Fiorentina, forse sì… ma anche no. I dubbi di Daniele De Rossi

Fiorentina, forse sì… ma anche no. I dubbi di Daniele De Rossi

De Rossi riflette: Fiorentina o smetterà di giocare. Oppure andrà all’estero?

di Redazione VN

Daniele De Rossi sta riflettendo. Sta valutando, sta decidendo se accettare la proposta della Fiorentina. Oggi vi abbiamo riportato una totale apertura raccontata da Alfredo Pedullà (CLICCA QUI) e anche un’esclusiva di commento con un grande ex viola come Angelo Di Livio (CLICCA QUI). Da Roma sta iniziando a circolare la notizia che De Rossi avrebbe avuto un ripensamento: dopo aver dato il suo ok alla Fiorentina, avrebbe deciso di lasciare il calcio giocato (CLICCA QUI).

Sono tutte ipotesi, al momento restano in piedi. De Rossi ha scartato le altre proposte arrivate dall’Italia, ma c’è anche chi lo conosce bene ed è convinto che Daniele possa accettare una proposta all’estero. Romano e romanista, il centrocampista sta tenendo in grande considerazione anche l’amore che il pubblico giallorosso prova per lui. Nelle ultime settimane anche la Figc ha parlato con lui, chiedendogli la disponibilità per allenare l’Under 21. Restiamo in attesa. De Rossi riflette, se resta in Italia lo farà per giocare con la Fiorentina e per quella promessa che ha fatto ai suoi amici: non far decidere ai dirigenti della Roma, in particolare Franco Baldini, quando smettere di giocare. Ad ora, tuttavia, la sensazione è che l’arrivo del campione del mondo a Firenze sia un po’ più in salita.

Ufficiale: il Milan è fuori dall’EL 2019-20. Beffa Fiorentina: rossoneri rinunciano ai due ricorsi

Aquilani annuncia il ritiro: “Credo che sia arrivano il momento di diventare grandi”

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Guido - 3 mesi fa

    Dobbiamo entusiasmarci per l’arrivo di un 36 enne? Ma dai…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ilRegistrato - 3 mesi fa

    Speriamo vivamente di no. Anzi io mi auguro che smetta di giocare cosi’ anche queste illazioni su De Rossi alla Fiorentina cesseranno all’istante. Sono gia’ svanite quelle su Borja Valero e Balotelli, ma siccome questi due non smettono le illazioni su Borja e Balotelli alla Fiorentina torneranno alle prossime sessioni di mercato. Meno male che Cassano ha smesso perche’ anche lui veniva sempre accostato alla Fiorentina.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Julinho - 3 mesi fa

    Mi domando, a parte le valutazioni se far venire De Rossi a Firenze oppure no legate al solo interesse della squadra Viola, quale mondo del cavolo sia quello legato alle tifoserie e a certi obblighi del menga che un professionista dovrebbe avere. Attenzione. Se il professionista è una bandiera di una società e lui ha deciso di smettere o di non voler accettare la panchina ma di avere altri incarichi all’interno della stessa, è logico che nulla lo farà mai far passare ad altra squadra. Qui la situazione è un po’ diversa. Qui è la Roma che ha dato il benservito a De Rossi e anche male. Stessa cosa fatta con Totti. Quindi se Daniele viene a Firenze non capisco perché debba essere etichettato come traditore o debba nutrire obblighi nei confronti della sua ex squadra e dei suoi ex tifosi. Gli stessi se la prendano con la Società che ha preso le due bandiere a calci in culo. Poi lui decida come gli piace di più e come si sente di fare. A Firenze comunque deve essere accolto con stima, affetto e massimo sostegno. Se decide di non venire stima e ammirazione per il campione rimarranno lo stesso. Per il resto Amen.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. ghigo67 - 3 mesi fa

    Quando Pedullà dà un affare per fatto..vanno fatti gli scongiuri

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy