Fiorentina-Roma, in tribuna: “Insulti e uno schiaffo al mio amico. Mai più a Firenze”

La brutta esperienza di Rebecca, tifosa della Roma, al Franchi: “Alcuni tifosi viola ci hanno insultati. E un mio amico ha preso una schiaffo”

di Redazione VN

LEGGI ANCHE – DDV e la Tod’s: “Faccio un passo a lato, non indietro”

Rebecca ha 25 anni, lavora con una multinazionale nell’organizzazione di eventi e molto spesso le capita di avere rapporti con aziende che, conoscendo la sua passione per il calcio e per la Roma, la invitano nelle tribune cosiddette vip a Firenze. Così domenica è andata serena per la prima volta al Franchi: «Vado spesso in trasferta, non mi era mai successo niente, solo una volta a Milano avevo risposto ad un insulto ai romani, ma è finito tutto lì. Stavolta però mi avevano detto di essere cauta, così non ho portato né sciarpe né bandiere, e fino a che non è cominciata la partita tutto è filato liscio». Ilromanista.eu ha raccolto la sua testimonianza su ciò che è accaduto domenica scorso al Franchi:

C’erano altri tifosi della Roma dove vi siete seduti?

«Eravamo in tribuna d’onore A, posti 24 e 25, lì eravamo gli unici, poi mi sono accorta che c’erano altri due ragazzi della Roma qualche fila sopra».

La Roma segna quasi subito.

«E io balzo in piedi ed esulto. Ero seduta vicino alla scaletta e noto subito nel posto oltre la scaletta un signore che avrà avuto 60 anni che a brutto muso mi dice di sedermi, di non alzarmi più e di vedere la partita. Io non capisco».

Poi pareggia la Fiorentina.

«E lì non ti dico. Tutti a dirmi “zitti, romani di merda, andatevene”. Capisco che si sta mettendo male, ma non volevo ancora credere che avrei dovuto vedere la partita in silenzio. Così al 2-1 esulto di nuovo, non solo io, anche i due ragazzi qualche fila sopra. Per quei due si mette subito male, mi giro e mi accorgo che è scoppiato un parapiglia intorno a loro. Due steward vengono verso di me, la cosa mi rassicura, penso che vengano lì per difendermi, e invece mi gelano: “Ascoltami, è meglio se ve ne andate”».

E voi?

«Figurati. Non sarei mai andata via, ero lì per vedere la partita. Non insultavo nessuno. Loro invece non si sono tenuti neanche al gol del 2-2».

Non potevano gioire e basta?

«Macché, due signori sono venuti lì davanti a me, facendo gesti e dicendo parole oscene. Una scena patetica».

E siamo all’intervallo.

«Sì, ci rifugiamo nell’area ospitalità,un tizio mi dà una bottarella sulla spalla, mi dice, “ti sei divertita a fare i video?”».

I video?

«Sì, ho ripreso le esultanze dei giocatori della Roma col telefonino. Secondo loro era provocatorio».

E tu?

«Gli ho detto che se la Roma avesse vinto avremmo fatto una foto insieme. Ho provato a sdrammatizzare, tutto inutile. L’atmosfera è rimasta tesa, al terzo gol non ho esultato. Ero spaventata».

Ma nessuno è mai intervenuto?

«Nel secondo tempo gli steward erano scomparsi, polizia neanche a parlarne. Il mio amico poi non è certamente un rissaiolo, eravamo un po’ impauriti. Poi la partita è andata avanti, il risultato non era più in discussione, la Roma stava dominando e al 4-2 mi sono lasciata andare ad una minima esultanza».

Lì molti tifosi viola sono andati via.

«Uno mi è venuto a cercare, è arrivato a un centimetro da me e mi ha urlato “devi stare zitta brutta troia di merda”».

Un signore, proprio. Età?

«Credo ultrasessantenne, sembrava fuori di sé. Dietro di lui ce n’era un altro, stessa eleganza verbale. A quel punto il mio amico è intervenuto, ha provato a farli ragionare: “Ma insomma, è una ragazza, cerchiamo di stare calmi”, credo gli abbia detto. Per tutta risposta il tizio gli ha mollato uno schiaffo. Se avesse reagito ci sarebbero saltati addosso, per fortuna un paio di tifosi hanno fermato quel tizio e lo hanno convinto ad allontanarsi».

Gli altri erano più calmi?

«No, il contrario. Chiunque mi passasse davanti aggiungeva insulti, uno insisteva a dirmi, “dai, vieni fuori, ci vediamo qui fuori”. Allora da lì ho chiamato rinforzi, avevo anche un altro paio di amici in un’altra zona della tribuna, siamo riusciti a raggiungere l’ospitalità dove ci siamo ricongiunti a loro e tutti insieme mi hanno scortato fino alla macchina. Ero convinta che ci avrebbero fatto un agguato. Per fortuna non è andata così. Ma che paura».

Una vergogna.

«La Roma non me la toglie nessuno, ma a Firenze non ci tornerò mai. Mi rendo conto che alla fine non è successo niente di grave, ma trovo allucinante che possano succedere cose così».

Se pensi a quelle facce invasate, a quegli insulti, a quelle urla, che valutazioni fai?

«Provo pena per certa gente. Ma poi con una ragazza. E nessuno che sia intervenuto per difendermi. Gli unici che volevano tutelarmi mi invitavano ad andar via. Ma ti rendi conto? In tribuna d’Onore!» .

Ma non c’erano anche tifose donne?

«Un paio, sulla cinquantina, zitte. E c’erano anche due ragazzi che avranno avuto trent’anni. Anche loro muti, ma almeno non mi hanno insultato. E sopra di me c’erano addirittura due signori con due bambini. Niente di niente. Ma che schifo di persone sono?».

25 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ayrtonmagic - 3 anni fa

    La gentile donzella lo sa che esistono i settori ospiti? vivo a Roma e solo una volta sono andato a vedere la viola all’olimpico in tribuna tevere, ma sono stato muto e seduto tutto il tempo, una sofferenza indicibile, infatti da allora solo settore ospiti. Quindi la tipa fa chiacchiere inutili, ma da che pulpito poi, roba da matti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Etrusco - 3 anni fa

    Ovvio che si deve poter essere liberi di esultare al goal della propria squadra (per educazione senza esagerazioni soprattutto in trasferta) ma in questo caso alzarsi ed urlare dalla tribuna bè…. a Roma i tifosi viola con lo stesso atteggiamento non so che fine avrebbero fatto.
    Quindi educazione sempre da entrambe le parti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-2073653 - 3 anni fa

    Penso che gente schifosa come noi fiorentini farà volentieri a meno di ospitare persone eccelse come la signora Rebecca ed il suo amico. Io almeno di sicuro. E anzi, pregherei la signora Rebecca di adoperarsi per convincere i suoi concittadini, sia che tifino per la sua simpaticissima ed amabile squadra, sia che tifino per l’altra simpaticissima ed amabile squadra che ha sede nella stessa civilissima e tollerante città (domandare ai tifosi del Chelsea per averne conferma) a stare lontani da una città barbara ed incivile come Firenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ELROND - 3 anni fa

    Si vergognino! Non si insultano le persone, anche se tifano la Roma! Tra l’altro la Roma ci è anche sopra in classifica, quindi certi tifosi avrebbero dovuto sciacquarsi la bocca col colluttorio prima di rivolgerle quei plateali epiteti irripetibili ed impronunciabili!
    Che li daspino a tutti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. unial5_566 - 3 anni fa

      Voi pochi insulti ma tanti fatti (era una beretta o una 38 Magnum?)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. iacopogiu - 3 anni fa

    Se nella stessa situazione si trovavano 2 viola a Roma gli avrebbero minimo pungicati,sicuramente hanno sbagliato ma un po te la sei cercata!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Zompaperete - 3 anni fa

    l’ultima volta he andai a Roma, parlo di diversi anni fa, un tizio accanto a me prese una pila in testa.. si esatto, una di quelle pile quadrate da telecomando, tutto spaccato.. e quella infatti fu l’ultima volta che feci la trasferta a roma

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Gasgas - 3 anni fa

    Una romana e il romanista che fanno la morale su civiltà e ordine pubblico… da ridere! Attendiamo un gobbo che parla di giustizia sportiva…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. vb - 3 anni fa

    La signorina ha ragione, è una vergogna che a Firenze ci siano tifosi bec’eri e incivili. A Roma sdi solito offrono caffè e panini a tutti il settore ospiti, i coltelli infatti non lo usano per le puncicate ma solo per affettare il salame….ora è sempre Roma m..da!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. VOGLIAMO TUTUNCI - 3 anni fa

    Comportamento INCIVILE da parte di gente INCIVILE e basta.
    Tentare di giustificare un comportamento da animali adducendo come scusante che anche a Roma ci sono altri animali è da incivili.
    tutte queste persone dovrebbero essere rinchiuse in gabbie dello Zoo, con tutto il rispetto per gli animali

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. VOGLIAMO TUTUNCI - 3 anni fa

      Altri 10 animali!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. runner - 3 anni fa

    Ora che una tifosa della Roma ci venga a dare lezione di bonton allo stadio è come dare un confetto a un maiale. Una squadra che insieme alla Lazio doveva fare una fine peggiore della Fiorentina ma che per ordine pubblico è stato deciso di salvare testimonia la paura dello stato verso quelle tifoserie e ci fai la paternale?vaia stai a Roma ce ne faremo una ragione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. bata13 - 3 anni fa

    Comunque se non vieni più ce ne faremo una ragione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. JuvMerd - 3 anni fa

    Sono di Arezzo, quando avevo 12 anni, mia mamma mi portò a vedere l’amata Viola, dopo la partita ci fermiamo in autogrill per un panino. La Roma aveva vinto, e l’autogrill era pieno di tifosi della Roma. Insomma mi strappano via dal collo la sciarpa viola e la buttarono nel cestino… Le offese le prese mia madre però… Questo il mio ricordo dei Romani. Un bambino con sua madre, bullizzati e offesi da 30 tifosi adulti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Lk - 3 anni fa

    Ma dai, se vivi a Roma qualsiasi altra città è paradisiaca, per norme comportamentali ! Se è successo, è successo in una partita, in trasferta, e per giunta cn gesti da lei poco consoni. A Roma succede in qualsiasi momento, posto o strada.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. palo - 3 anni fa

    chi e’ causa del suo male pianga se stesso!io quando andavo e vo’ in trasferta faccio poco il brillante! però se si trovavano due di 90kg forse stavano più calmi tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. desolati - 3 anni fa

    Rebecca torna a Rom

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. woyzeck - 3 anni fa

    L’episodio è brutto, anche se il racconto è pilotato e strumentalizzato ad hoc, ma cose anche peggiori succedono nella tribuna romanista (e i giornalisti ne sanno qualcosa…), quindi che il prestigioso giornale “Il Romanista” faccia la parte della verginella quando tutti sappiamo che quella romanista è probabilmente la peggiore di tutte le tifoserie è davvero grottesco e imbarazzante…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. augustosandol_248 - 3 anni fa

    L’anno che ci allenava Trapattoni ed eravamo in corsa per lo scudetto andai a vedere Roma Fiorentina con mio fratello. Si era in vantaggio, poi venimmo raggiunti ed alla fine superati. Io feci un gesto di disappunto alzando la mano al cielo. Bene delle “gentili” signore romane (signore si fa per dire) dissero che io le avevo minacciate istigando tutti i loro gentili concittadini e non so ancora come ce la cavammo io e mio fratello visto le male parole che ci dicevano contro e l’atteggiamento minaccioso che avevano. E ora questa viene a rompere le scatole. Ma per favore!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Paolo - 3 anni fa

    La signora o signorina Rebecca, così ciarliera, la racconti tutta, il gesto dell’ombrello e le prime paroline, sono uscite dalla sua bocca. Comunque chi l’ha offesa e schiaffeggiato il ragazzo, non ha fatto una bella figura, la soluzione? In determinate trasferte, sia per noi, sia per gli altri, ognuno a casa sua.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Powerfons - 3 anni fa

    ma vaia, che a Roma io sarei finito ACCOLTELLATO se avessi fatto come te!!!! I tuoi civili tifosi hanno ammazzato uno quando la roma neanche giocava, te lo ricordi?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. ViolaNellAnima - 3 anni fa

    t’è andata bene che non ha raccattato una doppietta dopo gli insulti e i gesti offensivi di cui ti sei resa protagonista. Ma tanto racconta solo quello che le fa comodo, a un portale romanista per di più…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. SmartWo - 3 anni fa

    Ciao Popolo Viola….
    Io capisco lei… e non è bello, allo stadio bisogna esultare tutti ed essere tutti liberi di tifare.
    Io ci sono passato ad Empoli, ero invitato in tribuna d’onore, quando il mitico Edmudo fece quel bellissimo gol ed esultaicome ha fatto lei… anche a me riservarono più o meno lo stesso trattamento, mai io non cercai di surriscaldare gli animi, feci il mio senza strafare. E finì tutto li. Magari avessi reiterato la cosa, avrebbero fatto quello che hanno fatto a lei, ma con un po’ di buon senso possiamo evitare comportamenti che sai in partenza agiteranno gli animi. Io a Empoli sono tornato, mi sono comportato, vista l’esperienza precedente, in modo “tranquillo” e nessuno mi ha detto nulla.
    Io consiglio a lei di tornare e di esultare con meno enfasi, lo sappiamo tutti come è la vita reale. Immaginatevi un gol alla juve in casa dei ladri e io che esulto solo soletto in tribuna della Rubentus…. Io penso che in tutto ci vuole del buon senso, specialmente se si incontrano persone esagitate.
    Nonostante questo sempre Forza Magica Violaaaaaaaaaaaaa e guardiamo avanti e speriamo che ci sia una svolta…. o DDV ritorna o la deve vendere non ho mai visto un’azienda gestita in terza persona che sia andata bene. Viola e Firenze nel Cuore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. muschio23 - 3 anni fa

    Cara Rebecchina, ma come mai non parli del tuo amorevole gesto dell’ombrello fatto dopo il primo gol della tua squadra??
    Le reazioni conseguenti sono comunque infantili e da condannare, pero’ non mi fare la santarellina e soprattutto non raccontare solo quello che ti fa comodo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. TriozziViola - 3 anni fa

    tu hai ragione
    t’hai trovato gente di m***a.
    menomale che invece i tifosi romani si distinguono per la loro “ospitalità”…. direi pungente.. anzi.. punzicante

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy