come Castrovilli e Torreira le fanno perdere qualcosa, servirà uno step ulteriore ora, dopo aver sostituito Vlahovic. Ho qualche perplessità, non vorrei ci fosse un po' di contraccolpo. Kokorin? La cultura è un po' differente qui, ambientarsi è stato difficile. I russi hanno sempre avuto difficoltà qui. Il suo talento è indubbio e ha anche un buon fisico, ma le difficoltà nell'ambientarsi le ha avute. Non so se ora è giusto insistere, ma dispiace. Era il giovane più talentuoso, insieme a Golovin e Miranchuk, del calcio russo degli ultimi 7-8 anni.

tutte le notizie di