Ex dir. Uffizi: “Il Franchi non va toccato. Ma facciamo uno stadio nuovo all’altezza di Firenze”

Il parere di Antonio Natali

di Redazione VN
© ViolaNews.com

Antonio Natali, storico dell’arte ed ex direttore degli Uffizi a Firenze, è intervenuto a Lady Radio per parlare del tema stadio:

Ognuno di noi che allo stadio è andato fin da piccolo, dovrebbe considerarlo un gioiello di famiglia da non toccare”. E fin qui Natali è in linea col pensiero espresso, in Italia e non solo, da architetti, intellettuali e storici dell’arte. La differenza sta nel futuro dello stadio al Campo di Marte, che nelle idee dell’ex direttore degli Uffizi è senza la Fiorentina. Natali è convinto che sia un errore insistere con il Franchi, “già straziato per i mondiali”, e che non si possa pensare di salvarne solo delle parti, seppur quelle più significative da un punto di vista architettonico.

“Perché non possiamo fare quello che fecero i fiorentini negli anni ’30? Se si trova un italoamericano che si impegna col denaro – così almeno dice, speriamo lo faccia anche per la squadra – perché non sfruttare questa possibilità per manifestare anche noi la nostra presenza nella storia? Facciamo uno stadio, dovunque sia, in cui la Fiorentina giochi e che sia all’altezza di questa città, che è orgogliosa del proprio passato ma non fa nulla per essere in linea con esso. Facciamo uno stadio e facciamolo disegnare da un architetto, non importa una delle cosiddette archistar. Il Franchi? Potrebbe diventare, nelle parti già frazionate e coperte, un luogo dove si ricordi (non lo chiamo ‘museo’), e si conservi la memoria di quello che negli anni ’30 in pittura scultura e architettura fu fatto a Firenze”.

Il sindaco Casini: “Viola Park? A gennaio si parte”

INCONTRO FIORENTINA-TIFOSI: CHIESTA UNA REAZIONE ALLA SQUADRA

allenamento a porte aperte

22 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enzo2 - 1 mese fa

    (Con i soldi di Commisso) dritti come treni… Avanti Rocco! Avanti a Campi ‼️

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. lampredotto - 1 mese fa

    Invece di spendere soldi nella inutile e DISASTROSA tranvia che annienta spazi e posti macchina (tanto ce ne di molti)! Nardellino li spenda per mantenere il “monumento”!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Superviola - 1 mese fa

      Inutile? 34 milioni di passeggeri nel primo anno a regime…
      Dannosa? Per chi? Un mezzo di trasporto pubblico collettivo efficiente è sinonimo di civiltà, lo capiscono tutti a tutte latitudini, vai in Francia, in Germania, Spagna e vedi come sono organizzate le loro città…
      Cosa vuoi le autostrade al posto dei viali? Tutti che si spostano in macchina?
      Per carità…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ammazzalavecchiacolgas - 1 mese fa

      Io mi ci trovo a meraviglia, averne… Magari con una frequenza ancora migliore e h24. Anzi, farei arrivare la T1 da Careggi fino a Sesto, la T2 fino a Campi e la T4 dalle Piagge quantomeno fino a Signa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tato - 1 mese fa

    I 700 mila euro che elencò Nardella ieri, mettono delle toppette alla peggio. Per una, struttura a rischio di crollo, non credo che siano sufficienti per un restauro profondo e necessario. Come detto dall’Università di Firenze, se non erro, lo stadio andrebbe coperto, per salvare la, struttura dai danni della pioggia, e il Franchi prende acqua da 90 anni. Quanto potrebbe costare coprirlo tutto? Molto più di 700 mila euro, credo. Cimmisso non li mette, il Comune non li ha… L’unica soluzione sembra quella di uno stadio nuovo. Il Franchi dobbiamo salvarlo, ma nessuno vuol metterci i soldi. Con quali denari lo restauriamio, con quelli del Monopoli?. Comunque Nardella dovrà dire chiaramente, una volta ricevuta risposta dal Ministero, cosa vorrà e potrà fare del bene architettonico, in quanto “proprietario”. Altrimenti Franceschini troverà una soluzione, visto che come ministro ha giurato di rispettare la, Costituzione ed essa recita che lo Stato salvaguarda il patrimonio artistico Nazionale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. jackfi1 - 1 mese fa

      Il restauro dell’Università costava tra statico e dinamico circa 8 mln di euro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Superviola - 1 mese fa

    Sui beni di interesse storico artistico che svolgono anche importanti funzioni pubbliche è evidente che ci sono 2 scuole di pensiero, quella dell’intoccabilita’ assoluta allo stesso modo di un quadro di Raffaello, i vari Natali, Pessina ecc , ideologia che io ritengo del tutto stupida..e quella invece della toccabilita’ flessibile , per me sicuramente più intelligente e utile alla società in genere.
    Io, a Natali, gli farei questa domanda, ma se domani si rendesse necessario e obbligatorio per legge intervenire per fare alcune modifiche sulla stazione ff.ss.di SMN, opera ritenuta esempio dell’architettura razionalista esattamente come il Franchi, lui direbbe sempre le stesse cose?
    Cioè direbbe che la stazione non si deve assolutamente toccare e deve essere fatta una nuova stazione ferroviaria di sana pianta degna di Firenze? Chi la paga lui? E ammettendo per assurdo che si faccia una nuova stazione ipermoderna, la vecchia stazione di SMN che fine farebbe? sarebbe vuota , in pieno centro città, e andrebbe incontro ad un inesorabile deterioramento…
    La stessa sorte che toccherebbe al Franchi se la Fiorentina decidesse di giocare altrove.
    La stupidità delle posizioni integraliste da un lato e l’intelligenza della flessibilità dall’altro lato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ammazzalavecchiacolgas - 1 mese fa

      Forse appoggerebbe il folle progetto di costruire una stazione sotterranea e chiamarla Belfiore, la butto lì, eh, a nessuno verrebbe in mente di fare una cosa simile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Superviola - 1 mese fa

        Concordo, quella stazione per quanto bella poteva non essere fatta.
        Non sono un esperto in materia però mi chiedo come mai non si sia utilizzata SMN anche per l’ alta velocità.
        Bastava far passare il tracciato AV sotto o vicino alla stazione di SMN e poi fare collegamenti con scale mobili o similari…
        Perche fare un’altra grande stazione? Mah…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Ammazzalavecchiacolgas - 1 mese fa

          Guarda, credo che sarebbe stato possibile solo per via sotterranea, e il talpone così vicino ai monumenti del centro storico deve aver fatto, giustamente, venire i sudorini anche a gente con quattro dita di pelo sullo stomaco come i nostri politici. Per dire, una persona che conosco e abitava sul viale Belfiore mi disse che si sentiva il palazzo tremare durante gli scavi per il tunnel della tramvia per Novoli… Poi non è successo nulla, ma vai un po’ a rischiare di tirar giù le cappelle medicee, l’ipotesi non piacerebbe a nessuno.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Xela - 1 mese fa

    quello che dico da mesi.. anzi da anni, da quando ci feci una tesi e ne provai a ragionare con chiunque potesse avere voce in capitolo, dai vari assessori, dal sindaco, da pierguidi, dai nipoti di nervi, dall’ex presidente della figc, dalla sovrintendenza. e come si dice… cahato ovo! Meno male ora c’è qualcun altro che pensa che sia una buona soluzione. piano piano ci arriveranno anche altri…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ammazzalavecchiacolgas - 1 mese fa

      Ecco, mi pareva che tu fossi piuttosto sul pezzo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Hap Collins - 1 mese fa

      Abbi pazienza son duro, ma io l’idea di Natali su una eventuale nuova destinazione per il Franchi non l’ho capita.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. jackfi1 - 1 mese fa

    Con questa filosofia tra 20 anni il prossimo stadio della fiorentina, sempre ammesso ci faccian fare questo, lo fanno a Pistoia a forza di farlo un po’ più in là.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ForzaViolaSempre - 1 mese fa

      ehehehehehh, eh si….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. jackfi1 - 1 mese fa

    La soluzione è la migliore ma rimane un ma:CHI PAGA???????
    Perchè qui nessuno ha il coraggio di dire che se la fiorentina lascia il Franchi i costi di manutenzione (500 mila euro quest’anno, 700 mila il prossimo e via via a salire) li pagano i fiorentini. Facciamo una bella cosa. Proponete il vostro progetto di riqualificazione con impatto ambientale, impatto economico e via dicendo e poi saranno i fiorentini a decidere votando. Non facciamo le cose all’italiana, presentiamo un progetto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Xela - 1 mese fa

      li paghi con le tasse come paghi il rifacimento delle strade, delle facciate del duomo, dei giardinetti per bambini etc.

      se ben riconvertito può diventare uno spazio che crea un indotto tale da essere parzialmente automanutenuto. inoltre una riconversione dovrà essere pensata anche per renderlo più protetto dal passare del tempo ed evitare questi continue manutenzioni.

      Tanto i soldi dovranno essere sborsati comunque eh… anche per il nuovo stadio dovranno essere create infrastrutture che non competono commisso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. jackfi1 - 1 mese fa

        Il problema è che per rincovertirlo come dici te devi cambiare la destinazione d’uso e rifare i calcoli strutturali (considerando che già ora non resiste). Perchè nel computo strutturale non era stato immaginato che quella struttura potesse essere riconvertita ad uffici o negozi. Avrà i minimi di sicurezza per reggere ai carichi portati da un esercizio commerciale? Per come è messo ora sicuramente no, se fosse operativo al 100% bisogna verificare ma anche in quel caso il peso dei macchinari degli uffici futuri inciderà e parecchio. Inoltre conta che devono essere spesi circa 8 mln per renderlo sicuro. Dove li reperisci se il comune non li ha? Li pagano le attività che andranno ad occuppare gli spazi commerciali? Non penso. Questo progetto è bello ma ad oggi è un progetto che esiste solo a voce e non su carta. Le curve come le tratti? Le devi per forza buttare giù o comunque chiudere con muri alti perchè lasciate così sono pericolose per i bambini se non c’è sorveglianza continua come durante le partite. A parole la riconversione è bella ma nella pratica non è semplice. Le manutenzioni non le puoi evitare o ritardare, saranno sempre più frequenti e costose perchè è un edificio in calcestruzzo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Larry_Smith - 1 mese fa

        Le facciate del Duomo o qualunque altro lavoro che riguardi il Duomo e il Battistero non li pagano i cittadini con le tasse ma l’Opera del Duomo, ente privato. Questo per la precisione

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. A ndrea - 1 mese fa

    Questa è la soluzione migliore. Applausi. Stadio nuovo vicino alle autostrade.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Nicco - 1 mese fa

    Va benissimo però vedi di tirare fuori i soldi di tasca tua per mantenerlo, perché io nn vado certo a lavorare per mantenere in Franchi visto che tutt ora vengono usati soldi pubblici per la manutenzione, che fenomeni da baraccone che sono questa gente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Conte Uguccione - 1 mese fa

    Certo, facciamone 5 o sei già che ci siamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy