Grassia: “Iachini? Ha prevalso il sentimento. Chi mi ha deluso di più è… Castrovilli”

Grassia: “Iachini? Ha prevalso il sentimento. Chi mi ha deluso di più è… Castrovilli”

Le opinioni in diretta radio

di Redazione VN
gaetano-castrovilli

Il giornalista Filippo Grassia ha parlato al Pentasport di Radio Bruno Toscana:

“Avevo detto che la Fiorentina dovrebbe essere più presente a Palazzo; se la Fiorentina vuol cercare di avere il ruolo che le compete, deve cercare di ritagliarsi il suo spazio nelle stanze dei bottoni. Oggi Commisso si trova un po’ nel guado tra l’entusiasmo di fare e le beghe della burocrazia. Vede il commissioner come un riferimento, una garanzia, e si ritrova in Italia dove il mondo arbitrale ha ancora molti passi da fare. La Fiorentina è stata davvero maltrattata all’Olimpico, più con la Lazio. In quei casi si sono viste tutte le falle del sistema VAR, ci vuole la chiamata, sono d’accordo.

Il finale di campionato è stato gestito bene, ma io sento vecchi arbitri che lamentano il fatto di non aver avuto il VAR a disposizione. Eppure di errori ne vengono commessi ancora… Iachini? Credo abbia prevalso la gratitudine, l’affetto. Commisso guarda molto ai sentimenti, ha pensato secondo me che Beppe meritasse un’altra chance. Pradè? Lui è appena all’inizio del suo percorso, nella scorsa finestra invernale si è trovato in una situazione scomoda, perché a gennaio di solito ci sono pochi margini per operare grandi cambiamenti. Invece Cutrone e Duncan non hanno fatto male. Nulla toglie, però, che manca un vero attaccante, uno da 15 gol, che ti permette anche di vincere più partite in casa. In rosa ci sono goleador futuribili? La domanda deve essere questa. Chi mi ha più deluso rispetto al suo valore è Castrovilli. Interessante il lavoro in fase di interdizione e di non possesso”.

“ZANIOLO VIA DA FIRENZE? LI AVREI CACCIATI VIA TUTTI”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy