Futuro fuoriclasse o potenziale problema? Ombre sulla gestione di Vlahovic

I tifosi si interrogano sull’attacco gigliato, da molti ritenuto troppo acerbo

di Alessandro Lilloni, @AleLilloni

Risveglio amaro quest’oggi per la Fiorentina ed i suoi tifosi. Nonostante la buona prestazione sono zero i punti raccolti al Meazza. Una sconfitta che fa tremendamente male per come è arrivata. Ribery e Chiesa hanno dipinto calcio mettendo in campo una grande prestazione, ma non si può certo dire lo stesso riguardo a Vlahovic. L’attaccante serbo, entrato al minuto ’62 al posto di Kouamè, ha cambiato in parte l’inerzia della partita in favore dei nerazzurri. Grazie all’ennesima scorribanda offensiva dell’eterno Ribery si è trovato sul piede il match point. Solo, davanti ad Handanovic, ha controllato male per poi sparare a lato un tiraccio. Da quel momento, come spiegato dallo stesso Iachini, buio totale. A completare la sua serata disastrosa ci ha pensato D’Ambrosio che di testa ha siglato il gol vittoria prendendo il tempo proprio all’ex Partizan.

Ovvio che da uno spezzone di partita non si possano confezionare giudizi definitivi ma appare doveroso fare delle riflessioni sull’attacco gigliato. Nelle parole di Iachini, nel post partita, per la prima volta è apparsa qualche nota di insoddisfazione. Emblematica la frase sulla crescita e la componente acerba delle punte: “Purtroppo in qualche circostanza non veniamo premiati da questa scelta”. Siamo sicuri che mettere in competizione tre punte che avrebbero bisogno di giocare sia la scelta giusta? Le gare, tra campionato e Coppa Italia, sono limitate. È chiaro come il sole che Vlahovic abbia il potenziale per diventare un grande centravanti, ma è altrettanto chiaro che difficilmente potrà diventarlo in questa Fiorentina di Iachini. Almeno con queste gerarchie. Il ragazzo ha bisogno di disputare tante gare consecutive indipendentemente dal suo rendimento, di sentire la titolarità e la fiducia del tecnico. È un limite mentale su cui certamente dovrà lavorare, ma al momento non sembra in grado di convivere con la pressione della concorrenza. Alcuni talenti vanno gestiti diversamente.

In tutto questo il feeling con Iachini non è mai sbocciato. Già nel finale della passata stagione si era parlato di alcune incomprensioni tra i due, mentre il ritorno di Kuamè lo ha fatto sparire dalle rotazioni. Problemi di convivenza ed incognite che vanno risolte al più presto. Situazioni come quelle di ieri sera sono dannose per tutti. Un potenziale campione non può trasformarsi in un problema. C’è chi inneggia all’acquisto di un nuovo attaccante, in un mercato che non sembra offrire nulla oltre a Piatek, e c’è chi vorrebbe rinforzi in altri reparti. Come ha rivelato lo stesso Commisso, ancora non ci sono certezze. Eventuali uscite determineranno le entrate in un ricco finale di mercato aperto ad ogni possibilità.

 

TUTTE LE NOTIZIE DI CALCIOMERCATO DELLA FIORENTINA

62 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ottone - 1 mese fa

    LICENZIARE IACHINI PRIMA CHE SIA TROPPO TARDI. A CERTI LIVELLI NON CI CAPISCE PIU’NULLA. A MENO CHE NON SI VOGLIA “VIVACCHIARE”. NON E’ CHE E’ COMMISSO ALLORA CHE VUOLE “VIVACCHIARE”?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. VioletDreams - 1 mese fa

    Non ho visto lo stesso accanimento contro Chiesa gli ultimi due anni, eppure ha sbagliato di più e di peggio, giocando molto di più. Questo ragazzo ha 20 anni, ha il potenziale del campione e per quanto sia stupido o immaturo prendersela per dei post sui social, non mi pare tanto intelligente demolirlo e invogliarlo ad andarsene.
    Stasera Dzeko ha sbagliato 2 gol, di cui uno specialmente molto più difficile da sbagliare di quello di Vlahovic. Lo stesso Lukaku ne ha sbagliati di grossi ieri sera.
    Vlahovic andare a fare il titolare in una squadra che lotta per non retrocedere, deve capire il suo reale valore e maturare. Ma il potenziale c’è eccome, quindi vediamo di non fargli odiare Firenze con contestazioni eccessive

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. gianni - 1 mese fa

    È già dalla fine del campionato scorso che Vlahovic non rende, forse la preferenza a kuoame gli ha sconvolto la festa. D’altronde uno che fa 8 reti nel campionato di serie A si sente subito un campione condilidato ? Eh no caro mio. A lui ci vuole una squadra che lo faccia giocare sempre in modo da maturarlo agonisticamente ( un po’ spento, anche se avrebbe un fisico importante) e più concentrato sulla partita . Probabilmente la vicinanza del procurstore gli farebbe bene , come gli farebbe bene un anno di prestito ( non capisco il rifiuto di verona con un grande allenatore come juric slavo come lui gli avrebbe fatto benissimo . Così come è ridotto ora non può che camviare aria , però solo in prestito , si rischierebbe un secondo caso Rebic .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Claudio - 1 mese fa

    ho sentito il commento di Brovarone ieri sera, subito dopo la fine. Capisco la sua buona fede nel cercare di non massacrare un ventenne, ma le cose vanno viste per quelle che sono.
    1) Ha detto che era contrariato dal fatto che gli è stato preferito Khouamè per la seconda volta… e allora ? L’allenatore fa le scelte che ritiene opportune, se credi siano sbagliate entri in campo e lo dimostri. Se uno si deprime per questo non dimostra di avere una grande tenuta mentale. Sarebbe questo il fenomeno ?
    2) Ha detto che quando ha ricevuto il pallone era già contrariato perché Ribery gli ha dato la palla con tre secondi di ritardo e sul piede sbagliato… capisco, la colpa è di Ribery.
    Per favore, capisco sostenere il ragazzo ma tutto ha un limite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. dallapadella - 1 mese fa

    Ieri Kouamè e Vlahovic hanno sbagliato due gol incredibili, senza pressione dei difensori. Ma almeno il primo era dispiaciuto, Vlahovic sembrava lo facesse apposta (pensando anche a quanto combinato sul 4-3)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. 29agosto1926 - 1 mese fa

    Mi fate un nome di una punta che garantisca 15/18 goal e che noi possiamo acquistare? Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 1 mese fa

      Allora?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. JIC - 1 mese fa

    Vlahovic a quest’ora doveva già esser andato al verona in prestito da juric, quello era il suo posto nel mondo
    non ho capito perche alla fine non ci è andato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Marco Chianti - 1 mese fa

    Ma quelli che mi prendevano per scemo quando dicevo che era ancora acerbo e che andare un anno a farsi le ossa fuori da Firenze gli avrebbe fatto bene dove sono? Poi sono scomparsi anche quelli che quando si parlava dell’arrivo di Belotti (autore di una doppietta ieri) si inca**avano perché era meglio puntare su Vlahovic. Dove sono anche loro? Detto questo proprio per tutelare il ragazzo, che ha del potenziale, e farlo maturare la scelta giusta è andare via, in prestito, da Firenze, a giocare dove ci sono meno pressioni. Perché la Fiorentina deve puntare a vincere le partite, non a far da balia a dei ragazzini. Che poi magari quando sono pronti nemmeno rinnovano e si levano dai quattro passi. E ora, è palese, Kouame e Cutrone sono più pronti di Vlahovic.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-2073653 - 1 mese fa

    La cosa intelligente era mandarlo a giocare…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marco Chianti - 1 mese fa

      Sono ancora in tempo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. alesquart_3563070 - 1 mese fa

    Ok, di 3 che ci sono, uno non è una prima punta ( e purtroppo ieri lo ha dimostrato, soprattutto quando si è fatto rimontare da Young, doveva essere più attento nella protezione della palla) e gli altri 2 vanno a corrente più che alternata. Quindi servirebbe ASSOLUTAMENTE un’altra punta. Quindi o Mandzukic (ma sembra che vada in Russia) o Piatek (che però non soddisfa o comunque lascia più di un dubbio a quanto pare..e non parlo solo di noi tifosi che contiamo 0) perché altri il mercato non ne ha (lasciamo perdere Cavani o roba del genere tipo Milik).
    Io ho sempre pensato a Jovic. Ma anche lui ha giocato ieri con il Real e a Firenze ci verrà per turismo al massimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Axel - 1 mese fa

    Il problema è anche l’aspettativa mediatica. Che senso ha parlare di fuoriclasse? Il fuoriclasse è messi che a 20 anni aveva segnato già 40 gol. È suarez che ne aveva 45. È Mbappé che ne ha fatti più di 100. Potrà diventare pure un ottimo giocatore, ma i fuoriclasse sono altra merce…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 1 mese fa

      Non so se sia un fuoriclasse ma, tanto per fare un nome, Batistuta a 20 anni di goal ne aveva fatti veramente pochini e in squadre minori argentine. Il tempo ci dirà se è buono o meno, certo è che, come Bernardeschi, Castrovilli e altri, doveva essere mandato a giocare ed il Verona era la destinazione perché il Verona HA UN ALLENATORE BRAVO che poteva solo migliorarlo sotto ogni aspetto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Axel - 1 mese fa

        Batistuta a 20 anni faceva l’esterno destro. Fu portato al centro dell’attacco da Tabarez. Appena messo al centro (l’anno prima del suo arrivo a Firenze) fece 11 gol in campionato e vinse la classifica cannonieri in coppa America. Non è un paragone sensato…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. 29agosto1926 - 1 mese fa

          Aveva 22 anni era il 1991 quando segnò 13 reti nel River Plate. Il paragone ha senso con 20 anni e 21 anni aveva fatto nei due campionati 7 gol.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. DeepPurple - 1 mese fa

    Mah io sono abbastanza arrabbiato con Iachini perché l’allenatore è come un medico, deve vedere sintomi che altri non vedono. Con il Torino Vlahovic sull’ 1 a 0, quindi con risultato in bilico, ha corricchiato 15 minuti senza toccare palla. Li devi capire. Sul giocatore stendiamo un velo pietoso, ormai fanno due gol in serie A ad hanno tutto il mondo ai piedi.
    Ho visto Chiesa e Kuamè invece rincorrere tutti, per esempio, poco rispetto quindi anche per i compagni. Secondo motivo su Iachini i cambi. Dopo una partita a tutta così, mettere nel finale Cutrone e Vlahovic insieme, avendo Duncan per rinforzare il centrocampo mi è sembrato un atto di dimostrazione di antidifensivismo fine a se stesso. Giocavi con gente fresca contro come Sanchez e Hakimi, Naingolann ci voleva fiato e protezione per la difesa, anche perché avevi inserito Borja che sul ritmo può soffrire.Hai giocato piatto con la difesa a 5 passivo senza più aggressività a centrocampo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. ViolaBelugi - 1 mese fa

    Come al solito idee poco chiare. Se Vlahovic è pronto deve giocare. Se non è pronto si vada a fare le ossa altrove. Non ha il carattere giusto per stare in panchina aspettando il suo turno. O entra sovraccarico o entra depresso. E Cutrone? Se ci credi ancora (io sì) deve giocare. Altrimenti inutile fargli fare 10 minuti a partita e fare scattare l’obbligo di riscatto, meglio renderlo al mittente. Kouamé ha delle doti, si farà, ma oggi non è un centravanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aldo - 1 mese fa

      Esattamente come la penso io. Risultato? O uno o due o tutti e tre saranno bruciati

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. 29agosto1926 - 1 mese fa

    Invito tutti ad andare a rileggersi i commenti (si trovano facilmente su internet) fatti su Vlahovic il giorno dopo di Fiorentina Inter 1a1. Grazie

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. 29agosto1926 - 1 mese fa

      Andateci e poi confrontate con quello che tanti hanno scritto oggi. Cambiare parere è legittimo non vergognatevi.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. 29agosto1926 - 1 mese fa

      Vedo che perlomeno una ventina hanno letto quello che avevano scritto allora e quello che hanno scritto oggi. Bene!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. jameslabriexxx - 1 mese fa

    Se non accetta un prestito il campo non lo vede più con Beppe…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Ivo - 1 mese fa

    il problema non si porrà più. Dopo ieri Dusan, giustamente, il campo non lo vedrà più per un bel po’. Se hai questi atteggiamenti a 20 anni o sei Messi o di starda ne fai poca…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. FrancoH - 1 mese fa

    Nel volume “PERSONOLOGY Il linguaggio segreto delle date di nascita” i nati il 28 gennaio (Vlahovic è nato il 28 gennaio) vengono descritti così: “Sono in grado di realizzare imprese davvero notevoli. Si tratta di atti di natura fisica o legati al fisico, in cui devono dimostrare di saper superare grandi avversità, provando di avere fegato e determinazione. Tuttavia anche il fattore mentale è molto potente: se infatti non possedessero una grande forza di volontà, in grado di conferire energia e risolutezza a ciò che fanno, e non fossero dotati di elevate capacità concettuali, tali successi nel campo fisico non potrebbero mai realizzarsi”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. andrea_fi - 1 mese fa

    Fuoriclasse Vlaovich? Ma siete seri? Vi inventate potenziali campioni che vivono solo nei vostri sogni. Alla sua età un fuoriclasse gioca già bel Bayern. O nel Barcellona. Io mi accontenterei di un normalissimo centravanti alto e piazzato fisicamente. Da un qualsiasi campionato europeo. Con le capacità di calciare un pallone nello specchio della porta quando solo davanti al portiere. Piuttosto Balotelli al posto del niente. Sarà pure ingestibile ma ieri sera avrebbe fatto gol.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. andrea - 1 mese fa

    A vent’anni è vero che si può sbagliare, e anche calciatori molto più forti di lui, prima di lui, lo hanno fatto. Ma quando entri in campo a san Siro, a quell’età, devi avere il fuoco dentro. Questo gli imputo. Che entri in campo con la strafottenza di chi si senta già campione. Il goal di D’Ambrosio è peggio del suo mancato goal, perché quella è una distrazione che, dopo tutti i palloni persi e il suo andamento al piccolo trotto, ha segnato più di ogni altra cosa la sua prestazione. Leggo paragoni con Bati, Ibra… questa è gente che mangiava l’erba a vent’anni, non facevano le prime donne in cerca di supercontratti. Si dia una bella ridimensionata in serie b. A prendere delle sane pedate, in campo e negli spogliatoi, da gente che si è fatta la gavetta in provincia facendo il cameriere nel ristorante dello sponsor della società per raggiungere uno stipendio da sopravvivenza.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. user - 1 mese fa

    Anche se è difficile aspettarsi un po’ di moderazione dai tifosi,soprattutto quelli giovani,sono a chiedere a tutti un po’ di moderazione appunto,per il bene della squadra e anche di Vlahovic stesso.Ieri è entrato in campo con una sufficienza al limite della svogliatezza che non gli ho mai riconosciuto lui che è un di quelli che spaccherebbe il mondo.Noi è vero che dopo molti anni in cui siano fuori dalle coppe avremo bisogno di un attaccante pronto e molto più esperto sia di Vlaho che di Kuame.Vlahovic purtroppo si è lasciato andare quando ha capito che nelle gerarchie di Iachini non e’il primo attaccante.Errore suo naturalmente ma secondo me anche la sua gestione da parte di Iachini non è costata ottimale secondo me.Concludendo, se non lo daranno in prestito non lo contestiamo ulteriormente.Pero’ a questo punto anche per il suo bene sarebbe meglio mandarlo in prestito altrove.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Lusoviola - 1 mese fa

    Ieri vlahovic ha dimostrato che la maglia numero 9non la merita x quest’anno, deve andare in prestito, se faceva una prestazione così alla Juventus lo mandavano nella under 23 subito. Certo a ripensare a mente fredda anche iachini lì ha sbagliato eccome,se vedi che psicologicamente non c’è fallo uscire. Non era un’amichevole, era una partita potenzialmente della svolta!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. MassimoRon - 1 mese fa

    20 anni troppo giovane, guardate BELOTTI CAVANI,IMMOBILE,CAPUTO,ZAPATA….PURE iBRA A 20 ANNI Non ERANO NULLA,pure il nostri TONI,GILardino , Batistuta.

    Se nn ha infortuni esplode tra 3/4 anni, per ora da titolare virà sempre di alti e bassi e nn andrebbe oltre i 12 gol a stagione.

    Giocatore ereditato , non comprato, ma visibilmente in difficoltà.
    Grazie e buona fortuna.
    NOI NN POSSIAMO ASPETTARLO perché il resto della squadra è molto più avanti, compreso Kuame,Castrovilli e ovviamente Chiesa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. andrea - 1 mese fa

    Io, qui, scrissi che andava fatto firmare e mandato a prendere delle sane pedate in serie B. Fui sommerso dai pollici verso. Quando si cerca di fare un’analisi bisognerebbe spogliarsi delle vesti da tifoso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. MassimoRon - 1 mese fa

      concordo, anche perchè il salto dal Partizan a qui è molto grosso…però meglio venderlo, tanto andrebbe aspettato e il resto della squadra??
      Tutti sono più avanti di lui quindi non lo si può aspettare 2 o 3 anni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. andrea - 1 mese fa

        Io lo vorrei vedere dopo un paio d’anni a Cosenza

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Matryx - 1 mese fa

    Non capisco come si possa assaltare ed insultare un ragazzo di 20 anni che sicuramente deve migliorare ancora e crescere molto per una partita sbagliata. Ieri sera Lukaku, ha sbagliato due gol clamorosi prima di beccarci con il terzo e stiamo parlando di un giocatore eccezionale, maturo e completo. Sbagliare un gol, innervosirsi ci sta. Tante volte mi chiedo se aspettate una sconfitta solo per sfogare i vostri problemi nei commenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Elmauri - 1 mese fa

      Secondo me alcuni tifosi ce l’hanno un pò con lui non tanto per il gol sbagliato, ma per l’atteggiamento. E’ vero, anche Lukaku ne ha sbagliati un paio ma si è dato un gran da fare, ha fatto a sportellate, lottato, un paio di occasioni le ha davvero create dal nulla e alla fine ha segnato. Vlahovic deve avere la possibilità di crescere tranquillamente e per questo va mandato in prestito. Io non me la prendo assolutamente con il ragazzo, ma con chi lo ha caricato di questa enorme responsabilità (società/Pradé).

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Axel - 1 mese fa

      Se analizzi la prestazione di vlahovic per il gol sbagliato vuol dire che non hai capito un cavolo. I gol li sbagliano tutti, non è quello il metro di giudizio. Vlahovic ieri ha fatto altro. Non ha tenuto un pallone, non è stato utile a far salire la squadra, non prendeva un pallone di testa, ma cosa più grave trotterellava in campo. Cutrone non ha fatto nulla ma nessuno lo critica. Perché? Perché pur facendo zero è entrato in campo indemoniato, correva su ogni pallone. Vlahovic invece aveva l’atteggiamento di chi pensa che non può giocare solo l’ultima mezz’ora. Zero pressing. Poi c’è pure la dormita fina che ci è costata la sconfitta, ma la vera critica è per l’assenza di voglia di combattimento. Se entri in campo senza sputare sangue non puoi fare manco una serie c…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Ganzo schiver - 1 mese fa

    Dare in prestito fine del discorso

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. dallapadella - 1 mese fa

    A me dispiace che probabilmente venderemo Chiesa (ieri tra i migliori) e che i 40/50 mln verranno dilapidati in acquisti senza senso come Pedro o Cutrone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. andrea - 1 mese fa

      Pedro non c’è e Cutrone è in prestito. La squadra è stata costruita bene
      Purtroppo per un altro allenatore, perché è evidente che Amrabat sia qui perché Juric fosse stato destinato a noi. Poi Rocco ha scelto di rimanere con Iachini (che non voglio giudicare come allenatore) e lui non gioca con 343.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Max13 - 1 mese fa

    Dubito che sia un potenziale campione, meglio darlo via in prestito. Non mi piace l’atteggiamento di questo giocatore. Rimane un mistero che non facciano giocare Cutrone

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Julinho - 1 mese fa

    Credo che il dubbio che pone il pezzo sia non solo proprio ma metta in evidenza l’ovvio e ciò che andrebbe da subito fatto. Chiaro che Vlahovic abbia alti e bassi come tutti ma qui c’è un aspetto naturale non risolvibile e più grave: è assolutamente acerbo per il ruolo di centravanti moderno che dovrebbe coprire poiché non è ancora cresciuto, formato e maturato in modo naturale e normale. Un conto sono le serie inferiori un conto è la serie A. Ha dovuto indossare dei panni ob torto collo senza avere dentro il bagaglio tecnico e di testa per poterli portare. Ha fornito sprazzi eccelsi ma solo sprazzi. Nel calcio di oggi trovano difficoltà giocatori assai rodati e anche giocatori che sono di un livello superiore. Anche Lukaku e Lautaro fanno errori pesanti ma poi hanno testa e armi per mettere a frutto le loro qualità e la loro classe, li correggono, li superano e portano a casa i risultati che da loro ci si aspetta. In una squadra che vuole giocare per un posto in Europa non si può puntare solo su tre ragazzi con enormi potenzialità ma con peso specifico basso per mancanza assoluta di crescita e quindi di esperienza. Quindi per quello che fin qui ho visto mandare subito Dusan a giocare tutte le domeniche in una squadra che faccia anche un campionato non complesso come la serie A e prendere un attaccante di valore che affianchi Kouamè e Cutrone che sono nel complesso più avanti di lui. Il resto, voli pindarici che richiedono tempo in abbondanza. Per il campionato che tutti ci si aspetta dalla Fiorentina un centravanti di un certo peso serve da ieri mattina. E non diciamo che è impossibile a trovarsi perché gente come Quagliarella sul mercato se ne trova senza tanti problemi. Basta mettere “qualche euro” e come ha detto Rocco i soldi non sono un problema.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. giusetex7_9905901 - 1 mese fa

    A prescindere da Vhlaovic la storia con l’anno scorso ha un denominatore comune. L’anno scorso abbiamo iniziato con Boateng, Pedro e Vhlaovic e quando Montella disse che i numeri per far gol non c’erano risposero che tutti e tre insieme avrebbero garantito i gol di un forte attaccante. Idem quest’ anno, tre giovani devono garantire i gol che servono. Io spero succeda ma è inevitabile che ragazzi di 20 anni non debbano farsi carico delle responsabilità di un attacco di una squadra medio forte. Un giocatore di esperienza da potenziali 15-20 gol e le chiacchiere sarebbero a zero. Nei ruoli chiave non bisogna sbagliare mercato altrimenti siamo recidivi. Se sia una decisione dettata dal risparmio economico non lo so, di sicuro siamo una buona squadra col freno a mano tirato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. SoloLaViola - 1 mese fa

    Vlahovic in prestito secco dove possa fare 1 anno da titolare, Cutrone via per risparmiare 18+2 di stipendio, cercare di piazzare Cristoforo, Eysseric e Saponara per calare il monte ingaggi, Pulgar via a 15. Se Pradè riuscisse a fare queste operazioni potrebbe anche pensare di investire su un grosso stipendio con uno tra Mandzikic, Giroud o Cavani (sogno quasi impossibile). Se parte Chiesa (spero per non meno di 40/45 mln) allora si potrebbero fare cose interessanti. Vediamo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. Max - 1 mese fa

    Mi raccomando, cominciamo a distruggere un ragazzo di 20 anni. Non è stato l’unico colpevole della sconfitta. Nel primo tempo Kouame ha sbagliato due reti da solo davsanti al portiere, abbiamo preso goal al 47? del primo tempo in comntropiede quando eravamo in vanyaggio per 1 a 0, Vlahovic non era in campo, evidentemente tutta la squadra in quell’occasione ha sbagliato. Ilk problema è che Ribery ha 37 anni ma è l’unico che fa la differenza. si è visto anche l’anno scorso durante il suo infortunio, la squadra si è spenta per poi riaccendersi nel finale quando lui è rientrato. Siamo sempre pronti a massacrare i nostri ragazzi…. Ieri sera abbiamo comunque fatto una bella partita contro una squadra che è tra le più attrezzate del campionato.
    Forza Vlahovic e forza viola!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fabiano.aiazz_2458546 - 1 mese fa

      Guarda almeno kuame ha fatta salire la squadra ha fatto un gol e si è dannato l’anima, vlaovich il niente non ha neanche rincorso un difensore.. è l’atteggiamento che irrita non solo gli errori tecnici

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. kk53 - 1 mese fa

    Questa è la differenza tra un pieno di sè ed un giocatore di calcio,lo ripeto farsi vedere con il Ferrari non ti fà diventare un campione serve altro caro
    Vlahovic,serve spendersi per la squadra e questo non è un giocatore di cui ha
    bisogno la Viola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  33. augustosandol_5670139 - 1 mese fa

    Ma è un giocatore tipo Balotelli o Babacar della serie ..io so io e tutti gli altri non sono un c…! Datelo via assieme a Cutrone e coi 25/30 milioni di euro prendete una buona punta da 15/20 gol all’anno. Ma subito!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  34. SoloLaViola - 1 mese fa

    Via in prestito, troppo nervoso, troppo ansioso. Via anche Cutrone e coi 18 milioni risparmiati andare su uno svincolato di esperienza che la butti dentro, come Mandzukic o Giroud. Se si vuole fare una vera pazzia c’è anche Cavani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  35. Up The Violets - 1 mese fa

    Ma cosa vuoi gestire. Iachini era stato chiarissimo, a inizio estate. Voleva UN REGISTA e UNA PUNTA DA VENTI GOL A STAGIONE.

    Dopodiché a Rocchino è venuto il braccino.

    Il regista non è arrivato e, siccome hanno preso settanta mezzeali, si sono inventati che Amrabat sarebbe un playmaker (quando invece il regista nel Verona lo ha sempre fatto Veloso).

    La punta non è arrivata e hanno fatto finta di avere fiducia in un ragazzotto che pochi giorni prima stava per andare in prestito al Verona.

    È abbastanza chiaro che queste due valutazioni non siano nate da ragioni tecniche ma da pura e semplice CONVENIENZA ECONOMICA.
    Ma purtroppo (per loro) partite come quella di ieri sera fanno venire i nodi al pettine. Puoi fingere quanto ti pare, puoi cercare di mascherare le magagne con l’attenzione tattica con cui Iachini stava comunque per vincerla, ma poi nelle fasi chiave il Vlahovic o, relativamente alla difesa, il Ceccherini di turno faranno sempre l’errore decisivo. Questo semplicemente perché se non sei adeguato, non lo sei. Stop.

    La giusta gestione avrebbe dovuto essere quella di 1) mandare Vlahovic in prestito al Verona; 2) tenere Kouamé come riserva; 3) rinunciare a Cutrone che evidentemente è per Iachini la quarta punta e che quindi non vale 20 milioni di riscatto dai Wolves; 4) vendere Chiesa prima di perderlo a 0 tra due anni, spendendo il ricavato per un esterno destro da 3-5-2 più forte di Lirola e per un Deulofeu che avrebbe potuto essere utile come riserva di Ribery; 5) last but not least, accontentare le richieste d’ingaggio di Mandzukic.

    Ma niente di tutto questo verrà mai fatto. E intanto oggi Ribery scrive su Instagram “Je suis triste”. Vi serve altro, per giudicare l’operato di questa società?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Eziogòl - 1 mese fa

      Dalla braccite sorrellastra alla braccite d’oltreoceano. Su tutte e ddue l’incompetenza calcistica totale, impressionante, paurosa. Come NON FARE E NON SAPERE FARE CALCIO. In questa città lo sanno che esistono altri ds oltre ad in buzzurro ed ad un anziano romano de’Monteverde? Nodi al pettine, CARA IMPRESA EDILE DI COSTRUZIONI EX AC FIORENTINA

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Elmauri - 1 mese fa

      Concordo su tutto, tranne che sulla vicenda Chiesa. L’anno scorso senza i suoi gol e assist saremmo andati in B e non credere che con il suo ricavato Pradè avrebbe preso gente valida, ma sarebbe stato capace di sperperare tutto in altri Pulgar, Cutrone, Lirola, Igor.. Ieri poi Federico è stato quello che ci ha messo più palle di tutti. Per il resto, sono deluso come te…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Up The Violets - 1 mese fa

        Certo, su questo non c’è dubbio. Ma è ormai assodato che il giocatore voglia cambiare aria e quindi bisognava sfruttarlo per migliorare la squadra. Si torna tuttavia al discorso di prima, questa barzelletta di società non ha né la voglia né la capacità di farlo. Quindi, discorso chiuso e obiettivo nono posto. Finché a qualcuno questa robaccia andrà bene.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  36. Eziogòl - 1 mese fa

    Pradè HA NON ACQUISTATO Muriel per 15 mln PER SPENDERE 18 SU Cutrone. Ha dato via Biraghi per prendere Dalbert, ha riconfermato Montella, ha preso Boateng e non Pavoletti, ha preso Pulgar. Il guittismo fatto ds

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. glover_3713546 - 1 mese fa

      Muriel lo ha mollato Corvino, che doveva rinnovare il contratto con il Siviglia entro il 31 maggio…. Commisso è arrivato a Firenze il 6 Giugno e Pradè il 1 luglio… fai i tuoi conti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. glover_3713546 - 1 mese fa

      Non ne gai azzeccata una… Montella lo ha cconfermato Commisso, Pradè era contrario..ha anche litigato con Montella… Cutrone è in presente biennale, se non supera le 25 presenze, viene rispedito in Inghilterra… Biraghi non lo voleva più nessuno a Firenze….vai a dormire troll…che è meglio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Eziogòl - 1 mese fa

        Sentiteli,come s’incazzano quando ni sbatti l’amara verità ner muso. Manca la società: è mancata tanti anni còlle sorelle,manca ora con questi qui. Colpe della società,chissene di chi in particolare. La società è ol GOVERNO, è LA CHIESA. Enti sovrapersonali, i poveròmini guardano il “chi” fisico, io bàdo il “chi” ontologico. Società dilettantistica da 12 anni quanto al profilo calcistico/sportivo; velleitaria sotto l’aspetto edile/urbanistico

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  37. Orsito - 1 mese fa

    LA SINDROME BABACAR. Se, come ci è stato raccontato, Iachini ha espressamente richiesto un attaccante di spessore il problema c’era e rimane. Per adesso quel giocatore non è arrivato.Su quello ci sono dubbi, quest’altro costa troppo, in diversi non vogliono accettare una Fiorentina che non fa le Coppe.Mi sembra abbastanza “normale” che l’allenatore difenda i giocatori che ha. Iachini non può permettersi l’atteggiamento assunto da Conte la scorsa stagione; non ha il carattere e, soprattutto, non ha la forza per farlo. A noi tifosi rimane l’amaro in bocca per un’occasione (una bella occasione!!)buttata al vento ed il dubbio di di aver coltivato e coccolato l’ennesimomo gioiellino che manifesta la “sindrome di Babacar”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  38. Elmauri - 1 mese fa

    Che il ragazzo non sia pronto si sa da diverso tempo ormai. Ma visto che in un anno Pradè non è stato in grado di trovare un centravanti che dia maggiori certezze si è finito per caricarlo di responsabilità che però non è in grado di sostenere. Ora si sono inventati la storia delle 3 prime punte che insieme dovrebbero garantire 20 gol, nel senso che visto che non riusciamo a prendere uno serio proviamo a metterne insieme 3 modesti. E ieri si sono visti i risultati. Lo stesso Kouame è molto limitato tecnicamente. Osservatelo con attenzione: stop a 2 metri, passaggi errati, cicca sempre il pallone quando tira in porta (ieri davanti ad Handanovic, l’anno scorso nel gol al Toro o con i gobbi con la maglia del Genoa). Cutrone buona volontà e poco più… Poi, per carità, se dobbiamo arrivare noni va bene tutto. Ma perdere partite come quelle di ieri è un colpo al cuore per i veri tifosi Viola, io non ci ho dormito…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  39. The Count of Tuscany - 1 mese fa

    Gli acquisti come Vlahovic si portano dietro un grosso problema, vengono fatti quando sono troppo giovani per farli rendere da subito, e appena iniziano a rendere sono vicini allo svincolo. La legge bosman ha reso questo tipo di acquisto un boomerang. O si corre il rischio di farli giocare da subito, per venderli al secondo o terzo anno sacrificando la classifica (come fanno le squadrette del Belgio e della Svizzera) oppure diventa un problema la gestione di questi calciatori. Noi vogliamo il giovane ma nel frattempo vogliamo i gol dal veterano di turno e contemporaneamente vogliamo che rimanga nostro per sempre. Non funziona così, tra due anni Vlahovic ci saluta e a noi rimarrà solo il tempo perso per averlo fatto crescere. Per gli altri però

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giusetex7_9905901 - 1 mese fa

      Concordo, però una gestione alla Castrovilli penso si potesse valutare anche per lui. Meno soldi vuoi spendere e a me non disturba come filosofia e più talenti ancora acerbi devi scovare. Devono essere mandati in prestito e poi valutati tecnicamente e mentalmente per un ritorno con obiettivi e pressioni differenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  40. woyzeck - 1 mese fa

    Futuro fuoriclasse boh (al massimo potenziale fuoriclasse, che comunque pare davvero eccessivo…), e sicuramente presente problema, non per colpa sua ma di chi gli affida l’attacco di una squadra come la Fiorentina, ed è SCANDALOSO che siano anni che a Firenze manchi un centravanti degno di questo nome e della storia viola…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  41. Eziogòl - 1 mese fa

    Domande sorprendenti, stamami, vedo. Allora: risposta: Vlahovic con la maglia nostra farà pena in eterno. Come lo mandi ad un Ascoli/cittadella, benevento, Cosenza, lazio, atalanta, cagliari…lughissima lista, doventa un campione incontraststo, un goleador da 23 reti media a campionato. Morale: IL NOSTRO DNA È PERDENTE

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy