Crocevia Parma, ma a volte vincere non basta: Iachini sulla scia del Giampaolo rossonero

Iachini potrebbe salutare la Fiorentina anche in caso di vittoria contro il Parma. Per certi aspetti questa situazione ricorda quella vissuta poco più di un anno fa da Marco Giampaolo, quando era al Milan

di Stefano Niccoli, @stefanoniccoli3
Iachini

Iachini-Fiorentina, ultimo atto? Può darsi. L’avventura del tecnico col cappellino sulla panchina viola potrebbe essere giunta al capolinea. La gara contro il Parma è un crocevia fondamentale, ma anche un’eventuale vittoria potrebbe – il condizionale è d’obbligo – non bastare. Su Beppe aleggia il fantasma di Cesare Prandelli. Insomma: non il modo migliore di preparare una partita contro un avversario ostico, vicino al colpaccio contro la corazzata Inter.

Una situazione, questa, simile (ma non uguale) a quella vissuta da Marco Giampaolo un anno fa al Milan. Ricordate? Arrivato in pompa magna, il Maestro collezionò quattro sconfitte nelle prime sei giornate: contro Udinese, Inter, Torino e Fiorentina. Uniche gioie, arrivate tra l’altro al termine di prestazioni imbarazzanti, quelle contro Brescia e Verona. Alla settima giornata, il 5 ottobre 2019, il Diavolo riuscì a battere (grazie al rigore parato da Reina in pieno recupero) il Genoa per 2-1 al Ferraris. Panchina salva? Niente affatto. Le strade del Milan e di Giampaolo si separarono l’8 ottobre, giorno dell’esonero dell’attuale allenatore del Torino.

Le similitudini tra la Fiorentina di adesso e il Milan di allora non mancano: la panchina traballante, il gioco tutt’altro che spettacolare, la classifica deficitaria e, di conseguenza, il malumore dei tifosi. Aggiungiamoci una curiosità: contro il Parma, Ribery & co. giocheranno in trasferta di sabato sera, così come la formazione rossonera poco più di dodici mesi fa in Liguria.

E’ doveroso, però, sottolineare anche le differenze. Giampaolo fu cacciato a vittoria ottenuta. La posizione di Beppe Iachini è sì in bilico, ma l’esonero – per ora – è un’indiscrezione, un’ipotesi. Anche se – è la novità delle ultime ore – Rocco Commisso si starebbe convincendo di tagliare il cordone ombelicale col tecnico ascolano. Comunque vada a Parma saranno giorni di riflessione. Tre punti in più in classifica aiuterebbero a progettare meglio il futuro e, FORSE, a trascorrere la sosta con meno tensioni.

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-14380403 - 2 settimane fa

    Il problema non sussiste…. col ca’ che vinciamo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Nicco - 2 settimane fa

    Va mandato a casa qualunque risultato esca domani sera, anche oggi conferenza stampa imbarazzante, scuse, alibi, giustificazioni, adesso Basta!!! Iachini out

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy