Di Marzio: “Kalinic ha confermato di voler rimanere alla Fiorentina”

I suoi agenti hanno rispettato questa decisione che è stata poi anche comunicata agli intermediari che gestiscono i rapporti col Tianjin e sarà presto comunicata anche all’allenatore Fabio Cannavaro

di Redazione VN

“Non lascio la Fiorentina”. L’aveva dichiarato in giornata e adesso Kalinic ha confermato il ‘no’ al Tianjin. La decisione del giocatore viola è stata presa nel corso di una cena con i suoi agenti che gli avevano prospettato anche un rilancio dell’offerta di ingaggio, ma il giocatore non se la sente di lasciare adesso Firenze e preferisce aspettare l’estate. I suoi agenti hanno rispettato questa decisione che è stata poi anche comunicata agli intermediari che gestiscono i rapporti col Tianjin e sarà presto comunicata anche all’allenatore Fabio Cannavaro. Il Tianjin dunque, deluso da questa scelta del croato, virerà su un altro obiettivo. (gianlucadimarzio.com)

LINK – L’intervista di Kalinic in cui dice no ai milioni cinesi

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vecchio briga - 4 anni fa

    Per la Redazione: girano diverse versioni della traduzione dell’intervista di Kalinic, è possibile fare chiarezza?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Stefano Fantoni - 4 anni fa

      La traduzione corretta, nonché quella ripresa e pubblicata dalla maggioranza dei media, è quella riportata ieri in questo articolo: http://www.violanews.com/calciomercato/svolta-kalinic-resto-alla-fiorentina-decisione-definitiva/

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. vecchio briga - 4 anni fa

        Grazie Stefano. Avevo già letto l’articolo, ma ho letto anche versioni leggermente diverse. Come sempre noi tifosi dobbiamo andare a naso, fidarci. Mi toccherà scaricare il testo in croato e farlo leggere a qualche amico.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dinif_383 - 4 anni fa

    Secondo me l’amore per la appartenenza è un vivido affetto nei confronti della maglia che vesti, un profondo attaccamento ai colori che rappresenti, un sentimento che porta ad agire per la soddisfazione di se stessi e del club per cui “vesti” i colori. Ritengo che al giorno d’oggi l’amore per la”maglia” di un calciatore non sia un sentimento antico o completamente superato da altri valori, ma sia una scelta di vita ed un diritto ineccepibile di un “guerriero”…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Via (mai una) Gioja - 4 anni fa

    Io sono contento ma… quanta retorica leggo nei commenti… ma non capite che ha scelto di NON andare in Cina e non di rimanere alla Fiorentina. Non la notate la sottile differenza è? Vedremo in estate… quando la destinazione sarà è suo gradimento. #oppiodelpopolino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 4 anni fa

      Certo è possibile. I fatti certi però sono che ha rinunciato a 48 milioni. Te li devono mettere euro per euro davanti agli occhi perchè tu capisca? Ha mandato a monte un’operazione complessiva da 100milioni circa. E’ un eroe, un anti calcio moderno. Un anti procuratori e anti mediatori. Anti ragionieri del cazzo. Grande Kalinic idolo assoluto! Vera bandiera nonostante sia qui da poco tempo. Poi se a giugno andrà in Inghilterra o in Germania per vincere credo che avrà solo il sostegno della Firenze più sana. Grande Nicola!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. FILTRA OTTIMISMO (figlio di Tesoretto, fratello di Plusvalenza) - 4 anni fa

    Storie come questa valgono per me piú di 1000 trofei..storie di uomini… A volte capítano, mio capitáno… Ti auguro il meglio… Firenze non dimenticherà… Il tuo gesto ormai è storia… Storia della mia Fiorentina.. Anche il mio piccolino un giorno saprá quello che oggi hai fatto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Lk - 4 anni fa

      Bellissime parole!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Prospero - 4 anni fa

        Bellissime parole, ma K ha detto no perché sa già che tra sei mesi avrà un’altra opportunità, magari un po’ meno ricca, ma certamente più appagante. Certamente non per attaccamento alla maglia. In ogni caso tanto di cappello in un mondo di mezzi decerebrati.

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy